Come usare imperfettivi e perfettivi in russo

Tramite: O2O 28/09/2018
Difficoltà: media
17
Introduzione

Il russo è una delle lingue più parlate al mondo, principalmente per la vastità del territorio del suo paese. A noi appare spesso difficile e incomprensibile, anche perché non è scritta con l'alfabeto latino ma con quello cirillico, che ce la fa sembrare ancora più lontana. Magari ci immaginiamo che il sistema verbale, così complesso in italiano, in russo non possa che essere ancora più complicato. In realtà, invece, in russo esistono solamente tre tempi verbali, il presente, il passato e il futuro, per cui a ben vedere molto più semplice del sistema italiano. Tuttavia risulterebbe una lingua ben povera e non sarebbe possibile esprimere grandi sfumature, quindi nel sistema verbale russo occorre considerare anche un altro elemento: l'aspetto del verbo. Esistono, infatti, due aspetti per ogni verbo, al passato e al futuro, che indicano la durata dell'azione nel tempo. Vediamo, quindi, come usare i verbi imperfettivi e perfettivi per poter padroneggiare al meglio la lingua russa, perché solo l'aspetto verbale ci permette di esprimere tutte le sfumature di un'azione.

27
Occorrente
  • grammatica russa
  • dizionario russo
37

Definizione di aspetto

Prima di capire come usare i verbi perfettivi e imperfettivi occorre aver ben presente il significato di aspetto del verbo. Con questo termine si intende un sistema binario di verbi, per cui in russo ogni verbo presenta due tipologie d'azione, due aspetti per l'appunto, che ne cambiano il significato definendo la durata nel tempo. La forma principale del verbo, ovvero quella base che troviamo anche nel vocabolario, costituisce l'aspetto imperfettivo, perché descrive l'azione in modo proprio. Si chiama imperfettivo perché l'azione non è finita, ma continua nel tempo oppure si ripete. Dalla forma imperfettiva deriva l'altro aspetto, quello perfettivo, secondo determinate regole grammaticali. Si chiama perfettivo perché descrive un'azione che si è conclusa. Proprio per questo motivo non può esistere un aspetto perfettivo nel presente, che quindi ha solo l'aspetto imperfettivo. In pratica i due aspetti di uno stesso verbo presentano lo stesso significato lessicale, ma differiscono per la presenza o meno di uno o più suffissi, che ne determinano il significato più specifico.

47

L'Aspetto imperfettivo

Come detto, l'aspetto imperfettivo indica l'azione come fatto generale e non ne specifica il risultato, se è stata portata a compimento oppure no. Si usa per formare le frasi al presente, e che quindi non è ancora conclusa. Un altro caso tipico è quando descriviamo un'azione ripetitiva generalmente accompagnato da un avverbio di frequenza, sia al presente che al passato. Sempre all'imperfettivo vanno i verbi che contestano un'azione, ad esempio in una frase come "Non sono andato in macchina, ma in bicicletta". Infine, quando il risultato non ricopre alcuna importanza, ad esempio nelle frasi come "Ieri leggevo un libro". L'aspetto imperfettivo, quindi, si utilizza per tutte quelle azioni che non hanno una precisazione collocazione temporale o che non hanno una connotazione di azione definita e specifica. Non indicano, ad esempio, che si è letto un determinato libro, ma solo che si è letto un libro.

Continua la lettura
57

L'aspetto perfettivo

L'aspetto perfettivo indica un'azione concreta, che non solo è stata svolta ma che è terminata, si è conclusa. Al passato traduce il passato prossimo italiano, che descrive, appunto, un'azione che ha un inizio e una fine ben definita. Al futuro, invece, indica un'azione specifica: "Domani studierò il secondo capitolo" e non semplicemente "Domani studierò". Con l'aspetto perfettivo, quindi, l'azione è ben definita nel tempo e nelle modalità, non occorre aggiungere altro e si presenta "finita", dunque "perfetta". Per coniugare i verbi perfettivi occorre tener presente le declinazioni, per cui risultano più complicati dei verbi con l'aspetto perfettivo.

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Esercitarsi è sempre il metodo migliore per memorizzare le regole
  • Rileggere sempre le frasi e chiedersi se si tratta di un'azione conclusa oppure in corso o ripetitiva
  • Per capire se un verbo è alla forma perfettiva o imperfettiva aiutarsi con i suffissi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Imparare il russo: l'avverbio

State imparando il russo, ma avete difficoltà con l’avverbio? Non preoccupatevi, nulla di più facile! L’avverbio, infatti, è uno dei pochi termini della struttura linguistica russa che non subisce variazioni in base a desinenze e casi, ma rimane...
Lingue

Come fare il comparativo in russo

Il russo è una lingua di origine slava, parlata non soltanto in Russia, ma anche in diverse ex repubbliche dell'Unione Sovietica. Secondo studi recenti, si attesta che tale lingua viene parlata da quasi centottanta milioni di persone, e rappresenta il...
Lingue

Lingua russa: gli aggettivi

Se si vuole imparare una lingua di una nazione che sta diventando il fulcro dell'economia mondiale, è bene, senza fossilizzarsi sui classici cinese e araba, imparare il russo, che oltre a essere la lingua ufficiale della Federazione Russa, lo stato retto...
Lingue

Come imparare la lingua russa

Vorreste imparare la lingua russa? Tale guida allora farà proprio al caso vostro! Vi daremo consigli utili su come imparare la lingua russa, specialmente se siete autodidatti. Chiaramente la frequentazione di un corso buono è la soluzione migliore,...
Lingue

Lingua russa: grammatica di base

Nell'attuale panorama globale conoscere più di una lingua apre molte porte, sia a livello professionale sia a livello formativo. Attualmente fra le lingue più importanti a livello internazionale il Russo si trova al sesto posto. È infatti parlato non...
Lingue

10 curiosità sulla lingua russa

Una delle lingue più difficili da studiare o anche solo capire è il russo. Innanzitutto l'alfabeto cirillico è differente dal nostro e anche la grammatica è piuttosto complicata. Queste difficoltà, però, sono relative solo al mondo occidentale....
Lingue

Consigli per imparare a scrivere il cirillico corsivo

Poter vantare un'ottima calligrafia in Cirillico, è la migliore presentazione possibile per ottenere qualunque tipo di lavoro che comprenda l'uso di questa lingua: manifesta in modo indiscutibile una conoscenza approfondita del russo e fornisce in modo...
Lingue

Lingua serba: grammatica di base

Imparare una lingua è uno dei modi migliori per avvicinarsi ad una cultura e carpirne alcuni segreti. Tramite lo studio di una lunga si può risalire alle origini di quella determinata cultura e comprendere meglio come si è sviluppato il linguaggio....