Come verificare la legge di Boyle

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Ecco una bella ed anche molto interessante guida, mediante il cui aiuto, poter essere in grado di imparare ed anche capire per bene, come e cosa occorre far per poter verificare, nel modo corretto ed anche del tutto efficace, la famosa legge di Boyle. In questo modo potremo veramente essere in grado di capire meglio tutto ciò che ha a che fare con la fisica, la chimica e non solo. Iniziamo subito questo articolo con il dire che attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di spiegarvi quelle che sono le assunzioni di base che consentono di verificare, in maniera semplice e chiara, la legge di Boyle. Si tratta di un costrutto che è conosciuto anche con il nome "legge isoterma dei gas", venne formulata da Robert Boyle e consente di comprendere le conseguenze relative alla variazione della pressione atmosferica. Andiamo quindi a vedere come bisogna procedere per verificare correttamente questa legge. Buona lettura e buon divertimento a tutti coloro i quali decideranno di eseguire questa guida, molto facile ed anche molto pratica!

27

Occorrente

  • Mercurio
  • Barometro
  • Apparecchio per la legge di Boyle
37

Come capire il punto di vista teorica della legge di Boyle

Cominciamo subito col dire che dal punto di vista teorico, è possibile affermare che il volume occupato da composti in fase gassosa mantenuto ad una temperatura costante, è inversamente proporzionale alla pressione relativa alla quale il gas viene sottoposto. Quindi, aumentando il volume, la pressione tende a diminuire. Dal punto di vista matematico, tale assunzione, si può esprimere attraverso la formula P1 * V1 = P2 * V2 dove P1 e P2 corrispondono alla pressione iniziale e finale. V1 e V2 indicano, invece, il volume iniziale e finale. Cerchiamo di eseguire tutti i singoli passaggi e le regole, presenti in questa guida, in maniera tale da poter veramente capire ed anche verificare efficacemente, la famosa ed intramontabile legge di Boyle.

47

Come eseguire un esperimento con la legge di Boyle

Se si vuole verificare questo, è possibile farlo tramite un esperimento. Come prima cosa, nella prima fase del vostro lavoro, dovrete porre su un banco l'apposito apparecchio per poter applicare la legge di Boyle. Quindi posizionate i due tubi, fatti in plexiglass, possibilmente in basso e alla stessa identica altezza. Successivamente aprite la valvola del rubinetto della tubatura a sinistra e, per mezzo di un piccolissimo imbuto, aggiungete il mercurio nel tubo posizionato a destra fino a quando non sarà stato raggiunto lo stesso livello su entrambi i tubi. In seguito, serrate per bene la valvola del tubo posto a sinistra con lo scopo di compattare e bloccare l'aria presente, che in seguito dovrete misurare. A questo punto, dovrete calcolare la pressione atmosferica rilevata, e potrete farlo semplicemente registrando il valore in modo tale da tenerlo in considerazione durante tutto il corso dell'esperimento. Per poter fare questo sarà importante annotarsi il valore relativo al volume del cilindro d'aria e, in un secondo momento, farlo corrispondere al divario tra i due inserti di mercurio.

Continua la lettura
57

Come perfezionare l'esperimento della legge di Boyle

Attraverso questo esperimento avrete la possibilità di osservare come la pressione presente all'interno dell'aria compattata ed inglobata, sarà semplicemente quella relativa all'atmosfera. Dovrete quindi proseguire il vostro esperimento ripetendolo per almeno sei volte successive, aumentando i livelli di posizionamento dei tubi e annotando ancora una volta lo scarto tra gli inserti di mercurio. Successivamente dovrete effettuare la somma alla pressione stessa dell' atmosfera e al volume d'aria inglobata e compattata in tale modo. Grazie a questi pochi passaggi riuscirete quindi non solo a conoscere gli aspetti teorici della legge, ma saprete anche dimostrarla tramite un esperimento pratico.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' necessario ripetere l'esperimento almeno 6 volte
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di chimica: le leggi dei gas

La chimica è una materia piuttosto complessa ma allo stesso tempo molto interessante, che ha bisogno mi molto studio e concentrazione per essere appresa e messa in pratica. Senza delle buone basi impararla potrebbe risultare complicato, per questo nella...
Università e Master

Come risolvere una trasformazione isoterma per un gas ideale

In termodinamica, molto spesso ci si imbatte nelle trasformazioni a cui i gas sono soggetti. La trasformazione isoterma o semplicemente isoterma è una trasformazione termodinamica a temperatura costante che provoca una variazione di stato del sistema...
Superiori

Fisica: il diagramma di Andrews

Il comportamento di un sistema gas-liquido in fisica venne studiato approfonditamente nel 1863 da Thomas Andrews. Egli ideó un apparato (fig. 1) in grado di applicare ad un gas pressioni misurate pari fino a 200 volte la pressione atmosferica, che gli...
Università e Master

Come Risolvere Una Trasformazione Isocora Per Un Gas Ideale

La fisica ci insegna che i c. D. "gas ideali" (quelli che rispettano, contemporaneamente, la legge di Boyle-Mariotte e la prima e la seconda legge di Gay-Lussac) nella realtà non esistono. Tuttavia sappiamo che vi sono sostanze gassose che, in particolari...
Università e Master

Come dimostrare l'equazione di stato dei gas

L'equazione di stato dei gas perfetti, nota anche come legge dei gas perfetti, descrive le condizioni fisiche di un "gas perfetto" o di un gas "ideale", correlandone le funzioni di stato: quantità di sostanza, pressione, volume e temperatura. Venne formulata...
Superiori

Fisica: l'esperimento di Torricelli

Evangelista Torricelli fu un matematico e fisico italiano, nacque a Roma il 15 Ottobre 1608, e morì a Firenze il 25 Ottobre 1647. Studiò matematica a Roma nel Collegio della Sapienza. Uno dei suoi precettori fu padre Benedetto Castelli a sua volta...
Università e Master

Come verificare la legge di Charles

Nella seguente guida cercheremo di verificare in una serie di passi esplicativi la legge di Charles, conosciuta anche come legge isocora dei gas, oppure come prima legge di Gay-Lussac. Nel Settecento, Jacques Charles appurò come un gas, sottoposto ad...
Superiori

Come calcolare la pressione barometrica

Un barometro è uno strumento scientifico utilizzato in meteorologia per misurare la pressione atmosferica (la tendenza di pressione in grado di prevedere i cambiamenti a breve termine delle condizioni atmosferiche). Numerose misurazioni di pressione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.