Consigli per tesina di maturità scientifica

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La maturità scientifica rappresenta una pietra miliare per ogni ragazzo che si accinga a diventare adulto. L'esame di quinta superiore è il primo vero esame che uno studente deve sostenere prima di cominciare il lavoro o gli studi universitari. Questo momento, particolare per ogni studente, è amato ed odiato allo stesso tempo, fonte di stress ma anche di bellissimi ricordi fin da subito. Seppure in continuo mutamento la maturità si conclude sempre con la prova orale che prende inizio dall'esposizione da parte dello studente di un argomento a lui particolarmente a cuore. Gli argomenti proposti possono spaziare dalla storia, alla fisica, alla chimica fino ad arrivare a toccare la filosofia, l'antologia e qualsiasi altra materia trattata nel quinquennio. Ecco allora di seguito alcuni preziosi consigli che possono far comodo ad ogni maturando che si accinga a preparare la propria tesina!

27

L'argomento principale

La scelta dell'argomento da trattare è di fondamentale importanza. Non è detto che, come spesso si pensa, il concetto da presentare debba appartenere alla materia in cui eccelliamo: ricordate che la tesina è un approfondimento e molto spesso capita che un argomento fuori programma scolastico ci affascini molto di più della materia di cui esso fa parte. Ricordate anche che molto spesso sono ben viste tesine riguardanti fatti o caratteristiche della località di appartenenza che possono, a prima vista essere molto distanti dal programma studiato durante l'anno. Quindi il primo consiglio è quello di porsi la domanda: cosa mi piace? Cosa vorrei raccontare agli altri con estremo piacere?

37

I collegamenti esterni

Altro punto nodale della questione: i collegamenti tra l'argomento presentato e le materie scolastiche. Quì ci sono due linee di pensiero all'interno degli istituti e licei: più collegamenti fai meglio è, oppure meglio pochi collegamenti a ben sviluppati. Personalmente non collegherei più di 4-5 materie tra loro durante l'esposizione, difatti avete a disposizione circa 15-20 minuti per la presentazione e sviluppare troppi collegamenti in così poco tempo potrebbe far apparire il vostro elaborato troppo superficiale (attenzione: in tal caso i professori potrebbero farvi delle domande di approfondimento a seguito della presentazione). Quindi il secondo consiglio è: sviluppate l'argomento scelto, sotto il punto di vista di 4-5 materie scolastiche seguite durante il quinto anno.

Continua la lettura
47

La presentazione

Ora veniamo alla parte più leggera e creativa del lavoro: la presentazione. Come si presenta un lavoro creato dal nulla? Il rischio è quello di far passare il lavoro come, superficiale, monotono o addirittura non interessante, ma niente paura: non esistono lavori di questo tipo ma solo presentazioni poco efficaci. Innanzitutto preparatevi un discorso scritto della durata di 15-20 minuti e ripetetelo finché non vi sentirete a vostro agio nel presentarlo ad altre persone (usate i vostri amici, parenti e persone più vicine come cavie, sarà molto utile per prendere confidenza con il parlare in pubblico). Una volta che saprete fare il vostro bel discorso è buona cosa creare una presentazione PowerPoint (o equivalenti) in modo da stimolare l'attenzione e la curiosità del pubblico. È ottima accortezza quella di fare presentazioni dinamiche, una slide ogni 1-2 minuti con molte immagini e pochi testi scritti. Le slide sono d'aiuto a chi vi ascolta non dimenticatelo, devo andare di pari passo con il discorso orale che state presentando e sarà un notevole aiuto per voi che state ripetendo. Quindi ecco un altro mio consiglio: accompagnate il discorso da una presentazione multimediale ricca di immagini, dinamica e poco scritta, molto intuitiva e rilassante.

57

L'esposizione

Infine parliamo dell'esposizione: dovrete essere più spigliati, tranquilli e sicuri possibile. Ricordate sempre che il lavoro è vostro e voi, e solo voi, conoscete la passione che ci avete messo per venirne a capo. Per avere la maggior tranquillità possibile andate a cercarvi qualsiasi collegamento che ogni professore potrebbe farvi con la propria materia: fa davvero un bell'effetto quando uno studente risponde in totale sicurezza ad una domanda di approfondimento sul proprio lavoro. Perciò altro consiglio gratuito: esposizione chiara, tranquilla, spigliata e sicura. Parlate lentamente ma non troppo, come se stesse raccontando la vostra serata ad un amico.

67

Conclusioni

Ricordate che questi consigli sono utili non solo per la tesina di maturità ma anche per qualsiasi presentazione futura, magari con qualche attenzione in più visto che nel tempo avrete prove sempre più complesse da superare. Seguite queste semplici accortezze, parlatene con i vostri professori e tra amici e vedrete che tutto andrà per il meglio così, la maturità rimarrà anche per voi uno dei più bei ricordi della vostra vita.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Maturità

Come iniziare la tesina di maturità

Tutti quanti prima o poi abbiamo a che fare con il tanto temuto esame di maturita', che decreta la fine di un periodo di studi forzato, e non sempre amato dagli studenti. Infatti molti non vedono l'ora di finire per poter iniziare qualcosa che piace di...
Maturità

Maturità: consigli per scrivere la tesina

L'esame di maturità rappresenta uno dei primi esami veramente importanti, la prima volta in cui si ha una commissione, composta anche da persone estranee a giudicare. Per questo è motivo di non poca ansia e si vuole arrivare al meglio, con le idee più...
Maturità

Tesina Maturità. '1948'

Il 1948 può considerarsi un anno di svolta per le sorti mondiali, una svolta degli equilibri internazionali, quindi, è più che evidente che è un tema molto proficuo e pieno di collegamenti, adatto ad una tesina per la maturità, senza dover faticare...
Maturità

Tesina maturità: come trovare argomento e collegamenti

L'esame di maturità è sempre un momento di grande tensione per moltissimi studenti, che si apprestano a concludere il loro percorso scolastico. In particolare, la prova orale è quella più temuta in assoluto. Una buona parte della prova orale è destinata...
Maturità

Tesina Maturità. Il viaggio

Sei arrivato al fatidico giorno dell'esame e ancora non hai deciso l'argomento della tua tesina? Hai già l'idea ma non sai come articolarlo? Bene, in questa guida ti mostrerò come sviluppare un tema molto gettonato per la Tesina Maturità, ovvero Il...
Maturità

Come collegare gli argomenti della propria tesina di maturità

Come tutti voi lettori e lettrici ben saprete, la tesina di maturità è un passo fondamentale per uno studente che sta per concludere, una volta per tutte, il ciclo della scuola superiore. La tesina di maturità è un vero e proprio resoconto importante...
Maturità

Orale maturità: le domande sulla tesina

La tesina è uno dei compiti fondamentali che lo studente dovrà preparare in vista dell'esame di maturità. Solitamente il discorso sviluppato al suo interno è interdisciplinare e segue un filo costante dettato dal titolo della tesina stessa,titolo...
Maturità

Come Esporre Nel Modo Migliore La Tesina Di Maturità

L'esame di maturità si conclude con l'interrogazione verbale. In questo frangente avviene anche l'esposizione della tesina. La preparazione di quest'ultima, da parte di ogni studente, ha sicuramente richiesto grande applicazione. Pertanto è importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.