Cuore di tenebra di Joseph Conrad in pillole

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Heart of Darkness, tradotto in lingua italiana come "Cuore di tenebra", è un romanzo breve di Joseph Conrad, scrittore polacco naturalizzato inglese, che fu pubblicato nell'anno 1902. Questo romanzo è da considerarsi fra i classici della letteratura del ventesimo secolo, come tanti altri romanzi e racconti dell'autore. Ad esempio "Nostromo" oppure "La linea d'ombra", giusto per citarne alcuni. La lingua madre di Conrad non era l'inglese, eppure egli riuscì a infondere nelle sue opere delle atmosfere esotiche ed affascinanti con una ineguagliabile ricchezza narrativa. I protagonisti del romanzo sono due marinai: Marlow e Kurtz ed in questa guida tratteremo il romanzo in pillole.

24

Marlow è un vecchio marinaio che vive in un battello fermo sul Tamigi. Egli un giorno comincia a raccontare agli altri componenti dell'equipaggio l'esperienza fatta durante un suo viaggio in un continente seducente e misterioso. La cosa curiosa è che, sino alla fine della lettura del libro, non verremo mai a conoscenza del nome del continente. Tutti i personaggi del romanzo subiscono la forte personalità di Kurtz, misterioso personaggio. Ma Kurtz è ormai disperso e per questa ragione Marlow diventa l'effettivo capitano della nave. Il viaggio continua fino all'incontro con gli indigeni. Si scoprirà che Kurtz si trova presso di loro, ed è gravemente malato, quasi moribondo, curato amorevolmente dagli stessi indigeni. I compagni tentano di riportare Kurtz alla base, ma nel frattempo egli muore, non senza aver prima consegnato a Marlow una busta contenente delle foto e delle lettere di una donna. Ed è a questo punto l'amara sorpresa: Kurtz è stato in realtà uno sfruttatore degli indigeni, non una persona buona come si era creduto.

34

Si crede che Conrad, per la stesura del romanzo, si ispirò a persone realmente conosciute durante la sua esperienza su un battello. La trama del libro verte sul tema principale del colonialismo, fortemente criticato dall'autore. Conrad infatti si scaglia non solo contro il colonialismo dei suoi tempi, ma addirittura contro quello risalente all'impero romano. Ed è questo il significato profondo che egli attribuisce al "darkness", ossia al male che non riesce a confrontarsi con la diversità di altre culture e popolazioni. Nella la frase finale di Kurtz "che orrore", pronunciata ai limiti della sua agonia, possiamo riconoscere la momentanea ed effimera presa di coscienza di un tiranno. Un "cuore di tenebra", appunto, che ha solo buio nel proprio cuore e che non sa cosa vuol dire rispetto per un popolo che vive nell'indigenza e negli stenti.

Continua la lettura
44

Il famoso regista Francis Ford Coppola si ispirò liberamente a questo romanzo per il suo pluri-premiato film "Apocalypse Now", sebbene con variazioni relative all'ambientazione. Ancora oggi il romanzo è un forte elemento di analisi del colonialismo di un qualsiasi Paese sfruttatore che, dominando altri paesi, si arricchisce sulla loro pelle.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Cime tempestose di Emily Bronte in pillole

Il Romanzo "Cime Tempestose", di Emily Bronte, è costruito intorno al contrasto dei sentimenti umani dell' Amore e dell' Odio distruttivo, della speranza e della terribile vendetta, che i protagonisti vivono e subiscono con passione. Passione devastatrice...
Superiori

Il ritratto di Dorian Gray di Oscal Wilde in pillole

Uno dei capolavori di Oscar Wilde è sicuramente il Ritratto di Dorian Grey, un romanzo uscito per la prima volta sul Lippincott's Monthly Magazine nel 1880 e pubblicato poi nella la prima edizione originale nel 1891. L'autore apportò successive delle...
Superiori

"1984" di George Orwell in pillole

Uno dei romanzi più famosi del celebre scrittore George Orwell è senza dubbio "1984". Si tratta di un un classico della letteratura straniera, e molto spesso è oggetto di studio e approfondimento nelle scuole superiori. Con questa guida vogliamo consegnarvi...
Superiori

I dolori del giovane Werther di Goethe in pillole

I dolori del giovane Werther è uno dei simboli dello Sturm und Drang, una corrente nata e sviluppatasi in Germania tra il 1785 ed il 1785. Scritto da Goethe nel 1774, è un romanzo epistolare, in cui il protagonista mette in risalto i suoi tormenti....
Superiori

"Il piacere" di D'Annunzio in pillole

Gabriele D’Annunzio scrisse fra le sue opere, la più nota, "Il Piacere". Era il 1888 mentre era a Francavilla al Mare; il romanzo in questione, ha come tematica centrale il racconto delle avventure personali di un giovane poeta, Andrea Sperelli-Fieschi...
Superiori

Latino: pluralia tantum

I Nomina Pluralia Tantum sono i nomi che hanno esclusivamente il plurale. In latino questi sostantivi hanno solo la forma plurale anche se si riferiscono ad un unico soggetto. In presenza dei Pluralia Tantum la copula, il predicato, il nome del predicato...
Superiori

L'illuminismo in pillole

L’Illuminismo è un movimento storico-culturale, diffuso nel XVIII secolo. Si può delimitare in un periodo che va dalla pace di Aquisgrana (1748) al Congresso di Vienna (1815). Nasce in Inghilterra, ma si diffonde velocemente anche nel resto degli...
Superiori

Il Nazismo in pillole

Con i suoi 55 milioni di morti, la Seconda Guerra Mondiale viene definita come il più grande conflitto armato della storia. Le cause che la scatenarono furono molteplici, ma la principale fu senza dubbio l'aggressiva politica espansionistica di Hitler,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.