Consigli per concentrarsi sullo studio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Alcune volte può capitare di non riuscire a concentrasi a sufficienza quando si deve studiare, forse perché bisogna cambiare il metodo di studio e metterne in atto qualcuno più efficace, che permetta di staccare ogni volta che si ha la necessità. A tale proposito in questa lista, ci sono alcuni consigli utili, per concentrasi nel miglior dei modi sullo studio.

26

Trovare il luogo giusto per studiare

Trovare il luogo giusto, è fondamentale per studiare senza distrarsi continuamente; infatti, ideale è la propria camera o il salotto, purché siano silenziosi. Inoltre, bisogna evitare luoghi dove c’è la televisione, o eventuali animali domestici che cercano di giocare, e quindi ci distolgono dai libri. Conviene avere sempre una sedia comoda per non affaticare la schiena, ed una buona luce per non stancare eccessivamente gli occhi. Bisogna evitare invece di sedersi nel letto per studiare, altrimenti si rischia soltanto di addormentarsi.

36

Preparare l’occorrente

Tutto ciò che serve per studiare deve essere a portata di mano quindi penne, matite e logicamente i libri. Alzarsi di continuo a prendere l’occorrente non è ideale, in quanto non si è più perfettamente concentrati. Conviene sempre organizzare una angolo per lo studio, dove mettere tutto l’occorrente che serve giorno per giorno.

Continua la lettura
46

Spegnere il cellulare

Il cellulare rappresenta una grande fonte di distrazione, quindi nel momento in cui si incomincia a studiare bisogna spegnerlo. Anche rispondere soltanto a degli SMS è una brutta abitudine, in quanto si dimentica ciò che si sta facendo, e si è costretti a rileggere di nuovo l’argomento. Inoltre conviene spegnere anche eventuali PC o tablet, tranne se non si usano per fini didatti, e soprattutto bloccare determinati siti ad esempio Twitter o Facebook, durante le ore di studio.

56

Stabilire un programma di studio preciso

Se si deve studiare per molte tempo, conviene stabilire un programma di studio ben preciso, ossia lavorare per un paio di ore e poi fare una breve pausa di 10 minuti, ad esempio alzandosi, camminando per casa o andando a bere. Non conviene studiare per molte ore la stessa materia ma alternarle per evitare di annoiarsi, e di conseguenza non concentrarsi più sull’argomento. Inoltre bisogna sempre fare ciò che si è prefissati, ad esempio studiare 10 pagine di storia e non di più, altrimenti si rischia soltanto di perdere tempo e di non apprendere nulla.

66

Tenere qualche spuntino a portata di mano

Tenere sempre qualche spuntino a portata di mano, è fondamentale per non alzarsi di continuo a mangiare qualcosa, e perdere del tempo prezioso. E’ importante avere sempre una bottiglia d’acqua, della frutta o qualche pezzetto di cioccolata, ed è meglio evitare invece i cibi pesanti che rallentano la digestione appesantendo lo stomaco. Non conviene bere molto caffè o tè, perché inizialmente danno quella carica in più, poi con il passar delle ore la stanchezza aumenta, facendoci addormentare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come concentrarsi prima di studiare

Lo studio, si sa, è un'attività che richiede molta concentrazione. Non è infatti sempre facile trovare il giusto equilibrio per sgombrare la mente da qualsiasi pensiero e concentrarsi su ciò che si sta studiando. Non è infrequente distrarsi quando...
Superiori

Concentrazione: 10 trucchi per stimolarla

Molto spesso si ha la necessità di concentrarsi per eseguire diverse attività tra cui anche lo studio. La concentrazione è importante per poter accumulare tutte le idee e le forze per chi deve memorizzare determinati testi o determinate lezioni. In...
Superiori

Come studiare senza disperdere le proprie energie

Imparare a studiare nel modo corretto è abbastanza complicato. Ognuno di noi possiede le proprie inclinazioni e i propri interessi, ed è difficile apprendere un metodo che ci consenta di studiare bene e senza disperdere energia ogni materia che si...
Superiori

Come calcolare la molalità di una soluzione

La molalità rappresenta una misura della concentrazione di un soluto in una soluzione, e dipende dal volume. Ovviamente il volume può cambiare, in base al variare della temperatura. La molalità, inoltre, è basata sulla massa del solvente utilizzato...
Elementari e Medie

Come imparare a leggere

La lettura è una delle basi per l'apprendimento. Si impara a leggere a partire dalla prima elementare, quando il cervello è abbastanza sviluppato per cominciare a comprendere i caratteri di scrittura. Molti bambini, comunque, riescono a leggere le prime...
Università e Master

Come misurare la lunghezza d'onda di un raggio di luce monocromatico

Sei un amante della scienza e degli esperimenti pratici? Allora questa guida fa davvero al caso tuo. Non perdere infatti questa fantastica opportunità di vedere con i tuoi occhi come funzionano le leggi della fisica o i processi chimici. La scienza è...
Università e Master

Come prepararsi prima di un test d'ammissione universitario

Al termine degli esami di maturità, molti studenti tornano sui libri per prepararsi al test di ammissione universitario per le facoltà a numero chiuso. Partire avendo delle idee ben chiare, faciliterà lo studente nel superamento dei test. È sempre...
Università e Master

Come Leggere Un Libro in un giorno

La lettura è senza dubbio una delle attività più rilassanti che si possano fare, avvolte però, potrebbe esserci la necessità di leggere molti libri in poco tempo; prima di una verifica, di un tema o di un esame universitario, può capitare di dover...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.