Coordinate polari e cartesiane: come convertirle tra loro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La matematica è una materia vasta che comprende in essa anche lo studio dell'analisi, attraverso la quale è possibile generare grafici studiandone le varie equazioni e generando dei grafici in due o tre dimensioni, sfruttando i tre assi cartesiani e i relativi piani di giacenza di ogni coordinata e punto. Il calcolo dell'esatta posizione di un punto collocato all'interno di un piano prevede l'impiego di due metodi d'identificazione: uno tramite le coordinate cartesiane e l'altro mediante quelle polari. Tali sistemi si differenziano principalmente nel procedimento logico utilizzato. Nel primo caso si applica la geometria cartesiana che si basa sugli assi "X" ed "Y" del piano, detto appunto "cartesiano". Nel secondo caso, invece, si ricorre alla geometria polare quindi le componenti utilizzate sono l'angolo di rotazione "θ" e la lunghezza del raggio "r", dall'origine degli assi fino al punto da determinare. Come possono i due sistemi dialogare tra loro? In questa guida esamineremo il rapporto esistente tra le coordinate polari e cartesiane, individuando il modo attraverso cui convertirle. Daremo quindi utili informazioni che vi aiuteranno certamente a capire come fare. Mettiamoci al lavoro.

26

Occorrente

  • Conoscenze di trigonometria
36

Capacità logica

La comprensione di questo metodo per convertire le coordinate polari in cartesiane, e viceversa, necessita di una capacità logica adatta ad individuare la posizione di un punto sul piano in entrambe i sistemi. Le coordinate cartesiane di un punto vengono anche chiamate rettangolari. Queste si ricavano tramite il calcolo della distanza dall'origine, detta "O", in tutte e due le direzioni di cui si compone il piano, cioè "X" e "Y". La componente "X" esprime la distanza orizzontale del punto dall'origine. La "Y", invece, rappresenta la distanza in verticale, quindi calcolata in altezza, tra l'origine degli assi ed il punto di posizionamento nel piano. Il modo corretto di rappresentazione delle coordinate in un punto P in un piano cartesiano risulta essere il seguente: P (X; Y).

46

Individuare le coordinate

Il processo di individuazione delle coordinate di un punto all'interno di un piano per quanto riguarda la geometria polare è diverso dal precedente. Infatti si procede mediante il calcolo della lunghezza del raggio "r" che passa per l'origine e per il punto "P". Inoltre viene misurato, in gradi, l'angolo "θ" che si forma tra il raggio e l'asse delle "X", cioè delle ascisse. Ecco come si individuano le coordinate di un punto P sul piano: P (r; θ). Ora i due differenti metodi di calcolo delle coordinate dei punti sul piano risultano più chiari. Procediamo, quindi, a comprendere come poter convertire tra di loro le due tipologie di coordinate, polari e cartesiane.

Continua la lettura
56

Trigonometria di base

Il metodo di conversione tra coordinate cartesiane e polari si basa completamente sulla cosiddetta trigonometria di base. Conoscendo, come da figura, la distanza cartesiana sull'asse delle ascisse e delle coordinate che individuano il punto P (1;1), per individuare le coordinate polari (r; θ) si parte dal metodo pitagorico, per cui: [r]2 = [PN]2 + [ON]2 = [1]2 + [1]2 = 2, quindi [r] = √2 = 1,414. Con la trigonometria tangente, invece, si individua l'angolo tra il raggio "r" e l'asse "X": tanθ = PN / ON = 1 / 1 = 1 quindi θ=45°. Per cui avremo P (1,414;45°) in coordinate polari. Si può quindi sintetizzare la regola di conversione tra coordinate cartesiani e polari in questo modo: r = √ [x]2 + [y]2 e θ = tan-1(y/x). Similarmente per calcolare dalle coordinate polari quelle cartesiane, è necessario utilizzare le funzioni di seno e coseno, per cui la regola di conversione equivale a: x = r × cos (θ) e y = r × sin (θ).
L'analisi è una materia piuttosto complessa e richiede tempo per essere appresa e metabolizzata. Uno studio costante con la relativa sessione di pratica, aiuterà certamente ad apprendere la materia molto più rapidamente. I consigli di questa guida faranno al caso vostro nel caso in cui vorrete usufruire di qualche spiegazione molto più semplice e rapida per poter effettuare le operazioni necessarie e velocizzare il processo di apprendimento. Vi raccomando anche di fare molte domande al vostro professore nel caso in cui non abbiate capito qualcosa. È certamente un modo per apprendere meglio. Vi auguro quindi buon lavoro.
Alla prossima.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' sempre bene calcolare un punto utilizzando entrambi i sistemi per avere la certezza della misurazione del punto da determinare
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come scrivere in coordinate polari i Numeri Complessi

La maggior parte degli studenti hanno familiarità con i numeri complessi nella forma, tuttavia ci sono alcune forme alternative che sono utili nella maggior parte delle volte. Prima di entrare nelle forme alternative, è necessario dare un breve sguardo...
Superiori

come realizzare un diagramma a coordinate polari

In questa guida vedremo come disegnare un diagramma a coordinate polari. Questo tipo di diagramma viene spesso utilizzato per esprimere un fenomeno e fa uso di circonferenze concentriche. Per realizzarlo bisogna avere semplicemente a disposizione un foglio...
Università e Master

Come risolvere un'equazione monomia in C

La matematica fa parte delle scienze in cui vengono studiate determinate materie, come ad esempio l'algebra (operazioni, espressioni ecc.) e la geometria (studio delle figure geometriche piane e solide, delle rette, dei segmenti, elle linee aperte, chiuse...
Superiori

Come calcolare l'equazione dell'asse di un segmento

L'asse è una retta perpendicolare al punto medio dei due estremi che individuano il segmento. Determinare l'equazione dell'asse di un segmento in un sistema di coordinate cartesiane è uno degli obiettivi didattici principali nelle scuole superiori circa...
Superiori

Come determinare i punti di intersezione tra due rette

C'è una branca della matematica, chiamata geometria analitica o geometria cartesiana, che tutti gli studenti delle Superiori conoscono. Essa studia le figure geometriche avvalendosi delle coordinate cartesiane. Queste ultime cosa sono? Sono le coordinate...
Superiori

Come determinare l'equazione di un'ellisse per condizioni

In geometria, un'ellisse è una curva piana ottenuta intersecando un cono con un piano in modo da produrre una curva chiusa. Affinché la sezione conica produca una curva chiusa, l'inclinazione del piano deve essere superiore a quella della generatrice...
Superiori

Come calcolare l'area di un decagono

Il decagono è una figura geometrica piana delimitata da una linea spezzata chiusa. E’ composto da dieci lati uguali, dieci vertici e dieci angoli uguali, pari a 144°. Di fatto è un poligono di tipo semplice perché i lati non si intersecano, ed...
Università e Master

Come scrivere l'Hamiltoniana in un esercizio di meccanica

La meccanica è una materia piuttosto amplia e complessa che richiede uno studio molto approfondito per essere appresa e messa in pratica. Esistono infatti moltissime varianti da tenere a mente quando si effettuano dei calcoli. Uno dei problemi fondamentali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.