Cos'è un pdp e come compilarlo

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il pdp è un piano didattico personalizzato, da compilare nel caso in cui la situazione preveda, per lo studente interessato, un percorso didattico che tenga conto di determinate esigenze. I casi nei quali lo si compila sono molteplici, tra i quali i disturbi specifici dell'apprendimento (DSA), i casi di svantaggio socioeconomico, culturale e linguistico e determinati deficit certificati. Il documento pdp è previsto dal MIUR in relazione al DM 5669 del 12/07/2011 per stabilire quali attività sono dispensative e quali, invece, gli strumenti compensativi da utilizzare nel corso delle lezioni e delle prove. Per compilare il pdp è necessario leggere con attenzione i moduli e seguire alcune indicazioni. A tal proposito, dopo aver chiarito in linea generale cos'è un pdp, vedrete come compilarlo in pochi semplici passaggi.

28

Occorrente

  • Modulo pdp del MIUR
38

Scaricare il pdp del Miur

Il primo consiglio che vi diamo è quello di munirvi nel modulo per pdp elaborato dal MIUR. Il documento ufficiale è più semplice da compilare e si ha la certezza di svolgere i dovuti passaggi nel modo più consono. Qui potete trovare il modulo in questione, da osservare con attenzione e leggere in ogni suo dettaglio prima di passare all'atto pratico della compilazione. Una volta svolto questo passaggio basilare, continuate nella lettura per comprendere le voci del modulo e capire in che modo completare gli spazi a cura dell'utente.

48

Compilare i dati di base

Iniziate la compilazione del modulo con il completamento dei dati generali, ovvero quelli identificativi e quelli riguardanti il nome dell'insegnante e la diagnosi medico specialistica con la data di redazione ed eventuali aggiornamenti della stessa. Quanto agli "interventi pregressi", bisogna indicare da chi è stato seguito lo studente in passato, il periodo, la frequenza e la modalità degli interventi stessi. Vengono poi richiesti i dettagli della "scolarizzazione pregressa", che riguardano eventuali bocciature, la richiesta di esami riparativi e altri aspetti correlati di rilevanza. Alla voce "rapporti scuola-famiglia" va invece specificato se l'istituto ha inviato alla famiglia comunicazioni di riscontrata difficoltà nell'ambito scolastico, la data in cui la diagnosi è stata protocollata ed eventuali dettagli di interesse.

Continua la lettura
58

Compilare i dati circa le abilità

I dati circa le abilità dello studente in oggetto riguardano principalmente lettura, scrittura e calcolo. Alla voce "lettura", troverete le sotto-voci "velocità", "correttezza" e "comprensione". Per ogni sottovoce viene richiesta una doppia valutazione: in base agli "elementi desunti dalla diagnosi" ed in base agli "elementi desunti dall'osservazione in classe". Il modulo è semplice ed intuitivo ed ogni dato va inserito nella casella apposita riportante le voci qui citate. Lo stesso procedimento dev'essere applicato all'analisi della "scrittura", con sotto-voci "grafia", "tipologia di errori" e "produzione". Allo stesso modo ci si comporta riguardo la valutazione delle abilità di "calcolo", con sottovoci "mentale" e "per iscritto". Se siete in possesso di una regolare diagnosi per DSA troverete tutte le indicazioni del caso nella stessa, che deve essere conforme alla "Consesuns Conferenze sui DSA dell’istituto Superiore di Sanità ISS-2011" e "Conferenza Stato-Regioni sui DSA del 24/7/2012", come spiegato attentamente in questa fonte, alla quale si rimanda per interessanti approfondimenti. Per quanto riguarda gli "elementi desunti dall'osservazione in classe", questi devono essere affidati dal docente di riferimento.

68

Compilare i dati della didattica

Nella scheda riguardante la "didattica personalizzata", ovvero il punto 3 del modulo, trovate i campi riguardanti le "strategie e medoti di insegnamento", "misure dispensative/strumenti compensativi/tempi aggiuntivi" e "strategie e strumenti utilizzati dall'alunno nello studio". Ognuno di questi tre campi contiene, sotto forma di tabella, le voci "discipline linguistico-espressive", "discipline logico-matematiche", "discipline storico-geografico-sociali" e "altre". Nel link sopraccitato potete trovare alcuni esempi circa strategie, misure e strumenti da adottare. Una volta compilata anche la terza parte del modulo, non resta che terminare con la quarta, che riguarda la "valutazione", dove per ogni disciplina si devono inserire le "misure dispensative", gli "strumenti compensativi" ed i "tempi aggiuntivi". Nel compilare quest'area si deve tenere conto che la valutazione non riguarda solo le prove finali, bensì l'attività di tutto l'anno.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Compilate il modulo facendovi aiutare da persone competenti e da quelle chiamate in causa nella stesura dei dati
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come calcolare i metri quadrati

Calcolare i metri quadrati è un calcolo tutto sommato semplice e facile da eseguire. Questa guida ci permetterà di fare un'escursione su come calcolare le aree delle varie figure piane in cui ci si imbatte più spesso. Ma ora poniamoci la domanda: cos'è...
Elementari e Medie

Analisi grammaticale: l'apposizione

La grammatica italiana è una materia che tutti quanti dovremo approfondire, poiché ci permette di esprimerci correttamente nella nostra lingua. La lingua italiana è bellissima ma anche piena di regole e cercare di impararle tutte è abbastanza difficile....
Elementari e Medie

Il minimo comune multiplo: come trovarlo subito

Partiamo dalla definizione: il minimo comune multiplo - o abbreviato, 'mcm' - è definibile a partire da altri due numeri; dunque il minimo comune multiplo è il numero in assoluto più piccolo che riesce a contenere entrambi questi due numeri, ovvero...
Elementari e Medie

Scienze: la Via Lattea

Abbiamo tutti noi sentito spesso parlare della famosa Via Lattea, ma di che si tratta esattamente? Lo scopriremo in questa guida in cui, per spiegarne cos'è, parleremo approfonditamente di scienze. La Via Lattea, innanzitutto si presenta come una banda...
Elementari e Medie

Come determinare il seno, il coseno e la tangente

In matematica, le funzioni trigonometriche o funzioni goniometriche o funzioni circolari sono funzioni di un angolo; esse sono importanti nello studio dei triangoli e nella modellizzazione dei fenomeni periodici, oltre a un gran numero di altre applicazioni....
Elementari e Medie

Come costruire un pentagono regolare dato il lato

Il pentagono regolare è una figura geometrica bidimensionale, definita poligono (dal greco poli- che significa "più" e -gono, ovvero "angolo") avente cinque lati e cinque angoli congruenti. La sua costruzione geometrica non è molto complicata, ma occorrono...
Elementari e Medie

Come fare una relazione educativa

Nella guida che stiamo per sottoporvi, vi esponiamo come fare una relazione educativa, essa non è altro che un insieme di rapporti che si creano tra l'educatore e colui che viene educato, ciò deve portare a degli obiettivi educativi in una cerca circostanza....
Elementari e Medie

Scienze: il mimetismo degli animali

Eh, si, la natura non manca mai di sorprenderci o di stupirci. Ci sono degli animali che hanno sviluppato la capacità di rendersi invisibili agli occhi dei predatori o sfruttano tale abilità per celarsi alle loro prede, sorprendendole poi all'improvviso....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.