Consigli sullo studio del giapponese

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il Giappone è un paese incredibilmente diversificato, con un sistema di istruzione che rivaleggia con l'Occidente in termini di qualità e di risultati di ricerca. Oltretutto, il Giappone è molto sviluppato in termini tecnologici ed educativi. Le ragioni che spingono le persone a studiare le lingue straniere sono molteplici e diverse: per necessità, per lavoro, per passione o per diletto. Imparare il giapponese non è certo una passeggiata e non saranno sicuramente i corsi "easy way" del tipo Giapponese in trenta giorni o Giapponese Facile che faranno la differenza nell'apprendimento completo della lingua. Prima di tutto è necessario armarsi di molta pazienza e tanta costanza. È infatti proprio la costanza l'elemento essenziale che vi permetterà di imparare: fare poco, ma ogni giorno è senza dubbio la soluzione ideale, in modo tale che creerete una solida base di conoscenze e procederete con più sicurezza, senza dubbi o lacune grammaticali. Se fate un passo al giorno potrete apprendere in modo graduale la lingua, andando a consolidare le varie conoscenze. Con i passi che seguono vi daremo alcuni consigli pratici sullo studio del giapponese.

24

Studiare da autodidatti

Se siete degli autodidatti dovrete, la prima cosa da fare sarà quella di prepararvi un buon programma di studio e decidere ogni giorno a cosa dedicarvi e cosa studiare. Non dimenticate di farvi un test ogni settimana, cosicché potrete accorgervi dei vostri risultati e capire anche in cosa siete più o meno bravi e in che modo potete migliorare. Soprattutto, però, dovrete darvi un obiettivo, una scadenza temporale e/o un numero di Kanji da studiare in un mese, e così via.

34

Conseguire una certificazione

Più di 100.000 studenti internazionali studiano in Giappone ogni anno. Le università giapponesi offrono eccellenti degli standard accademici e delle risorse ad alta tecnologia, con dei servizi per gli studenti. Il sistema educativo giapponese è incredibilmente avanzato e il governo si concentra sulla promozione dell'istruzione di qualità superiore per tutti, quindi sia studenti che cittadini stranieri. Si consiglia quindi di costruire il vostro percorso di studi in base alle conoscenze richieste nei vari livelli del Noryoku Shiken o JLPT, ovvero l'esame per il certificato di conoscenza linguistica riconosciuto a livello internazionale. Nel sito ufficiale del JLPT troverete le competenze che richiedono per ogni livello e anche, ipoteticamente, il numero di ore che dovreste dedicare allo studio del giapponese per superare l'esame di un determinato livello.

Continua la lettura
44

Frequentare un corso

Nel caso in cui, invece, abbiate la possibilità di studiare il giapponese con un insegnante o un madrelingua siete sicuramente più avvantaggiati, in quanto il confronto costante vi permetterà di apprendere al meglio la lingua. Non dimenticate di imparare almeno un paio di Kanji al giorno e ripassare quelli imparati nel fine settimana, così da consolidare le conoscenze acquisite. Il ripasso dovrà prevedere sia una fase di parlato, che la scrittura degli ideogrammi: solamente in questo modo, infatti, potrete essere sicuri di ricordarvi ciò che avete appreso durante la settimana. La fortuna di avere un insegnante non è assolutamente da sottovalutare, soprattutto è utilissimo per allenare il parlato, che è difficile da sviluppare se si è degli autodidatti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come leggere in giapponese

La lingua giapponese è la lingua ufficiale del Giappone e, così come il cinese, il suo apprendimento appare molto difficoltoso sia nello scritto che nell'orale. La lingua giapponese è scritta con dei segni specifici. Conoscerli è fondamentale al fine...
Lingue

La forma interrogativa in giapponese

Di certo le lingue orientali non sono di facile acquisizione. In particolar modo la lingua giapponese, data soprattutto l'incertezza sulle sue origini. Ma il fascino che emana questa cultura rende le sue tradizioni e la stessa lingua un polo di attrazione...
Lingue

Il sillabario giapponese

Studiare le lingue è un bellissimo modo per accrescere la propria cultura e avvicinarsi ad altre popolazioni e studiarne le tradizioni e l'origine della loro lingua. Inoltre saper parlare più lingue dà l'opportunità per mettersi in contatto con diverse...
Lingue

Come imparare il giapponese online

Se state progettando una vacanza d'affari o un viaggio in Giappone, imparare la lingua giapponese vi sarà molto utile. Evitate di spendere il vostro denaro in libri o in corsi: in rete sono disponibili diversi strumenti per aiutarvi ad imparare il giapponese,...
Lingue

10 curiosità sulla lingua giapponese

La lingua giapponese è davvero una delle più affascinanti e apprezzate nel mondo. Ciò è dovuto non solo alla millenaria storia della civiltà giapponese, quanto più che altro sull'influsso che la sua cultura continua ad apportare ancora d'oggi. Moltissimi...
Lingue

Lingua giapponese: i verbi

Una delle difficoltà più grandi che si possono incontrare nello studio della lingua giapponese sono i verbi. Questi infatti non prevedono né genere, né numero. I modi e i tempi, si ottengono aggiungendo particelle ausiliarie a radici verbali invariabili....
Lingue

Differenze fra cinese e giapponese

Sia il cinese (attualmente il "mandarino") che il giapponese, sono due lingue molto complesse. Entrambe di origine asiatica, possono creare confusione a chi non risulta particolarmente pratico. Tra i due idiomi, però, ci sono moltissime diversità, legate...
Lingue

Lingua giapponese: come memorizzare il katakana

La lingua giapponese è veramente interessante da imparare, in quanto non assomiglia alle altre. A prima vista può sembrare difficile da imparare e memorizzare, ma in realtà con un po’ di impegno si riesce ad imparare. Non ci sono plurali, articoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.