Come utilizzare un goniometro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se frequentate la scuola media oppure un istituto superiore e state studiando il disegno tecnico, sicuramente vi sarete imbattuti, tra i vari strumenti utilizzati, nel cosiddetto "goniometro". Bene, in questa guida, vi fornirò una breve descrizione di questo oggetto e vi spiegherò come utilizzarlo al meglio per acquisire padronanza nelle materie tecniche di cui vi state occupando. Andiamo a vedere insieme come utilizzare il goniometro.

27

Occorrente

  • Goniometro
  • Angolo da misurare
  • Carta e penna
37

Utilizzare il goniometro

Anzitutto, partiamo con una descrizione dello strumento. Il goniometro serve essenzialmente per la misurazione degli angoli ed è costituito da una circonferenza (oppure da una semicirconferenza) graduata, con una scala sul bordo della circonferenza stessa utilizzata per individuare la misura dell'angolo. Solitamente, il bordo dello strumento in corrispondenza della scala viene smussato per evitare un fenomeno noto con il termine di "parallasse", ossia lo sfasamento tra la superficie su cui si trova l'angolo da misurare e quella superiore del goniometro che può portare ad una misura falsata dell'angolo stesso. Lo strumento è realizzato in plastica oppure in materiali più resistenti, come, ad esempio, l'acciaio.

47

Centrare lo strumento con il vertice dell'angolo

Parliamo, adesso, di come misurare concretamente l'angolo. Il primo passo fondamentale è quello di centrare lo strumento (o, in altre parole, il centro della circonferenza) con il vertice dell'angolo. Solo così, infatti, potrete avere il giusto riferimento per la misurazione. Successivamente, andate ad allineare il lato che si trova, per utilizzare un termine di semplice comprensione, "a destra" dell'angolo, in modo tale che corrisponda con la linea che indica 0° sul goniometro. Dopo aver fatto ciò, avrete lo strumento impostato in modo corretto per la lettura dell'angolo.

Continua la lettura
57

Individuare la misura dell'angolo interessata

In seguito, individuate la misura dell'angolo che vi interessa. In questo caso, vi basterà leggere la misurazione indicata dal goniometro in corrispondenza dell'altro lato dell'angolo. Essendo, infatti, il primo lato centrato su 0°, la tacca che si troverà in corrispondenza dell'altro lato vi restituirà necessariamente la misura dell'ampiezza dell'angolo. Un piccolo consiglio: se non disponete di uno strumento trasparente (come uno costruito in plastica, ad esempio) che permette di guardare attraverso il goniometro stesso, dovrete necessariamente prolungare i lati in modo tale da poterli vedere chiaramente. A questo punto, avrete imparato ad utilizzare il goniometro. Buon lavoro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non muovete il goniometro una volta impostato correttamente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come misurare un angolo senza goniometro

Fin dalla nostra infanzia, studiamo tutte le diverse discipline matematiche. Tra queste, la geometria riesce a colpirci per la sua grande concretezza. In particolare, quando dobbiamo misurare l'angolo di una figura, l'uso di un goniometro risulta fondamentale....
Elementari e Medie

Come misurare un angolo con il goniometro

La geometria non è sempre facile da comprendere. Tuttavia, alcuni strumenti come il goniometro ne semplificano i passaggi. Si acquista generalmente il primo anno della scuola primaria, in una qualsiasi cartolibreria ben fornita e ad un prezzo irrisorio....
Elementari e Medie

Come calcolare l'ampiezza di un angolo senza goniometro

L’ampiezza di un angolo è quella parte di piano compresa nell’angolo; rappresenta la misura espressa in gradi di un angolo, cioè la parte compresa fra due semirette. Essa si misura utilizzando il grado e i suoi sottomultipli. Per poter riuscire...
Elementari e Medie

Come calcolare i gradi di un angolo di un triangolo

Calcolare i gradi di un qualsiasi triangolo non è difficile, basta armarsi di goniometro e di un po' di pazienza ed il gioco è fatto. Va precisato che in realtà, come andremo a vedere successivamente nel migliore dei casi basterà misurare solo un...
Elementari e Medie

Come Tracciare Un Poligono Regolare

Si sa che per il disegno tecnico di una figura geometrica occorre molta precisione. Spesso la risoluzione di un esercizio dipende infatti proprio dalla costruzione della figura geometrica di riferimento, che per tale ragione deve essere il più possibile...
Elementari e Medie

Come costruire un triangolo equilatero

La Geometria è una materia piuttosto interessante e studiata fin dagli antichi greci e grazie a loro conosciamo oggi moltissime regole e formule per poter realizzare le svariate figure geometriche. Spesso a scuola nelle lezioni di geometria vi è capitato...
Elementari e Medie

Come dividere un angolo retto in tre angoli da 30°

La definizione di un angolo è la parte di piano compresa tra due semirette che presentano un vertice in comune. Un angolo retto misura 90°, ed è pertanto l'esatta metà di uno piatto. Il suo utilizzo in geometria piana è abbastanza diffuso e fondamentale...
Elementari e Medie

Come costruire un endecagono inscritto in una circonferenza

In geometria piana viene detto endecagono un poligono che ha 11 lati e 11 angoli interni che misurano 147,3°. L'endecagono si può costruire inscritto in una circonferenza, ma anche se si utilizza righello e compasso non si ottiene una figura esatta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.