Come verificare se una funzione è continua

Tramite: O2O 21/10/2018
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Durante lo studio di funzione uno dei passi principali per arrivare a rappresentare graficamente il suo andamento e per analizzare le proprietà della stessa, è quello di verificare se la funzione è continua. Questo è il caso di una funzione che si esplicita come una curva continua, di cui tutti i punti sono definiti o se si deve rappresentare come una curva spezzata, dove uno o più punti o uno o più intervalli di punti non sono definiti oppure se i limiti destro e sinistro di un punto non sono uguali o sono verificate altre condizioni più complesse. Alcune funzioni sono particolarmente ostiche perché a causa della densità dei cambiamenti di segno e delle oscillazioni diventano difficili da leggere. La cosa, scritta in questi termini, potrebbe sembrare più difficile di quel che è nella realtà ma non preoccupatevi, in questa guida vedremo in modo semplice e comprensibile, come verificare se una funzione è continua.

28

Occorrente

  • Carta a quadretti
  • Penna
  • Calcolatrice (opzionale)
38

Concetto di continuità

Come per ogni regola matematica, anche per lo studio di continuità di una funzione è opportuno partire dalla sua definizione analitica. Per definizione, presi due punti qualsiasi arbitrariamente vicini nel dominio della funzione, si dice che la funzione in esame è continua se le immagini dei punti sono anch'esse arbitrariamente vicine. Quindi una funzione è continua nel punto x1 se il limite per x che tende a x1 della funzione corrisponde al valore della funzione nel punto x1. Questa condizione però non è sufficiente perché non definisce chiaramente il concetto di vicinanza. Serve un passaggio al limite, ed in sostanza si deve affermare che il valore assunto a destra e a sinistra del punto, per un valore di distanza che tende a zero resta identico. Esistono però funzioni che hanno una discontinuità detta di terza specie, in cui i valori a destra e sinistra di un punto sono finiti ed uguali fra loro, ma quel punto non fa parte del dominio. Si parla di discontinuità eliminabile, perché è sufficiente isolare il punto dal resto del dominio.

48

Stima del dominio

Per verificare la continuità di una funzione si devono in pratica verificare due grosse condizioni. La prima è che, definito un dominio, cioè un insieme di punti lungo l'asse x in cui è possibile disegnare la funzione, il valore y=f(x) sia sempre un numero reale finito. Se il dominio comprende tutti i reali, allora si parla di funzione continua, altrimenti di continuità locale. Esistono però funzioni particolari come la Dirichlet che sono discontinue in ogni punto del loro dominio. Nella pratica, si devono andare a determinare i valori del dominio per i quali non sia definito un punto del codominio, come nel caso degli asintoti verticali. Il fatto che una funzione all'infinito tenda all'infinito, invece non è una condizione necessariamente di discontinuità, come per esempio nel caso di una retta con un coefficiente angolare finito non nullo.

Continua la lettura
58

Impiego dei limiti

A parte i casi banali come le funzioni di Heaviside o funzioni a gradino che presentano palesemente un punto di discontinuità, per la stima della continuità delle funzioni è obbligatorio l'uso dei limiti. Si tratta di uno strumento matematico che in pratica va a stimare il valore di una funzione "nei pressi" di un certo punto del dominio ipotetico. In sostanza coi limiti si verifica come si comporta la funzione ad una distanza infinitesima dal punto da studiare, per esempio nel caso in cui sia apparentemente impossibile sostituire il valore numerico, per esempio perché il calcolo darebbe risultati inconsistenti. Se il limite a destra e sinistra del punto non corrisponde, ci dà valori privi di significato matematico o non calcolabili la funzione è discontinua. I casi in cui il calcolo divenga particolarmente complesso possono essere trattati per cambiamento del sistema di riferimento ed uso del metodo degli infiniti ed infinitesimi che prevede una stima della grandezza relativa di valori molto grandi o molto piccoli per andare ad eliminare quelli che non offrono un contributo cospicuo.

68

Esempi di calcolo

Per comprendere come si manifestano le discontinuità nelle funzioni, vediamone alcune semplici.
Verificare se le funzioni f (x)=1/(x+1) e g (x)=(x-1)*log (x) siano continue o no. Calcoliamo il dominio delle funzioni:
Df: (-inf,-1) U (-1, inf). Ho quindi una funzione non continua con una discontinuità in -1.
Dg: (0, inf). Ho quindi una funzione continua per ogni punto.
Verificare che una funzione sia continua in un unico punto.
Se voglio verificare che la funzione f (x) sia continua nel punto x=x1 basta verificare che il limite destro e sinistro per x che tende a x1 di f (x) siano uguali tra loro e uguali a f (x1).
Se la risposta è affermativa, la funzione è continua in x1, altrimenti no.
Verificare che le funzioni f (x)=1/x e g (x)=x+1 siano continue nel punto x=0.
I limiti destro e sinistro in 0 di f (x) sono rispettivamente +inf e -inf, quindi la f non è continua in 0.
i limiti destro e sinistro in 0 di g (x) sono entrambi 1, g (0)=1. Quindi g (x) è continua per x=0.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Verificare Se Una Funzione è Pari O Dispari

La matematica è una delle materie più ostiche delle scuole medie e superiori, per via della complessità in crescendo degli argomenti trattati nelle lezioni. Ma ammettiamolo: se veramente ci si mette d'impegno, anche la matematica può diventare una...
Superiori

Come verificare se una funzione è invertibile

KLe funzioni rappresentano relazioni fra due insiemi di numeri, detti dominio e codominio. Quando si definisce una funzione f (x)=y, dove x rappresenta il dominio e y il codominio, dobbiamo sempre domandarci se sia anche possibile effettuare il percorso...
Superiori

Come verificare il campo di esistenza o dominio di una funzione

In questo tutorial di oggi vi spiegheremo come verificare il campo di esistenza o dominio di una funzione. La verifica della sua formulazione esatta è infatti un procedimento essenziale da compiere non compromettendo l'analisi complessiva delle funzioni....
Superiori

Come risolvere una proporzione continua

La matematica è indubbiamente la materia che più affligge gli studenti di qualsiasi età: a partire dalle elementari fino ad arrivare alle superiori e all'università. Inoltre abbraccia diversi rami, come la geometria, l'aritmetica e l'algebra. Questa...
Superiori

Come dimostrare la continuità di una funzione in un intervallo

In questa guida si andrà ad analizzare step by step come dimostrare la continuità di una funzione all'interno di un intervallo. Per fare ciò bisogna prima soffermarsi sulla definizione di continuità e sul capire quando una funzione è continua in...
Superiori

Continuità e discontinuità di una funzione

L'analisi matematica è fondamentale per molteplici fisici e chimico fisici. In essa riveste un ruolo determinante il concetto di funzione. Una funzione è definita da un insieme X detto dominio ed un insieme Y definito codominio. Ad ogni elemento dell'insieme...
Superiori

Dimostrazione della continuità di una funzione derivabile

La funzione è una applicazione matematica formata da x argomento o valore della variabile indipendente detto dominio della funzione e y valore della variabile dipendente, detto condominio della funzione. In esami o compiti in classe, spesso capita agli...
Superiori

Come trovare i punti di discontinuità di una funzione

Se una funzione reale di variabile reale è continua, allora possiamo tranquillamente disegnare su di un piano cartesiano senza staccare la matita dal foglio. Il grafico che otterremo quindi, sarà una linea continua. Questo tipo di funzione è davvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.