Come usare la punteggiatura nel discorso diretto

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Una delle tecniche narrative più frequentate si sostanzia sulla celebre espressione di matrice angolosassone "show, don't tell" (mostra, non raccontare). È attraverso il dialogo che lo scrittore può mostrare vividamente l'azione. In particolare, adoperando il discorso diretto, che è il modo con il quale riporta una conversazione orale, parola per parola. Nel discorso indiretto, invece, lo scrivente riporta le parole del personaggio in forma libera. Qui voglio mostrarvi come usare opportunamente la punteggiatura nel discorso diretto.

28

3 segni diacritici

Solitamente il discorso diretto è introdotto dai verbi dichiarativi (dire, affermare, dichiarare, chiedere, eccetera) cui seguono, nell'ordine, i due punti, lo spazio e un segno a scelta tra: le virgolette alte ("..."), i caporali o virgolette basse (<<...>>), i trattini lunghi (-...-). All'interno di questi segni diacritici sono racchiusi gli enunciati del discorso diretto. Diciamo subito che tra virgolette alte e virgolette basse sono generalmente consigliate le seconde in modo tale da tenere libere quelle alte per segnalare una citazione interna al discorso diretto.

38

Virgolette alte e caporali

Parto dai dialoghi segnalati dalle virgolette alte (quelle basse fanno uso delle stesse regole). Se scrivete un periodo formato dal solo discorso diretto, la punteggiatura va all'interno del dialogo, come nell'esempio:
"Vado e torno."
Se il dialogo è introdotto da un verbo dichiarativo, allora il punto non va infilato nel dialogo:
Mi ha detto: "Vado e torno".
Ma le cose cambiano con il punto interrogativo, il punto esclamativo e i puntini di sospensione, dopo i quali sparisce il punto della frase dichiarativa:
Mi ha detto: "Vado e torno?"
All'interno di periodi più articolati, la virgola va inserita quando non c'è nessun segno di punteggiatura prima delle virgolette:
Mi ha detto: "Vado e torno", ed è volato via.
La virgola scompare se all'interno dell'enunciato c'è un segno di interpunzione:
Mi ha detto: "Vado e torno?" ed è volato via.

Continua la lettura
48

Dialogo spezzato da un inciso

Le cose si complicano un poco quando il dialogo viene diviso da un inciso, come nell'esempio:
"Esco", disse, "in cerca di pane."
Qui il punto del dialogo va infilato nelle virgolette, mentre le virgole dell'inciso restano fuori dal dialogo.
Nel caso in cui la virgola riguardi il dialogo, allora andrebbe collocata dentro le virgolette:
"Esco," disse, "in cerca di pane."
Mi spiego: è il personaggio che fa una pausa mentre parla. E così funziona con gli altri segni di interpunzione, per esempio con il punto interrogativo:
"Esco?" disse, "in cerca di pane?"
"Esco?" disse, "in cerca di pane."
"Esco?" disse, "in cerca di pane...".

58

Trattino lungo

Le regole cambiano con il trattino lungo, che va posizionato sempre all'inizio di ogni enunciato.
Esempio: - Vado e torno.
Il dialogo si chiude con un altro trattino soltanto nel caso in cui il testo continua oppure in caso d'inciso. E la virgola, in questo caso, va inserita all'interno del discorso diretto.
Esempio: - Vado e torno, - disse.
Se il testo continua dopo il dialogo, allora il punto va inserito dopo il trattino conclusivo.
Esempio: - Esco, - disse, - in cerca di pane -. Inforcò la bici e s'involò.

68

Lunghi monologhi

In caso di lunghi monologhi, cioè quando aprite delle virgolette che andranno chiuse parecchie righe più sotto, potreste far uso di una tecnica narrativa diffusa: spezzate (tutte le volte che volete, ma opportunamente) il monologo andando a capo senza chiudere le virgolette, e riapritele all'inizio del paragrafo successivo. Le virgolette conclusive andranno inserite soltanto una volta, cioè alla fine del monologo. In alternativa, potreste andare a capo senza riaprirle, ma creando soltanto il rientro di riga in apertura di paragrafo. Le chiuderete a monologo terminato.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'uso corretto della punteggiatura rende la lettura scorrevole, comprensibile e piacevole.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

5 regole per l'uso della punteggiatura

Scrivere può risultare a volte difficile, sia per i più piccoli, sia per gli adulti.Spesso cadiamo in errori dialettali, in dimenticanze grammaticali e talvolta sbagliamo la punteggiatura.Errori se ne possono fare di diverso tipo, anche per distrazione,...
Elementari e Medie

Come usare la punteggiatura

Con la punteggiatura hai a disposizione uno strumento linguistico molto importante: essa è il mezzo fondamentale che ti si offre per rendere, nella lingua scritta, le varie sfumature espressive che caratterizzano la lingua orale. Una punteggiatura sbagliata...
Elementari e Medie

Grammatica italiana: la punteggiatura

Nella grammatica italiana la punteggiatura, quando si scrive, è indispensabile per comprendere subito il pensiero di chi scrive ed anche i vari accenni che lo caratterizzano. Per spiegarci meglio, la punteggiatura serve a farci fare nel discorso scritto...
Elementari e Medie

Come costruire il discorso indiretto in inglese

Imparare una lingua differente dalla nostra, al giorno d'oggi, è fondamentale, sia perché ci da maggiori possibilità di trovare un lavoro ma anche per riuscire a viaggiare in altre nazioni senza alcun problema. Una delle lingue che dovremo assolutamente...
Elementari e Medie

Come usare l'interpunzione in italiano: le virgolette, il trattino e le parentesi

La lingua italiana non è una lingua complicata, a patto che si conoscano le regole basilari. Alcune di queste riguardano all'interpunzione, ossia la punteggiatura. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come usare alcuni di questi segni indispensabili...
Elementari e Medie

Grammatica: come usare le virgolette

Le virgolette nella grammatica vengono usate molto spesso per evidenziare alcune parole o delle frasi come ad esempio citazioni, discorsi diretti o termini stranieri non entrati a far parte dell'uso comune della lingua italiana. In tutti casi sono importanti,...
Elementari e Medie

Come Usare L'Interpunzione In Italiano: Il Punto E Virgola, I Due Punti E I Puntini Di Sospensione

La lingua italiana è una delle più difficili da apprendere. Con le sue molte regole molto spesso risulta complicato formulare frasi corrette e che siano coniugate nel modo giusto, e che seguano determinati tecnicismi che solo questa lingua ha. Come...
Elementari e Medie

Come Usare L'interpunzione In Italiano: Il Punto E La Virgola

Scrivere in italiano corretto è davvero molto importante, soprattutto in ambito professionale, ma è una competenza che troppo spesso viene sottovalutata o presa alla leggera. Chi desidera scrivere bene in italiano deve comprendere, in primo luogo, che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.