Come utilizzare i grafici in economia

Tramite: O2O 23/06/2021
Difficoltà: media
19

Introduzione

Gli economisti studiano i concetti e i fenomeni osservando numerose variabili economiche strettamente correlate tra loro - l'esempio più noto è il rapporto tra domanda e offerta.
L'uso dei grafici, permettendo una visione d'insieme dei dati analizzati, semplifica e velocizza notevolmente la lettura degli stessi sia per gli addetti ai lavori sia per i "profani". Questo significa che, sempre più spesso, i grafici sono utilizzati per presentare in maniera chiara ed esaustiva i risultati ottenuti, in particolare quando la quantità di dati esaminata è notevole.
Esistono varie tipologie di grafici e la scelta dipende non solo dalle nostre preferenze personali ma anche e soprattutto dal tipo di messaggio che si vuole comunicare.
Senza ulteriori indugi vediamo insieme come utilizzare i grafici in economia!

29

Occorrente

  • Dati da analizzare
  • Computer
39

La raccolta dei dati

Prima di poter realizzare un grafico dobbiamo stabilire quali sono i parametri da analizzare e quindi raccogliere i dati da inserire nel nostro prospetto.
Qualunque sia il motivo della nostra analisi e qualunque siano le variabili da considerare, buona norma è raccogliere il maggior numero di dati possibili attraverso indagini ad ampio spettro: se vogliamo compilare un grafico riguardo al rapporto tra domanda e offerta di un determinato alimento dovremo analizzare varie marche e prezzi, ad esempio.
Se invece volessimo creare un grafico che rappresenti il rapporto tra vendite e promozioni in corso dovremo analizzare molti punti vendita.
Infatti maggiore è la quantità di dati disponibili, migliore risulterà il grafico.

49

Il grafico "lineare"

Innanzitutto, per realizzare un determinato grafico, dobbiamo compiere le seguenti facili e rapide operazioni:
- tracciare un asse verticale ed uno orizzontale, in modo che s'incontrino formando un diagramma avente la forma della lettera "L";
- etichettare l'asse verticale con la lettera "P" (che sta ad indicare il prezzo) e l'asse orizzontale con una "Q" (che indica la quantità);
- fare le scale numeriche sui due assi appena tracciati, affinché vi possano essere d'ausilio nel tracciamento delle coordinate per la quantità domandata e la quantità fornita agli svariati livelli di prezzo.

Continua la lettura
59

L'unione dei punti

Successivamente, dovremo tracciare le coordinate della domanda oppure dell'offerta e collegare i singoli punti con un'unica linea, formando una curva.
In quasi tutte le situazioni:
- la curva di domanda dovrebbe pendere verso il basso a destra e indica che, quando il prezzo di un determinato bene si riduce, la quantità domandata si incrementa;
- la curva dell'offerta dovrebbe essere pendente verso l'alto a destra.
Il punto dove le coordinate in cui la curva della domanda e quella dell'offerta si intersecano tra loro rappresenta l'equilibrio tra il prezzo e la quantità.

69

Il grafico "a torta"

Un'altra tipologia di grafico utilizzata molto spesso nelle materie economiche è quella denominata "a torta", che sarà utilissima per illustrare l'assegnazione delle proporzioni tra quantità abbastanza grandi: tali grafici offrono un mezzo popolare per l'illustrazione dei dati di un qualsiasi bilancio, come la ripartizione della spesa pubblica tra le svariate funzioni (la sicurezza sociale, la sanità, l'istruzione, ecc.).
Questo tipo di grafico è particolarmente adatto alla rappresentazione di dati che abbiano importanza simile tra loro nella nostra analisi; inoltre danno una visione immediata dell'impatto che ogni variabile ricopre.

79

Il grafico "a barre"

Per illustrare i confronti tra i fenomeni, possiamo usare invece i grafici "a barre", i quali potrebbero confrontare la produzione economica complessiva tra diverse Nazioni (come il loro Prodotto Interno Lordo).
Con riferimento al precedente esempio, in un qualsiasi grafico a barre, l'asse verticale misura il livello del PIL, mentre l'asse orizzontale contiene le etichette di ciascuna barra (ovvero i nomi di ogni Paese considerato).
Questo tipo di grafico infatti è spesso utilizzato nel confronto tra categorie.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possiamo realizzare i nostri grafici con Excel o con programmi gratuiti online in modo veloce e preciso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come passare brillantemente un esame di economia

Quello accademico un percorso di studi abbastanza insidioso. Bisogna preparare una materia in poco tempo e presentarsi all'esame con più nozioni possibili. Talvolta tutto ciò è tutt'altro che semplice, poiché vi sono alcune materie più difficoltose...
Università e Master

Appunti di economia politica

L'economia politica rappresenta quella scienza che si occupa di studiare il funzionamento dei sistemi economici. Già nell'antichità e nel Medioevo si sono sviluppate le prime riflessioni in merito a questo argomento. Tuttavia soltanto in epoca rinascimentale,...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di economia e gestione delle imprese

In un mondo caratterizzato da una grave situazione economica è preferibile approfondire gli studi, conseguendo almeno una laurea triennale. Tra le facoltà universitarie piuttosto importanti nella vita rientra quella di Economia, formata da vari corsi...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di economia aziendale

L'esame di Economia Aziendale è uno dei primi che si affrontano nel corso della carriera universitaria di Economia e Commercio. Grazie alla conoscenza di questa materia, è possibile gettare le basi fondamentali che vi porteranno, in un secondo momento,...
Università e Master

Gli sbocchi lavorativi di una laurea in economia

Negli ultimi tempi, le lauree in ambito economico si stanno rivelando tra le più scelte dagli studenti. Ciò è dovuto sicuramente al fatto che non esiste un unico indirizzo, ma diversi, in grado di richiamare tipologie differenti di alunni interessati...
Università e Master

Le 10 migliori Università europee dove studiare Economia e Finanza

Studiare economia significa impadronirsi degli strumenti che servono per decidere il "destino economico", significa rifiutare l'ignoranza e riprendere la dignità di cittadini consapevoli. Studiare economia significa cercare un futuro migliore per il...
Università e Master

Appunti di economia aziendale: la curva di Lorenz

La curva di Lorenz è una rappresentazione grafica della funzione di distribuzione cumulativa della ricchezza e viene utilizzata in economia. Premesso ciò, va altresì aggiunto che è stata sviluppata da Max O. Lorenz nell'anno 1905 e che nel grafico...
Università e Master

Le migliori Università italiane di Economia

Nella vita di qualsiasi studente che decida di proseguire gli studi una volta conseguita la maturità, si pone il problema del percorso da intraprendere all'Università. Bisogna seguire i propri sogni e le proprie passioni, certo. Ma oggigiorno è molto...