Cosa si intende per obbligo formativo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Secondo la normativa vigente in materia di istruzione (Circolare Ministeriale 30/12/2010, n. 101; Decreto Ministeriale 22 Agosto 2007, n. 139 e Legge 27 dicembre 2006, n. 296), l'obbligo di istruzione è diverso dall'obbligo formativo, anche se troppo spesso queste due espressioni vengono utilizzate come sinonimi. Il susseguirsi di leggi e decreti al riguardo, ha creato infatti una confusione semantica. Questa guida ha come scopo definire che cosa si intende per obbligo di formazione.

25

Obbligo di istruzione

Secondo la legge italiana, l'istruzione è obbligatoria per dieci anni (fascia d'età compresa tra i 6 e i 10 anni). L’adempimento di tale obbligo è finalizzato al conseguimento di un titolo di studio di scuola secondaria superiore o di una qualifica professionale di durata almeno triennale entro il 18° anno di età. L'istruzione obbligatoria è gratuita.
Per adempiere a tale obbligo, il giovane ha le seguenti opzioni:1. Frequentare una scuola statale secondaria o paritaria.2. Recarsi presso le strutture della Regione per la formazione professionale.

35

Obbligo formativo

Una volta chiarito che cosa si intende per obbligo di istruzione (un tempo obbligo scolastico), è possibile definire l'obbligo formativo.
Secondo la Legge 144/99 art. 68, l'obbligo formativo è il diritto e il dovere da parte del giovane di frequentare attività formative fino al raggiungimento del diciottesimo anno di età.
Pertanto, una volta assolto l'obbligo di istruzione (fino ai 16 anni), il giovane ha le seguenti opzioni tra cui scegliere, a seconda delle sue inclinazioni e conoscenze:
1. Concludere gli studi presso una scuola secondaria superiore
2. Iniziare un percorso di apprendistato
3. Iniziare un corso di formazione professionale.

Continua la lettura
45

In dettaglio

1. Per adempiere all'obbligo formativo, il giovane può scegliere di concludere il suo percorso di istruzione presso una scuola secondaria superiore. Infatti, l'ottenimento del diploma assolverà anche all'obbligo di formazione.
2. L'apprendistato è un contratto che prevede lavoro e formazione. Esso è rivolto ai giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni non compiuti e ha come scopo inserirli nel mondo del lavoro insegnando un mestiere. La durata minima dell'apprendistato è di 18 mesi mentre la durata massima è di 4 anni e mira all'ottenimento di una qualifica professionale.
3. Il sistema di formazione professionale prevede dei corsi gratuiti che vengono gestiti dalla Regione e della Provincia. Devono avere una durata minima di tre anni, al termine dei quali viene rilasciata una qualifica professionale.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Guida ai criteri di attribuzione del credito scolastico

Gli esami di Stato mettono a dura prova gli studenti che li devono sostenere, in quanto si trovano a dover fare i conti con crediti, tesine e prove scritte. Per capire i criteri di attribuzione del credito scolastico bisogna considerare che il risultato...
Superiori

Pedagogia sperimentale: caratteristiche

Quando si parla della pedagogia sperimentale si intende un settore che si occupa della ricerca e della sperimentazione nel campo della formazione e, più precisamente, dell'insegnamento. In questa guida troverete dei veri e propri appunti ed andremo...
Superiori

Come risolvere le espressioni goniometriche

Per molte generazioni di studenti, la matematica ha sempre rappresentato lo scoglio insormontabile dell'intero percorso formativo. Soltanto in pochi riescono ad andare bene in questa materia che richiede concentrazione e capacità logiche piuttoto spiccate....
Superiori

Come ottenere crediti per la maturità

Chi finalmente è arrivato in quinta superiore, dopo anni di fatica e sudore, non vede l'ora che arrivi il mese giugno per dare quei benedetti esami di maturità e scappare via dalla scuola. Ma si punterà anche ad uscire con un punteggio il più possibile...
Superiori

Adolescenti pigri: 5 consigli per motivarli nello studio

Davanti all'insuccesso scolastico e allo scarso impegno nello studio dimostrato dai propri figli, l'apprensione dei genitori è più che comprensibile. Per scongiurare il rischio del debito formativo o, ancor peggio, della bocciatura, la famiglia si trova...
Superiori

Come determinare i fuochi dell'iperbole

In questa guida, dopo aver dato una definizione di iperbole secondo la geometria euclidea ed analitica, andremo a delineare i vari passaggi per poter determinare con correttezza i fuochi dell'iperbole. Tralasciando le definizioni valide per la geometria...
Superiori

Come rendere lo studio più interessante

Li studio, si sa, è sinceramente amato solamente da pochi eletti. Tutti gli altri devono necessariamente sforzarsi di farselo piacere per il bene del proprio futuro. Infatti, sta proprio nello studio il segreto per una buona, se non ottima, riuscita...
Superiori

Come studiare senza annoiarsi

Lo studio è un'attività importante che prende, indubbiamente, molto tempo. Oltre ad essere una cosa da fare spesso, è tante volte anche posto come un obbligo. Risulta quindi molto comune che le persone, soprattutto i ragazzi, si possano annoiare nello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.