Consigli per le mappe concettuali per una lezione di geografia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se siete alle prese con lo studio della geografia, siete degli insegnanti o semplicemente volete aiutare vostro figlio con lo studio di questa materia, di sicuro l'utilizzo delle mappe concettuali potrà aiutarvi per uno studio efficace.
Le mappe concettuali sono un'ottima tecnica per rappresentare tutti i dati più importanti con un'organizzazione logica ben definita ed esaustiva. Rappresentano una tecnica di studio facile e intuitiva che permette di fissare in modo più veloce e permanente i concetti. Naturalmente può essere applicata e adottata a qualsiasi materia o argomento di studio. In questa guida vedremo, nello specifico, alcuni consigli per le mappe concettuali per una lezione di geografia.

26

Scegliere il metodo da utilizzare

La prima cosa da fare sarà scegliere un formato standard da utilizzare poi per ogni lezione. Questo vi permetterà di identificare le informazioni a colpo d'occhio perché si troveranno sempre disposte nella stessa medesima posizione. Quindi ad ogni tipo di informazione potreste far corrispondere un'area ben specifica della mappa concettuale. Inoltre potreste utilizzare colori specifici per ogni ambito. Quindi per fare un esempio potremmo dire che alla parte riguardante l'economia di una regione assegnerete il colore giallo e la parte inferiore della mappa.

36

Selezionare i nodi concettuali

Come dice lo stesso nome, le mappe concettuali non sono altro che un'associazione di nodi concettuali. Quest'ultimi sono le informazioni principali che descrivono l'argomento da trattare.
Dovrete quindi, per prima cosa, suddividere l'argomento in parti. Ognuna di esse sarà identificata con una parola chiave.

Continua la lettura
46

Selezionare le relazioni associative

Una volta creati i nodi concettuali e discussi gli argomenti relativi a questi nodi dovrete creare delle relazioni tra di essi. Potrete quindi utilizzare delle frecce per relazionare le varie parti, aggiungendo dettagli e categorizzandole con l'uso di pennarelli colorati così da arricchire di informazioni la mappa.

56

Aggiungere gli approfondimenti

Dedicate un'area della mappa agli approfondimenti. Anche se la mappa è molto esaustiva questa è comunque un riassunto dell'argomento trattato. Attraverso gli approfondimenti quindi potrete ampliare la conoscenza di alcune parti importanti o che vi interessano maggiormente.

66

Definire l'ordine cronologico

Il percorso esplicativo non è altro che un ordine numerico assegnato alle varie parti della mappa. Questo vi permetterà di ordinare gli argomenti e i nodi concettuali utilizzati. Ottimo in caso di interrogazioni in quanto permette di avere un'idea dell'ordine cronologico dei punti da esporre.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Metodo di studio: le mappe concettuali

Studiare nel modo corretto è un valido aiuto per dedicare meno tempo allo studio ed apprendere, al tempo stesso, al meglio i concetti che si sono appena affrontati. Per questo motivo, a molti studenti, risulta molto pratico utilizzare come metodo di...
Superiori

Come realizzare mappe concettuali

Le mappe concettuali danno un aiuto importante allo studente, facilitando lo studio: essi sono la rappresentazione, attraverso un grafico, di concetti collegati tra loro. La frase Studio mnemonico, confusionario e scarsamente approfondito è quella che...
Superiori

Errori da evitare nella creazione di mappe concettuali

La mappa concettuale è un elemento essenziale per chi studia e deve esporre un determinato argomento. Ideale anche per fare un ripasso generale, in modo rapido e senza perderci troppo tempo. Rappresenta un ottimo metodo di studio che dovrebbero usare...
Superiori

5 consigli per schematizzare gli appunti

Schematizzare gli appunti è un’operazione estremamente importante ed efficace. Una volta acquisita la giusta metodologia, si può risparmiare tempo nell'acquisizione dei concetti. Scrivere correttamente gli appunti, infatti, permette di migliorare...
Superiori

Geografia umana

Geografia antropica chiamata anche geografia umana, è la scienza che studia come si localizzano i vari fattori umani all'interno di uno spazio. In questa guida in particolare analizzeremo i vari aspetti della geografia umana per capire meglio di cosa...
Superiori

Come prendere buoni appunti a lezione

Un buon metodo di studio è essenziale per un andamento scolastico ottimale. A supportare lo studio, però, è necessario avere altrettanto buoni strumenti che facilitino il lavoro a casa. Oltre al libro di testo, che non tutti i professori seguono alla...
Superiori

Appunti di geografia astronomica

La geografia astronomica studia il movimento della terra in relazione agli altri corpi del sistema solare. In questi appunti troverete un ripasso MOLTO generale, sia per chi è solo curioso, sia per gli studenti che hanno qualche lacuna in proposito!...
Superiori

Geografia regionale in sintesi

La penisola italiana è costituita da 20 regioni, di cui 5 a statuto autonomo. La nascita delle regioni italiane va ricondotta al 1970, quando è avvenuta l'istituzione delle regioni a statuto ordinario. Bisogna però ricordare che la base per questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.