Come valutare un compito di italiano: gli errori morfosintattici

Tramite: O2O 22/09/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Prima di parlare di valutazione bisogna capire cosa si intenda per errori morfosintattici, spiegando cosa sono la morfologia e la sintassi.
La morfologia è la disciplina che studia le forme assunte dalle parole e le sue variazioni in rapporto agli usi che hanno nella frase.
Le parole in questione sono le nove parti del discorso di cui si compone la lingua italiana:
1) l'articolo, 2) il nome, 3) l'aggettivo, 4) il pronome, 5) il verbo,6) l'avverbio, 7) la preposizione, 8) la congiunzione, 9) L'interiezione.
Per sintassi invece si intende lo studio dei rapporti che le parole intrattengono tra di loro per formare frasi semplici (con un solo verbo) o complesse (con più predicati verbali), di senso compiuto e corrette dal punto di vista grammaticale. Se siamo dei maestri o professori di italiano da poco tempo, sicuramente ci capiterà di dover correggere i compiti di italiano dei nostri studenti e per farlo nella maniera più esatta possibile dovremo essere molto preparati.
Gli istituti scolastici, soprattutto nella scuola secondaria di I e di II grado, hanno elaborato attraverso il dipartimento di Lettere delle griglie di valutazione predisposte per diversi tipi di prova e il loro utilizzo e più o meno vincolante per i docenti.
In essenza di esse o per approfondire, navigando su internet, potremo trovare moltissime guide scritte da altri insegnanti di italiano, che ci illustreranno tutte le tecniche e ci forniranno una serie di consigli per poter correggere i compiti dei nostri allievi in maniera impeccabile.
Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a valutare correttamente un compito di italiano per quanto riguarda gli errori morfosintattici, la cui gravità può rappresentare un segnale di eventuali disturbi specifici dell'apprendimento come la dislessia.

27

Occorrente

  • molta attenzione nella correzione
37

Saper utilizzare bene l'articolo

In una frase corretta morfosintatticamente, cioè nella forma e nella relazione che le parole stringono tra di loro per formare un pensiero corretto grammaticalmente, è molto importante usare l'articolo appropriato. Ad esempio se vogliamo raccontare di essere stati in lavanderia a ritirare un piumone scriveremo: Sono andato a ritirare il piumone che avevo portato a lavare e non sono andato a ritirare un piumone che avevo portato a lavare ieri.Oppure non scriveremo mai: Ho salutato la tua nonna, ma ho salutato tua nonna, in quanto l'articolo non si mette mai prima di un possessivo, a meno che non si usi un diminutivo: ho salutato la tua nonnina.

47

Mancata concordanza tra soggetto e verbo

Gli errori morfosintattici possono essere molto comuni tra gli studenti più giovani, come gli allievi delle scuole elementari. Tra gli errori morfosintattici più evidenti in un tema scolastico può esservi, ad esempio, la mancanza di concordanza tra il soggetto ed il verbo. Ad esempio, può accadere, nel valutare il compito di italiano di un piccolo allievo, di notare degli errori come "Giulio e Marco gioca" anziché "Giulio e Marco giocano", oppure "il gatto miagolano" anziché "il gatto miagola". Tali errori, se ripetuto spesso nel compito di italiano, non va considerato come un semplice errore di distrazione bensì come un consolidato errore morfosintattico da correggere prima possibile con un ripasso approfondito dei modi e tempi verbali.

Continua la lettura
57

Mancata concordanza di genere tra sostantivo e aggettivo

Vi sono alcuni errori morfosintattici che risultano particolarmente comuni anche tra gli studenti più grandi, come quelli delle scuole medie. Un esempio è la mancanza di concordanza di genere tra il sostantivo e l'aggettivo. Può accadere di correggere un compito di italiano nel quale vi è scritto: "gli amici e le amiche più simpatiche" anziché "gli amici e le amiche più simpatici". Nel valutare questo tipo di errore morfosintattico in un compito di italiano, infatti, bisogna ricordare che in un caso come questo, con più sostantivi di diverso genere accomunati da un unico aggettivo, il genere dell'aggettivo deve accordarsi al maschile plurale.

67

Mancata concordanza tra soggetto e verbo

Un altro degli errori morfosintattici più comuni in un compito italiano da valutare riguarda, ancora una volta, il genere e la mancanza di concordanza tra il soggetto ed il verbo in presenza di complemento predicativo. Un esempio può essere quello di "Il viaggio è stata una noia" anziché la versione corretta: "Il viaggio è stato una noia".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

5 modi per farvi rimandare un compito in classe

Cari studenti e studentesse, quante volte è capitato di desiderare il rinvio di un compito in classe a data da destinarsi? Per un motivo o per l'altro, che sia, non aver compreso bene gli argomenti trattati, non si ha la possibilità di studiare o altro...
Superiori

Come affrontare al meglio un compito in classe

Tutti noi durante gli anni della scuola abbiamo fronteggiato un nemico insidioso. Si tratta del famigerato compito in classe, tanto temuto dagli studenti di tutte le età. Questa verifica di tipo scritto viene somministrata periodicamente dagli insegnanti....
Superiori

Come fare un buon tema di italiano

Uno dei primi compiti che viene richiesto agli alunni è rappresentato dalla stesura di pensierini, che man mano diventano più complessi, fino a trasformarsi in veri e propri temi.Il compito principale di questi elaborati è quello di valutare la capacità...
Superiori

Come affrontare un compito di matematica

Ci sono delle materie scolastiche davvero ostiche e, per un buon 60% degli studenti italiani, una tra queste è la matematica. Tutti quei numeri e quelle formule sembrano proprio non voler entrare in testa: rientrate anche voi in questa percentuale? Se...
Superiori

10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito di inglese

Dovete prepararvi per un compito davvero difficile? Manca poco e non sapete come fare? Tranquilli, ecco 10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito di inglese. Con questi 10 consigli prendere 10 in tutti i compiti d'inglese. La vostra professoressa...
Superiori

Come esercitarsi per il compito di latino

Il latino è una lingua piuttosto difficile da padroneggiare, se non ci si allena a lungo e soprattutto se non la si vede per quel che effettivamente è: una lingua. La sua grammatica sicuramente non si può considerare la più semplice da imparare,...
Superiori

5 trucchi per copiare in un compito scritto

Tutti sanno che a scuola non si dovrebbe mai barare: studiare è il modo migliore per riuscire ad affrontare in modo brillante compiti ed interrogazioni. Ma, da che mondo è mondo, capita che tra compagni di classe ci si aiuti, magari passando dei bigliettini...
Superiori

Come prepararsi ad un compito di matematica

La matematica è da sempre una di quelle materie che affascina e, allo stesso tempo, spaventa gli studenti. Una disciplina piuttosto articolata che non tutti riescono a digerire subito, ma indispensabile in molti settori e nella vita di tutti i giorni....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.