Come usare il vocabolario di latino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il vocabolario di latino è uno strumento utilissimo per ogni studente che si ritrovi a frequentare il liceo. Come tutti i mezzi, esso è efficace solo se utilizzato sapientemente. Il dizionario di latino, usato per tradurre i lemmi durante la traduzione di versioni degli antichi autori dell'Antica Roma, può risultare difficile da "manovrare", ma grazie alla guida che segue imparerete ad utilizzarlo al meglio con pochi semplici passi. Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • Dizionario latino
36

Aprite il dizionario

Sfogliandolo alla ricerca di qualche parola, la difficoltà nell'utilizzare il vocabolario di latino sta nello scovare la forma in cui i lemmi sono posti all'interno del dizionario. È bene, innanzitutto, sapere che le parti invariabili del discorso compaiono nella forma in cui li si incontra nel testo latino, mentre per quel che riguarda quelle variabili si renderà necessario cambiare la desinenza o il tema per potere trovare la parola cercata. È necessario, in particolare, ricordare che per i sostantivi si deve risalire al caso del nominativo singolare e per gli aggettivi al caso del nominativo maschile singolare. Allo stesso modo si deve risalire al nominativo singolare per i pronomi, mentre per ciò che concerne i verbi si deve trovare la forma al presente indicativo, prima persona singolare.

46

Trovate i termini

L’operazione potrebbe non risultare del tutto immediata: infatti gli avverbi presentano spesso terminazioni simili a quelle dei nomi. Anche le altre categorie di lemmi possono presentare gli stessi tipi di problemi. Dopo un po' di "allenamento" sarà possibile riconoscerli in un attimo: se siete dei principianti è consigliabile studiare gli avverbi e le congiunzioni più frequenti a memoria, e magari anche le interiezioni ed i pronomi, così che non dobbiate intraprendere la ricerca di tali parti del discorso.

Continua la lettura
56

Allenatevi con la ricerca dei lemmi

Se in un brano da tradurre trovate il termine bona, dopo aver capito che si tratta di un lemma declinato, cercatelo sul vocabolario, che vi confermerà che non si tratta di una categoria invariata. A questo punto risalite al nominativo della declinazione o classe "sospettata". Supponendo che possa essere un sostantivo della prima declinazione, cercate bon -a, ae: il vocabolario vi permetterà, però, di scartare questa ipotesi. Passando poi alla teoria che si tratti di un sostantivo neutro, provate con il nominativo della seconda declinazione: bon-a, togliete la desinenza, ottenendo bon-, aggiungete dunque la desinenza del nominativo - um e cercate bonum. Stavolta l'intuizione verrà confermata dal vocabolario: “il bene”.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se in un brano da tradurre trovate il termine bona, dopo aver capito che si tratta di un lemma declinato, cercatelo sul vocabolario, che vi confermerà che non si tratta di una categoria invariata.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Latino: metodo per tradurre

L'importanza dello studio del lessico ai fini dell'apprendimento di una lingua ti apparirà evidente, anche per quanto riguarda il latino, via via che affronterai il lavoro di traduzione di testi sempre più organici e complessi. Se è innegabile che...
Superiori

Latino: periodo ipotetico

Il latino, lingua universale di qualche millennio fa, è la lingua capostipite di moltissime lingue europee. Naturalmente, la lingua che si è sviluppata maggiormente sulla falsa riga del latino è il nostro italiano, ragion per cui per noi italiani è...
Superiori

Come affrontare una versione di latino

Tradurre una versione di latino non è sicuramente l'operazione più semplice da compiere: tuttavia, seguendo alcune tappe in modo rigoroso, potrete riuscire ad affrontare in modo sereno ed arrivare ad una traslitterazione molto fedele nella lingua. È...
Superiori

Come arricchire il proprio vocabolario

Chiunque abbia a cuore la propria carriera lavorativa, soprattutto se questa si sviluppa in un ambito in cui le competenze linguistiche e culturali sono centrali, sa bene come sia fondamentale arricchire il proprio bagaglio lessicale. In questo senso,...
Superiori

Perifrastica attiva in latino

Gli studenti del liceo sono tenuti a imparare diverse lingue, che al'inizio sembrano molto difficili. Una di queste è il latino, che spesso viene considerata lingua "morta" ed è caratterizzata dalla presenza di numerose regole da seguire. Se sei già...
Superiori

L'ablativo latino: guida al suo utilizzo

A volte, è semplice distinguere quale complemento traduce perché è preceduto da delle preposizioni, altre volte no perché è solo, retto dal verbo. In questa guida vedremo come riconoscere l'ablativo latino, e come tradurlo. In definitiva, alla fine...
Superiori

Come tradurre al meglio le versioni di latino

La lingua latina è sostanzialmente diversa dall'italiano, soprattutto per quanto riguarda la sintassi.L'attività di traduzione da un linguaggio all'altro implica conoscenze lessicali, morfologiche, idiomatiche e sintattiche che a livello scolastico...
Superiori

Latino: come riconoscere e tradurre le proposizioni consecutive

La grammatica latina è uno degli scogli principali per gli studenti dei licei. Appena si inizia con i vari complementi è molto difficile tenere tutto bene a mente. Ma quando si passa all'analisi del periodo la situazione si complica ulteriormente. In...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.