Le funzioni del Consiglio Superiore della Magistratura

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il CSM è l'organismo che assegna la giurisdizione e garantisce l'autonomia e l'indipendenza dei magistrati ordinari. È un organo costituzionale in quanto è espressamente sancito dalla Costituzione, che ne stabilisce la composizione (articolo 104) e le sue funzioni (articolo 105). Adotta tutte le disposizioni che riguardano lo status dei magistrati (compreso il loro reclutamento attraverso gare pubbliche, le loro procedure di trasferimento e assegnazione, promozioni e licenziamento dal servizio). Inoltre, gestisce il reclutamento di magistrati onorari e gestisce le loro attività. Infine, è incaricato di giudicare il comportamento dei magistrati sottoposti ad azioni disciplinari ai sensi della legge n. 195 del 1958, che regola la composizione e le competenze generali del Consiglio. Studiare legge e capirne tutte le sue sfumature è piuttosto utile e anche molto interessante, ma per nulla semplice, per questo è importante informarsi. Districarsi nella Magistratura Italiana e capire le funzioni di ogni ufficio non è per nulla semplice, anzi, bisogna essere piuttosto pratici e informati. In questa guida vedremo come funziona il Consiglio Superiore della Magistratura, analizzando in dettaglio le sue competenze. Ecco dunque quali sono le funzioni del Consiglio Superiore della Magistratura.

25

Principi del potere Giudiziale

Il Consiglio Superiore della Magistratura (abbreviato in CSM) è l'organo costituzionale preposto al controllo dell' attività della magistratura italiana e alla garanzia che vengano rispettati i principi basilari del potere Giudiziale: l'autonomia e l'indipendenza dagli altri due poteri costituzionali. Al fine di garantire la massima autonomia e indipendenza della magistratura dai poteri legislativi ed esecutivi, il Consiglio Superiore della Magistratura è presieduto dal Presidente della Repubblica, che ne è membro ex-officio insieme al Presidente e al Procuratore Generale la Corte Suprema di Cassazione. Il Consiglio Superiore della Magistratura è un organo a rilevanza costituzionale nato ben prima della nascita della Repubblica, in epoca ancora monarchica: nel 1907 (nato come apparato del Ministero della Giustizia). Diversi anni dopo, l'Assemblea Costituente decise di donargli rilevanza costituzionale, proprio per impedire, come già avvenuto nell'appena trascorso ventennio fascista, che Parlamento o Governo interferissero con la vita e l' amministrazione della Cosa Giuridica. Al CSM sono dedicati gli articoli 104.105.106.107 e 110 della Costituzione Italiana.

35

Composizione del CSM

Per quanto concerne la sua composizione, è dettata dall'articolo 104, il quale emana che i membri del Consiglio Superiore della Magistratura di diritto sono il Presidente della Repubblica (che presiede il consiglio stesso), il primo Presidente e il Procuratore Generale della Corte di Cassazione. Gli altri componenti vengono eletti per due terzi da tutti i magistrati ordinari tra gli appartenenti alle varie categorie giuridiche e per un terzo dal Parlamento tra professori universitari in materie giuridiche e avvocati (con almeno quindici anni di servizio). Quest' ultimo passaggio evidenzia la lungimiranza dell' Assemblea, la quale voleva evitare attraverso la presenza in un organo tanto importante di esperti esterni la creazione di una casta distaccata dalla vita pubblica. Per quanto riguarda gli altri membri, che sono fissati a 24 in base alla legge n. 44 del 2002, due terzi sono eletti da tutti i magistrati e un terzo dal Parlamento riunito in una sessione congiunta. Il mandato dura quattro anni ed esclude la rielezione immediata. Dei 16 membri eletti dai magistrati (chiamati membri stipendiati), due sono scelti tra coloro che svolgono funzioni di legittimazione presso la Corte di Cassazione; dieci sono scelti tra coloro che lavorano come giudici nei tribunali di primo grado (Corti d'Appello o Tribunali distrettuali); quattro tra i pubblici ministeri che lavorano per la Procura Generale presso le Corti d'Appello o presso la Procura della Repubblica nei tribunali distrettuali. I sei membri eletti dal Parlamento (chiamati membri laici) sono scelti tra professori di diritto universitario o avvocati praticanti con almeno 15 anni di esperienza.

