Consigli per imparare il thai

Tramite: O2O 22/03/2015
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Thai è l'idioma ufficiale della Thailandia. Di intenso ed indubbio fascino, trae le sue antiche origini dalla Cina Mediorientale. Per impararlo avrai bisogno di molto impegno e costanza. È infatti una lingua tonale ed analitica; ha un'ortografia complessa, molti accenti ed una fonologia distintiva. Oltre 20 milioni di persone nel mondo parlano il Thai, perfino in Birmania, Vietnam, Laos e Malesia. Ecco alcuni utili consigli per imparare questa splendida lingua orientale. Potranno tornarti utili nel processo di apprendimento e per un tuo eventuale futuro viaggio in queste straordinarie terre.

26

Occorrente

  • Carta e penna
  • Buona volontà
  • Pc con connessione ad internet
  • Social Networks
  • Film e libri in lingua originale
  • Corso di studi di Thai
36

Per imparare seriamente il Thai iscriviti ad un corso di lingua, privato o universitario. Un docente oppure un tutor ti insegneranno la grammatica, la pronuncia, la fonetica ed i toni. Infatti, una parola per noi dall'apparente significato univoco, in Thai ne assume diversi, in base alla tonalità. Ad esempio "Mai" vuol dire: negazione, interrogazione, seta, legno, bruciare o nuovo. La tonalità è l'ostacolo maggiore nell'apprendimento del Thai. Un esperto però chiarirà tutti i tuoi dubbi. Non esitare a chiedere chiarimenti.

46

I social network, i programmi di chat istantanea, le lettere cartacee sono il modo migliore per imparare bene il Thai. Pertanto, avvia diverse comunicazioni con un amico thailandese o vietnamita. La conversazione è il fulcro delle esercitazioni. Tramite lo scambio verbale o epistolare metterai in pratica le tue nozioni. Inoltre, per migliorare la pronuncia guarda parecchi film in lingua originale con i sottotitoli oppure programmi televisivi direttamente dai canali satellitari. Ascolta le canzoni in Thai, cantale e traducine i testi. È un lavoro divertente che arricchisce senza molta fatica il tuo vocabolario.

Continua la lettura
56

Esercitati con i simboli dell'alfabeto Thai. Scrivili più volte su un quaderno. Questo piccolo accorgimento ti consentirà di memorizzarli con più facilità. Leggi molto. Procurati libri in lingua originale per principianti. Questi due esercizi, ripetuti per tre o quattro ore al giorno, portano a grandi risultati. Ti manterranno la mente in costante allenamento. Col tempo, diventerà tutto sistematico e appassionante. Infine, affina la lingua con un viaggio nei luoghi in cui viene parlato il Thai. Per qualche giorno, vivrai a stretto contatto con la cultura e le tradizioni del posto. Migliorerai senza dubbio il tuo apprendimento linguistico. Userai il Thai come necessità per comunicare e non solo come materia di studio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il Thai non è semplice da imparare. La tonalità forse è l'aspetto che più scoraggia. Se hai la passione per questa lingua non farti demoralizzare. La costanza e lo studio verranno premiati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

10 consigli per imparare una lingua da adulti

Tedesco? Spagnolo? Russo? Qualsiasi scegliate, imparare una lingua è fondamentale nella società attuale. La cosa migliore sarebbe impararla da bambini, in modo molto naturale. Ma talvolta ciò non è possibile.Ci sono comunque alcuni trucchi utili per...
Lingue

Consigli per imparare l'arabo

Studiare lingue è uno dei metodi migliori per conoscere nuove persone, nuove culture, studiarne la storia e avvicinarsi di più alla conoscenza di società ed individui diversi da noi. Molte sono le lingue che si possono studiare, ma quelle orientali...
Lingue

5 consigli per imparare l'hindi

L'India non è solo un paese ricco di leggende e grande cultura, con contrasti per noi del tutto incomprensibili. L'India è una federazione ed una potenza industriale in rapidissima ascesa economica, con un governo in bilico fra tradizioni e innovazione...
Lingue

Consigli per imparare il coreano

Imparare a leggere e scrivere il coreano può risultare piuttosto complicato. Per coloro che stanno imparando un nuovo idioma, il coreano richiede di apprendere un alfabeto del tutto nuovo e distante dall'alfabeto delle lingue neolatine. Quando cominciate...
Lingue

10 consigli per imparare il tedesco velocemente

Al giorno d'oggi la Germania rappresenta un vero e proprio Eldorado per quanto riguarda le opportunità economiche e lavorative. Purtroppo, sebbene l'inglese sia spesso sufficiente e qualificante, a volte è necessario conoscere la lingua madre. Ecco...
Lingue

10 consigli per imparare velocemente l'arabo

Lo studio delle lingue straniere è ormai molto importante per restare al passo con l'evoluzione del mondo odierno. Purtroppo i problemi di comunicazione generano sempre incomprensioni e inutili guerriglie tra i vari Paesi coinvolti in tali dispute. Riuscire...
Lingue

5 consigli per imparare il polacco

Il polacco è una lingua slava diffusa principalmente in Polonia, ma anche in altri Paesi occidentali. È una delle lingue più difficili da imparare, non solo perché presenta molte differenze rispetto all'italiano, ma anche perché le regole grammaticali...
Lingue

Consigli per imparare l'olandese

L'olandese è una lingua affascinante, ma non viene studiata in Italia in quanto si preferisce l'insegnamento dell'inglese e di altre lingue europee. La conoscenza della lingua olandese può essere utile se si decide di trasferirsi in Olanda per motivi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.