Cosa si intende per obbligo formativo

Tramite: O2O 12/02/2018
Difficoltà: media
15
Introduzione

Secondo la normativa vigente in materia di istruzione (Circolare Ministeriale 30/12/2010, n. 101; Decreto Ministeriale 22 Agosto 2007, n. 139 e Legge 27 dicembre 2006, n. 296), l'obbligo di istruzione è diverso dall'obbligo formativo, anche se troppo spesso queste due espressioni vengono utilizzate come sinonimi. Il susseguirsi di leggi e decreti al riguardo, ha creato infatti una confusione semantica. Questa guida ha come scopo definire che cosa si intende per obbligo di formazione.

25

Obbligo di istruzione

Secondo la legge italiana, l'istruzione è obbligatoria per dieci anni (fascia d'età compresa tra i 6 e i 10 anni). L?adempimento di tale obbligo è finalizzato al conseguimento di un titolo di studio di scuola secondaria superiore o di una qualifica professionale di durata almeno triennale entro il 18° anno di età. L'istruzione obbligatoria è gratuita.
Per adempiere a tale obbligo, il giovane ha le seguenti opzioni:1. Frequentare una scuola statale secondaria o paritaria.2. Recarsi presso le strutture della Regione per la formazione professionale.

35

Obbligo formativo

Una volta chiarito che cosa si intende per obbligo di istruzione (un tempo obbligo scolastico), è possibile definire l'obbligo formativo.
Secondo la Legge 144/99 art. 68, l'obbligo formativo è il diritto e il dovere da parte del giovane di frequentare attività formative fino al raggiungimento del diciottesimo anno di età.
Pertanto, una volta assolto l'obbligo di istruzione (fino ai 16 anni), il giovane ha le seguenti opzioni tra cui scegliere, a seconda delle sue inclinazioni e conoscenze:
1. Concludere gli studi presso una scuola secondaria superiore
2. Iniziare un percorso di apprendistato
3. Iniziare un corso di formazione professionale.

Continua la lettura
45

In dettaglio

1. Per adempiere all'obbligo formativo, il giovane può scegliere di concludere il suo percorso di istruzione presso una scuola secondaria superiore. Infatti, l'ottenimento del diploma assolverà anche all'obbligo di formazione.
2. L'apprendistato è un contratto che prevede lavoro e formazione. Esso è rivolto ai giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni non compiuti e ha come scopo inserirli nel mondo del lavoro insegnando un mestiere. La durata minima dell'apprendistato è di 18 mesi mentre la durata massima è di 4 anni e mira all'ottenimento di una qualifica professionale.
3. Il sistema di formazione professionale prevede dei corsi gratuiti che vengono gestiti dalla Regione e della Provincia. Devono avere una durata minima di tre anni, al termine dei quali viene rilasciata una qualifica professionale.

55
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Pedagogia sperimentale: caratteristiche

Quando si parla della pedagogia sperimentale si intende un settore che si occupa della ricerca e della sperimentazione nel campo della formazione e, più precisamente, dell'insegnamento. In questa guida troverete dei veri e propri appunti ed andremo...
Superiori

Adolescenti pigri: 5 consigli per motivarli nello studio

Davanti all'insuccesso scolastico e allo scarso impegno nello studio dimostrato dai propri figli, l'apprensione dei genitori è più che comprensibile. Per scongiurare il rischio del debito formativo o, ancor peggio, della bocciatura, la famiglia si trova...
Superiori

La disciplina del bilancio consolidato

Il bilancio consolidato è uno degli argomenti principali trattati in diritto e in economia, che generalmente viene affrontato durante il percorso universitario. Si tratta di un documento che ha lo scopo di informare sulla condizione economica del gruppo...
Superiori

Differenze tra Decadentismo e Simbolismo

In seguito all'onda rivoluzionaria del 1948, nello scenario Europeo, si fanno strada nuove tendenze nel campo artistico e letterario, tra cui il Decadentismo e il Simbolismo. Per Decadentismo si intende una corrente che esclude la continuità con il Romanticismo....
Superiori

Come fare un curricolo verticale

Se avete intenzione di fare un curricolo verticale, però non ne avete mai redatto uno, non vi dovrete assolutamente preoccupare, in quanto sarà sufficiente seguire tutti i passaggi che troveremo di seguito. Il curricolo verticale è un percorso educativo-didattico che...
Superiori

I 5 principali tipi di Liceo

La scuola è un luogo formativo che si porta dietro una grandissima responsabilità, ovvero quella di preparare milioni di giovani alla vita accademica e lavorativa. Le scuole superiori si suddividono in varie tipologie, tra licei ed istituti professionali....
Superiori

Come convocare il consiglio di classe

Il consiglio di classe è un organo istituzionale che ha le seguenti funzioni: favorire i rapporti tra docenti e genitori, proporre iniziative al collegio docenti, verificare e valutare il percorso formativo degli alunni della classe, fissare gli obiettivi...
Superiori

Come arricchire il proprio vocabolario

Chiunque abbia a cuore la propria carriera lavorativa, soprattutto se questa si sviluppa in un ambito in cui le competenze linguistiche e culturali sono centrali, sa bene come sia fondamentale arricchire il proprio bagaglio lessicale. In questo senso,...