Come utilizzare i pronomi personali in tedesco

Tramite: O2O 09/03/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nella lingua tedesca, la maggioranza degli oggetti grammaticali viene ricodificata a seconda del tipo di complemento in cui compare. Non fanno eccezione neppure i pronomi personali, per i quali si devono distinguere principalmente tre casi ben definiti: nominativo, dativo ed accusativo che andremo ad analizzare nel dettaglio all'interno della presente guida sempre tenendo come riferimento, a titolo di esempio, i relativi "equivalenti" in lingua italiana.  

26

Occorrente

  • Frasi in lingua tedesca nelle quali inserire i pronomi personali
36

Sicuramente sarete già a conoscenza del caso "nominativo" dei pronomi personali, in quanto esso corrisponde al classico soggetto personale delle frasi italiane: io, tu, egli, ella, esso, noi, voi ed essi. La corrispondenza con la lingua tedesca prevede, rispettivamente, i seguenti vocaboli: ich, du, er, sie, es, wir, ihr e sie. Quindi, facendo un esempio concreto, la frase Io leggo, partendo dalla traduzione di leggo con lese, assumerà di conseguenza la forma che segue: Ich lese.

46

Passiamo ora a considerare il caso cosiddetto dativo per i pronomi personali. Esso, sempre facendo un parallelismo con la lingua italiana, corrisponde al nostro complemento indiretto oppure di termine. In tedesco i pronomi personali che svolgono questa funzione sono (sempre considerando la sequenza da io a essi già presentata nel passo precedente): mir, dir, ihm, ihr, ihm, uns, euch, ihnen. Nel caso, quindi, che si abbia la necessità di dover tradurre la frase Tu scrivi a me, partendo dall'assunto che scrivi si traduce con "schreibst", si potrà ottenere con facilità l'equivalente tedesco: Du schreibst mir.

Continua la lettura
56

Ora, una volta esplicati sia il caso nominativo che quello dativo, rimane da trattare il corretto utilizzo del terzo caso: l'accusativo. Quest'ultimo, sempre considerando come parametro di riferimento la lingua italiana, si riferisce al nostro complemento oggetto altrimenti definito complemento diretto. La sequenza ammessa, questa volta, è la seguente: mich, dich, ihn, sie, es, uns, euch e sie. Un esempio "pratico" per fissare questa nozione potrà quindi essere la traduzione in lingua tedesca della frase: Essi ringraziano me. A tal proposito, considerando che la traduzione di ringraziano è "danken", si otterrà immediatamente la frase: Sie danken mich.
Vedrete che, con un po' di esercizio quotidiano, l'utilizzo dei vari pronomi personali in lingua tedesca non sarà affatto difficile.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' sempre opportuno un ripasso delle regole grammaticali di base
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Grammatica francese: i pronomi personali

Nella lingua italiana, come in quelle straniere, ogni parte del discorso ha una specifica funzione all'interno della frase. I pronomi, ad esempio, vengono impiegati per sostituire un nome già presente del discorso. Per evitare di ripeterlo, si ricorre...
Lingue

Inglese: i pronomi personali

Quante volte avrete sentito dire "l'inglese è la lingua con la grammatica più facile"? Certo, effettivamente rispetto all'italiano è molto più semplice, se si eccettua il problema della pronuncia, ma ciò non toglie che abbia delle regole come tutte...
Lingue

Come Utilizzare I Pronomi Personali Accoppiati Nella Lingua Francese

Per definizione, i pronomi personali rappresentano la persona che svolge l'azione oppure la persona di cui si sta parlando, senza specificarne il nome proprio. Non in tutte le lingue però i pronomi seguono le stesse regole. Particolari eccezioni è possibile...
Lingue

Spagnolo: i pronomi personali

Quando si impara una nuova lingua, la prima cosa da fare è capirne le regole grammaticali, le forme verbali e come viene composta una frase. Una delle cose fondamentali da conoscere sono sicuramente i pronomi personali. Essi infatti rappresentano la...
Lingue

Imparare il russo: i pronomi

La lingua russa possiede una grammatica molto complicata, poiché ha una morfologia altamente inflessionale, una sintassi abbastanza complessa e una fusione cosciente di tre elementi tra cui: l'eredità slava-ecclesiastica, lo stile europeo occidentale...
Lingue

Grammatica francese: i pronomi relativi

I pronomi relativi sostituiscono il nome o il pronome che li precede e mettono in correlazione una proposizione principale con una subordinata. Vista l'importanza che presentano, i pronomi relativi sono molto diffusi in ogni lingua. In questa guida impareremo...
Lingue

Come usare i pronomi relativi "où" e "dont" in francese

Se il tuo francese lascia un po' a desiderare e hai tanta voglia di migliorarti e di fare dei progressi in questa lingua straniera, non c'è niente di meglio che partire da alcune regole grammaticali molto semplici, ad esempio l'uso dei pronomi relativi...
Lingue

Inglese: i pronomi relativi

Riuscire ad imparare una lingua straniera, spesso può sembrare un impresa impossibile, ma impegnandosi a comprendere le giuste regole grammaticali ed esercitandosi molto, si può riuscire nell'intento in breve tempo. Sapere parlare correttamente l'inglese,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.