Come verificare la legge di Charles

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Nella seguente guida cercheremo di verificare in una serie di passi esplicativi la legge di Charles, conosciuta anche come legge isocora dei gas, oppure come prima legge di Gay-Lussac. Nel Settecento, Jacques Charles appurò come un gas, sottoposto ad una fonte di calore, subisse un conseguente e subitaneo incremento della pressione. Questa specifa legge, stabilisce che il volume di una determinata quantità di gas sia direttamente proporzionale alla sua specifica temperatura assoluta, se esso si osserva esattamente a pressione costante. Continuate, quindi, a leggere questa interessante ed estremamente utile guida per apprendere in modo piuttosto semplice e tempestivo come verificare la legge di Charles.

25

Occorrente

  • becker, apparecchio di Charles, piastra riscaldante
35

Per cominciare, nella prima fase del vostro utile esperimento dovrete determinare precisamente la pressione atmosferica, annotandone il valore e tenendolo in considerazione per le future rilevazioni. Quindi, a seguire, dovrete immettere in un becker esattamente dell'acqua piuttosto fredda, unitamente a dei cubetti di ghiaccio intingendo successivamente l'apposito apparecchio di Charles, bloccandolo precisamente con un determinato supporto a pinza e facendo si che tutto il palloncino stia perfettamente dentro l'acqua. Inoltre, dovete anche essere a conoscenza del fatto che il volume dovrà rimanere costante precisamente per tutto l'esperimento.

45

A questo punto, dovrete mettere l'apparecchio sulla piastra riscaldante, prima che essa sia accesa, dopodiché dovrete mettere al suo interno il mercurio per mezzo di un piccolo imbuto, fino a quando il livello dei vari rami non arriverà esattamente al livello zero. Dopo aver chiuso la valvolina del ramo di sinistra con un apposito tappo, dovrete mettere a mollo il termometro e l'agitatore infilandoli nelle due aperture presenti sull'apparecchio. Quindi cercate di appurare i valori della temperatura raggiunta.

Continua la lettura
55

Annotato il valore e determinato un dislivello uguale a zero, dovrete riscaldare l'acqua e quindi l'aria stessa all'interno del palloncino, e successivamente dovrete scuotere vorticosamente al fine di ottenere compattezza da ogni parte. Procedendo in avanti, dovrete cercare di appurare i dislivelli tra i vari rami del cosiddetto tubo ad U dell'apparecchio ed annotate i valori rilevati, rammentando di effettuare almeno una decina di letture. Infine, spenta la piastra, dovrete riportate tutti i valori su grafico cartesiano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come verificare la legge di conservazione di massa

Grazie allo studio fatto nelle nostre scuole, riusciamo a dare una spiegazione a termini sino ad allora sconosciuti, in questa breve guida cerchiamo di capire insieme: come verificare la legge di conservazione di massa, la legge di Lavoisier, nota anche...
Università e Master

Come verificare la legge isobara dei gas

La prima legge di Gay-Lussac, nota all'estero come legge di Charles e chiamata anche legge di Volta Gay-Lussac, afferma che in una trasformazione isobara, ovvero in condizioni di pressione costante, il volume di un gas ideale è direttamente proporzionale...
Università e Master

Come applicare la seconda legge di Gay - Lussac

La seconda legge di Gay-Lussac è la legge sperimentale che esprime come la pressione di un gas aumenti quando, a volume costante, la sua temperatura subisce una variazione. Rappresentando graficamente l'andamento della pressione del gas in funzione della...
Università e Master

Legge delle aspettative iterate: dimostrazione

La “legge delle aspettative iterate” è una legge della statistica (per variabili casuali doppie) che stabilisce la seguente affermazione: date due variabili casuali A e B, di cui almeno A sicuramente integrabile, si ha che la media di A equivale...
Università e Master

Come spiegare la legge di Joule

La fisica è una materia non molto amata dagli studenti, ma di fondamentale importanza. Infatti la fisica è, assieme alla matematica, la base di tutte le materie scientifiche. Per questo occorre studiarla con passione e sopratutto far propri i concetti...
Università e Master

Legge della rifrazione

La rifrazione è un fenomeno fisico che si verifica quando un'onda si trova a dover superare la superficie di separazione di due determinati mezzi che hanno proprietà diverse o qualora nel mezzo di appartenenza si verificasse una disomogeneità. In particolare...
Università e Master

Come spiegare la legge di Ohm

Questo articolo ha lo scopo di spiegare come funziona la legge di Ohm e la resistenza elettrica. In un regime stazionario la carica elettrica Q che attraversa una sezione S del circuito nel tempo t è: Q = I*t. La relazione relativa all'energia ceduta...
Università e Master

Come verificare sperimentalmente il principio di Archimede

Archimede da Siracusa fu probabilmente il più famoso matematico, fisico ed inventore di tutta l'antichità. Egli si ricorda anche per l'invenzione degli specchi ustori che vennero adoperati durante la guerra per bruciare le vele delle navi nemiche. La...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.