Continua la lettura
45

Funzioni del CSM

Le funzioni del CSM vengono elencate nell'articolo 105. Al Consiglio spettano, infatti, assunzioni, promozioni, trasferimenti e provvedimenti disciplinari nei confronti dei magistrati. Come si può notare, questo articolo è di fondamentale importanza per comprendere la vera essenza del Consiglio Superiore della Magistratura: un organo di autogoverno dei funzionari del potere Giudiziario. Quelle su elencate rappresentano, infatti, tutti i momenti fondamentali della vita professionale di ogni singolo magistrato, e il fatto che siano tutte quante controllate da un solo organismo può essere da un lato positivo proprio per impedire che qualche esterno di rivalga su un magistrato per ripicca o vendetta personale. D' altro canto, ciò confina la magistratura italiana in un angolo inaccessibile ed intoccabile. Ma è anche questa la democrazia, e ne siamo tutti grati.
Capire come funziona il Consiglio Superiore della Magistratura e analizzarne le competenze non è facile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Funzioni giurisdizionali del Parlamento

Il Parlamento italiano è un organo collegiale e rappresentativo, costituito dalla Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica. Il popolo elegge ciascuno dei membri, che costituiscono il principale organo di vertice della Repubblica. Il suo obiettivo...
Superiori

Come convocare il consiglio di classe

Il consiglio di classe è un organo istituzionale che ha le seguenti funzioni: favorire i rapporti tra docenti e genitori, proporre iniziative al collegio docenti, verificare e valutare il percorso formativo degli alunni della classe, fissare gli obiettivi...
Superiori

Come convocare il consiglio di istituto

Il consiglio d'istituto è l'organo collegiale interno della scuola. Esso si occupa della gestione e dell'indirizzo generale degli istituti scolastici e parificati statali. Il consiglio d'istituto decide l'impiego delle risorse finanziarie che sono a...
Superiori

10 consigli per scegliere la scuola superiore

Durante l'ultimo anno delle scuole medie, è importante aiutare i ragazzi a orientarsi verso la giusta scelta del liceo. È fondamentale valutare determinate situazioni che possono incoraggiare gli alunni a iscriversi in determinate sezioni scolastiche...
Superiori

Consigli utili per chi comincia la scuola superiore

Per molti ragazzi è difficile scegliere la scuola o l'istituto superiore da frequentare, soprattutto se non si hanno ancora le idee chiare su cosa si vuole fare da grandi. Trascorsi i tre mesi estivi, durante i quali i ragazzi sono in balia del divertimento,...
Superiori

Come scomporre un'equazione di grado superiore al secondo

La matematica è una disciplina che per molte persone può rappresentare un vero e proprio ostacolo. Quando non riusciamo a capire come si eseguono alcune operazioni possiamo cercare online fra le moltissime guide presenti che ci spiegheranno i vari passaggi....
Superiori

Come Aiutare I Nostri Figli Nella Scelta Della Scuola Superiore

Il periodo delle iscrizioni alla scuola media superiore sta per arrivare ed ecco che noi genitori siamo chiamati in causa per aiutare i nostri figli a compiere una scelta consapevole. Chiedere un consiglio per l'orientamento scolastico è utile per evitare...
Superiori

10 consigli per aiutare i figli a scegliere la scuola superiore

Quello della scelta della scuola superiore è un momento particolarmente delicato sia per i ragazzi, che si trovano di fronte ad un bivio che offre diverse possibilità di scelta, che per i genitori che non hanno sempre ben chiaro quale ruolo assumere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.