Come usare il pronome personale soggetto in inglese

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

È ormai risaputo che la lingua inglese non consente di omettere il pronome personale soggetto nelle frasi. Tutto questo è causato dal fatto che a differenza della coniugazione italiana nei verbi, omettendo il pronome personale in inglese, non si capisce il soggetto. Occorre quindi imparare ad usarli nel modo corretto ed è per questo che nella guida che segue vi saranno forniti i giusti input per imparare brevemente come fare.

26

Occorrente

  • Appunti
36

Nella lingua inglese i pronomi personali soggetto rivestono un ruolo fondamentale. Infatti, mentre se nella lingua italiana li omettiamo e riusciamo comunque a capire qual è il soggetto, nella lingua inglese questo non è possibile purtroppo e dunque non vanno mai tralasciati. Ad esempio se diciamo "pensano" si capisce che il soggetto è essi, cioè essi pensano. In inglese dire "think" può essere che sia collegato a più di un soggetto. Solo think senza il pronome personale soggetto poteva avere come soggetto io, tu, noi, voi o essi. È perciò errato non precisarlo. Il pronome personale soggetto io si traduce in ''I'' e va sempre scritto con la lettera maiuscola, anche se si trova a metà frase e non all'inizio. ''Tu'' si traduce con ''you''.

46

Per ciò che riguarda invece la terza persona singolare, la lingua inglese fa una sottile distinzione. Nel caso in cui si parli di una persona di sesso maschile, bisogna usare il pronome "he". Se il soggetto è invece femminile, si usa "she", che corrisponde al nostro ''ella''. Se invece il soggetto è un animale o un oggetto, il pronome adeguato da usare è "It". Dunque, per esplicitare al meglio la spiegazione in merito alle terze persone, è bene leggere l'esempio che segue: ''egli mangia'' sarà ''he eats'', ''ella mangia'' sarà she eats, e invece esso/a mangia riferito ad un animale sarà ''it eats''. Per ciò che riguarda le persone plurali, invece, il primo pronome personale è ''noi'' che in inglese diventa "we".

Continua la lettura
56

Maggiore attenzione bisogna invece prestare al ''voi'', in quanto risulta essere identico al secondo pronome singolare ''tu'', infatti si traduce con sempre con la voce ''you''. Il terzo pronome personale plurale ''essi/esse'' si traduce con ''they'' e può certamente essere usato indistintamente per il maschile ed il femminile di persone, animali e cose. Dunque ''sia essi/esse mangiano'' sarà indistintamente ''they eat'', sia che ci si rivolga a persone che animali. È tuttavia consigliabile un uso attento di questi pronomi e di non confondere o omettere il loro utilizzo come se ne fa nelle altre lingue. Non mi resta che augurarvi buono studio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come individuare il complemento predicativo del soggetto

Lo studio della grammatica italiana, è molto vasto in quanto riguarda diversi termini che devono essere analizzati singolarmente, soprattutto nell'analisi grammaticale. Nell'analisi logica invece, le parti che compongono una frase o un periodo, vengono...
Elementari e Medie

Analisi logica: come individuare il soggetto

Quando lo studente affronta l'analisi logica di una proposizione, deve prima di tutto individuare il soggetto. Esistono alcune regole fondamentali che permettono il riconoscimento di questo elemento. Ovviamente, lo studio diligente e gli esercizi costanti...
Elementari e Medie

Come Riconoscere I Pronomi Della Lingua Italiana

Arriva prima o poi per tutti il momento di affrontare gli elementi della grammatica italiana. Nonostante l'acquisizione strutturale e mnemonica dei pronomi possa sembrare ardua, quest'ultimi sono presenti nelle nostre conversazioni quotidiane. Il pronome...
Elementari e Medie

Come Costruire Short Answers E Question Tags Con Il Verbo To Be

La lingua inglese, come tutte le altre lingue, ha delle specifiche regole grammaticali che devono essere seguite alla lettera per esprimersi nel migliore dei modi, sia nel caso della lingua scritta sia per la lingua parlata. Non solo è necessario sapere...
Elementari e Medie

Come porre una domanda in inglese

Tutti noi sappiamo sappiamo bene che la lingua che ci collega al resto del mondo e che ci consente di comunicare con persone di culture diverse è l'inglese. Avere una padronanza sufficiente di questa lingua sia nel parlare che nello scrivere è un requisito...
Elementari e Medie

Come migliorare e usare il tuo vocabolario personale

Conoscere la propria lingua e saperla sfruttare al meglio durante una conversazione è senza ombra di dubbio una delle strategia migliori per farci apprezzare dagli altri. Inoltre avere una buona padronanza del proprio vocabolario ci farà sembrare molto...
Elementari e Medie

Come Utilizzare Should In Inglese

Lo studio dell'inglese, così come qualsiasi altra lingua, può riservare dei piccoli ostacoli che possono in un certo qual modo minare il nostro corretto apprendimento. Poiché il trascurare un argomento può determinare una serie di problematiche piuttosto...
Elementari e Medie

Inglese: come usare il futuro con to be going to

Per tutti coloro che studiano la lingua inglese o che più semplicemente la trovano interessante e molto utile in quanto utilizzata in tutto il mondo, ecco qualche consiglio e spiegazione che approfondisce l'uso delle forme verbali. Nello specifico, il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.