Come verificare la legge di Boyle

Tramite: O2O 28/08/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Ecco una bella ed anche molto interessante guida, mediante il cui aiuto, poter essere in grado di imparare ed anche capire per bene, come e cosa occorre far per poter verificare, nel modo corretto ed anche del tutto efficace, la famosa legge di Boyle. In questo modo potremo veramente essere in grado di capire meglio tutto ciò che ha a che fare con la fisica, la chimica e non solo. Iniziamo subito questo articolo con il dire che attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di spiegarvi quelle che sono le assunzioni di base che consentono di verificare, in maniera semplice e chiara, la legge di Boyle. Si tratta di un costrutto che è conosciuto anche con il nome "legge isoterma dei gas", venne formulata da Robert Boyle e consente di comprendere le conseguenze relative alla variazione della pressione atmosferica. Andiamo quindi a vedere come bisogna procedere per verificare correttamente questa legge. Buona lettura e buon divertimento a tutti coloro i quali decideranno di eseguire questa guida, molto facile ed anche molto pratica!

27

Occorrente

  • Mercurio
  • Barometro
  • Apparecchio per la legge di Boyle
37

Come capire il punto di vista teorica della legge di Boyle

Cominciamo subito col dire che dal punto di vista teorico, è possibile affermare che il volume occupato da composti in fase gassosa mantenuto ad una temperatura costante, è inversamente proporzionale alla pressione relativa alla quale il gas viene sottoposto. Quindi, aumentando il volume, la pressione tende a diminuire. Dal punto di vista matematico, tale assunzione, si può esprimere attraverso la formula P1 * V1 = P2 * V2 dove P1 e P2 corrispondono alla pressione iniziale e finale. V1 e V2 indicano, invece, il volume iniziale e finale. Cerchiamo di eseguire tutti i singoli passaggi e le regole, presenti in questa guida, in maniera tale da poter veramente capire ed anche verificare efficacemente, la famosa ed intramontabile legge di Boyle.

47

Come eseguire un esperimento con la legge di Boyle

Se si vuole verificare questo, è possibile farlo tramite un esperimento. Come prima cosa, nella prima fase del vostro lavoro, dovrete porre su un banco l'apposito apparecchio per poter applicare la legge di Boyle. Quindi posizionate i due tubi, fatti in plexiglass, possibilmente in basso e alla stessa identica altezza. Successivamente aprite la valvola del rubinetto della tubatura a sinistra e, per mezzo di un piccolissimo imbuto, aggiungete il mercurio nel tubo posizionato a destra fino a quando non sarà stato raggiunto lo stesso livello su entrambi i tubi. In seguito, serrate per bene la valvola del tubo posto a sinistra con lo scopo di compattare e bloccare l'aria presente, che in seguito dovrete misurare. A questo punto, dovrete calcolare la pressione atmosferica rilevata, e potrete farlo semplicemente registrando il valore in modo tale da tenerlo in considerazione durante tutto il corso dell'esperimento. Per poter fare questo sarà importante annotarsi il valore relativo al volume del cilindro d'aria e, in un secondo momento, farlo corrispondere al divario tra i due inserti di mercurio.

Continua la lettura
57

Come perfezionare l'esperimento della legge di Boyle

Attraverso questo esperimento avrete la possibilità di osservare come la pressione presente all'interno dell'aria compattata ed inglobata, sarà semplicemente quella relativa all'atmosfera. Dovrete quindi proseguire il vostro esperimento ripetendolo per almeno sei volte successive, aumentando i livelli di posizionamento dei tubi e annotando ancora una volta lo scarto tra gli inserti di mercurio. Successivamente dovrete effettuare la somma alla pressione stessa dell' atmosfera e al volume d'aria inglobata e compattata in tale modo. Grazie a questi pochi passaggi riuscirete quindi non solo a conoscere gli aspetti teorici della legge, ma saprete anche dimostrarla tramite un esperimento pratico.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come spiegare la legge di Joule

La fisica è una materia non molto amata dagli studenti, ma di fondamentale importanza. Infatti la fisica è, assieme alla matematica, la base di tutte le materie scientifiche. Per questo occorre studiarla con passione e sopratutto far propri i concetti...
Università e Master

Come verificare che la distribuzione in una serie di dati sia normale

In moltissimi settori, dall'industria all'economia, fino ai molteplici esperimenti scientifici, occorre spesso effettuare dei test statistici. I test statistici sono spesso finalizzati alla verifica dell'aleatorietá dell'incertezza legata alle misure...
Università e Master

Come dimostrare l'equazione di stato dei gas

Secondo la teoria cinetica, i gas sono composti da molecole molto piccole e il loro numero di molecole è molto grande. Le molecole sono elastiche e di dimensioni trascurabili rispetto al loro contenitore; i loro movimenti termici sono casuali. L'equazione...
Università e Master

Come Stimare Le Frequenze Alleliche

La legge di Hardy-Weinberg è il fondamento della genetica di popolazioni. Essa infatti sancisce che le leggi di segregazione di Mendel possano estendersi anche a concetti di frequenze alleliche e genotipiche all'interno di una data popolazione. Un'importante...
Università e Master

Come risolvere un circuito elettrico

Un circuito elettrico è un generico percorso chiuso in cui le cariche elettriche possono muoversi con continuità, All'interno del circuito elettrico troviamo diversi componenti collegati tra loro mediante fili conduttori; quest'ultimi possono essere...
Università e Master

Le funzioni della Corte costituzionale

Quella italiana è una Costituzione "rigida" e può pertanto essere modificata solo ricorrendo a un procedimento legislativo specifico, diverso e "aggravato" rispetto all'ordinario procedimento di formazione delle leggi. Non è quindi possibile una modificazione...
Università e Master

Come risolvere un circuito col metodo potenziali nodali

Per risolvere un circuito col metodo potenziali nodali, è necessario utilizzare la legge di Ohm, in moda da rilevare le correnti sconosciute dai potenziali nodi e dalle fonti di tensioni quando è necessario. Per tutte le correnti sconosciute, bisogna...
Università e Master

Come scrivere un testo giuridico

Scrivere un testo giuridico potrebbe essere spesso necessario per superare l'esame scritto di un concorso pubblico od una prova orale. Ciò presuppone la conoscenza dei rudimenti della materia, essendo complicato scrivere un testo giuridico senza conoscere...