Dal Positivismo al Verismo

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Nella prima metà dell'Ottocento si andò via via affermando una corrente di pensiero secondo la quale la scienza è al centro della conoscenza, estendendo il metodo scientifico a tutti i campi del sapere: il positivismo. Esso fu il prodotto della prima e più importante scuola scientifica dei tempi moderni, l’École Polytechnique, e diventò anche la base filosofica degli intellettuali. E da essa partiremo per arrivare fino al verismo. Foto: www. Letteratu. It.

28

L'egenomia del ruolo sociale della nuova classe borghese

Il positivismo fu una specie di neoilluminismo che nacque grazie a un’economia nuova, basata sull’industria, e che fu portato avanti ed affermato tramite l'egemonia del ruolo sociale della nuova classe borghese. Con esso si attuò il rilancio della ragione umana, che contribuisce alla creazione e alla conferma di menti più aperte alle innovazioni e al progresso. Il Positivismo diventa così il punto di partenza per il raggiungimento di una maggiore consapevolezza interiore dell’uomo.

38

Intorno al 1860 il positivismo si diffuse in Italia

In Italia il Positivismo in Italia si diffuse intorno al 1860, quando cominciarono a circolare le traduzioni di testi di inestimabile valore scientifico, come per esempio l'opera di Charles Darwin "L’origine della specie per selezione naturale" (1859). I metodi dettati dal positivismo ebbero buon esito soprattutto nel campo linguistico: si rispolverarono le opere in dialetto e si pubblicarono inoltre molti testi inediti.

Continua la lettura
48

Dopo il positivismo si affermò il naturalismo di Zola

Dopo l’avvento del Positivismo, si verificò l’affermarsi del naturalismo di Zola, un pensiero di grande valore scientifico, il quale prevedeva l’applicazione del rigore della scienza anche nell’arte. Si avvertì così l’esigenza di conoscere gli aspetti della società, per studiarli in modo approfondito e di renderne pubblici i risultati.

58

La frattura sociale e culturale tra Nord e Sud

Dopo l’Unità d’Italia, lo sviluppo economico e l’industrializzazione erano ancora agli esordi, e la frattura sociale e culturale tra Nord e Sud diveniva sempre più profonda. La nuova corrente letteraria denunciava questo malessere, perché sentiva l'esigenza di ritrarre la realtà in modo impersonale, e la lingua doveva rappresentare il mondo nel modo più obiettivo possibile.

68

Le differenze che ci sono nel Verismo e nel Naturalismo

Nel Verismo troviamo sostanziali differenze rispetto al Naturalismo, soprattutto per i differenti ambienti sociali descritti. La letteratura verista ebbe grandi dimostrazioni nel Meridione d'Italia e Verga ne fu l'esempio più rappresentativo. Con il suo ciclo dei “Vinti”, egli intese descrivere il profilo della lotta per la vita, alla quale ogni uomo prende parte, a prescindere dalla classe sociale a cui appartiene, spinto dalla volontà di voler cambiare ad ogni costo la propria condizione.

78

Il romanzo portavoce di una missione sociale

Con i suoi fondamenti, il verismo necessitava di mezzi espressivi ad hoc per le sue caratteristiche innovative, per cui, al fine di ottenere uno stile rigoroso e scientifico col quale poter risolvere ogni problema, bisognava partire dal basso, ovvero dalla semplicità e dall'umiltà della classe meno abbiente. Il romanzo, quindi, diventò portavoce di una missione sociale, con l’intendo di denunciare le terribili condizioni esistenziali delle classi meno agiate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Positivismo: appunti

La corrente filosofica del Positivismo si diffonde nella seconda metà del XIX secolo a partire dalla Francia e diviene la cultura dominante fin quasi alla fine del secolo, quando si verificherà una reazione antipositivista ad opera del Decadentismo....
Superiori

Il verismo in Italia e il naturalismo in Francia

La crisi del Romanticismo letterario si ritiene compiuta con la nascita del Naturalismo in Francia e successivamente del Verismo in Italia, movimenti letterari speculari che guardano al pensiero positivista diffusosi alla fine dell'800 e, anzi, sono a...
Superiori

Il Verismo di Giovanni Verga

Il nome di Giovanni Verga va spesso insieme ad un'altra parola, ovvero il "Verismo"; infatti egli è l'autore per eccellenza che aprì, in Italia la strada del verismo (corrente letteraria di fine Ottocento). Questo movimento letterario fu caratterizzato...
Superiori

Il verismo di Verga: Novelle rusticane

Giovanni Carmelo Verga (1840 - 27 gennaio 1922) è uno scrittore e drammaturgo italiano nato nella provincia di Catania che, con le sue opere, rappresenta pienamente la corrente letteraria del Verismo. Ha scritto romanzi ("I Malavoglia", "Mastro don-Gesualdo",...
Superiori

I principali esponenti del Verismo

Il verismo è un movimento letterario che si diffonde in Italia negli ultimi decenne dell'Ottocento e nei primi anni del Novecento.Il termine Verismo deriva dalla parola "vero"; secondo i veristi Io scrittore ha il compito di riprodurrela realtà in modo...
Superiori

Il Naturalismo francese

Quando si parla di Naturalismo francese generalmente si intende una corrente letteraria che si sviluppa in Francia nell'Ottocento. Essa prende le basi dalla corrente del Positivismo, la quale afferma una grande fiducia nel progresso e negli sviluppi scientifici....
Superiori

Guida al Naturalismo

Come voi visitatori di questo sito web ben saprete, quando parliamo del Naturalismo, facciamo riferimento ad una importante corrente artistica e letteraria che nacque e si diffuse inizialmente in Francia, attorno alla seconda metà del Diciannovesimo...
Superiori

Come redigere un'analisi testuale

In questa semplicissima guida, parleremo solo della comune analisi testuale che viene utilizzata a scopo didattico. Vediamo insieme come redigere un'analisi testuale. Nel caso ci trovassimo ad analizzare una poesia, dovremo, in primo luogo effettuare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.