Come usare il goniometro per fare un areogramma

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Esistono diverse soluzioni per rappresentare graficamente le distribuzioni statistiche: a colonne, per aree, a dispersione, a barre orizzontali, a torta, a scatole. Tra i grafici più utilizzati ci sono gli areogrammi, cioè diagrammi circolari suddivisi in "fette" che corrispondo alle percentuali da rappresentare. Con questa breve e semplice guida vogliamo spiegare come usare il goniometro per fare un areogramma a mano.

27

Occorrente

  • un foglio di carta
  • una matita
  • un compasso
  • un goniometro
  • un righello
  • una gomma
  • pastelli colorati
  • una calcolatrice
37

Calcolare i vari dati

Come prima cosa dovrete calcolare le aree da associare alle frequenze della distribuzione. Cominciamo dal calcolo delle frequenze relative: prendete il valore della frequenza assoluta e dividetelo per il totale delle unità statistiche (il numero che otterrete sommando tutte le frequenze assolute). Moltiplicate il dato così ottenuto per 100 ed otterrete quindi le frequenze percentuali. Fatte queste operazioni dovrete poi suddividere l'angolo giro in 100 parti uguali. Otterrete quindi uno spicchio del valore di 3,6 gradi che corrisponde all'1% della distribuzione. Dovrete quindi moltiplicare le frequenze percentuali per 3,6 ed otterrete così l'ampiezza in gradi di ogni settore del vostro areogramma.

47

Disegnare l'areogramma

Ora che avete tutti i dati a disposizione, procedete col disegnare il vostro areogramma. Con l'aiuto di un compasso create una circonferenza della dimensione che preferite. A questo punto, come usare il goniometro? Posizionatelo sull'origine della circonferenza in maniera tale che la linea guida si sovrapponga al diametro della circonferenza stessa. Per il primo angolo potete posizionarvi come preferite, anche se considerare come linea guida il diametro perfettamente orizzontale potrebbe essere più pratico. Individuate l'ampiezza del primo spicchio utilizzando i valori indicati sul lato curvo del goniometro. Con l'aiuto di un righello, tracciate due linee rette che partano dall'origine della circonferenza per delimitare l'angolo appena ottenuto. Fate la stessa operazione per le porzioni successive, avendo cura di posizionare la linea guida del goniometro sul lato dello spicchio precedentemente tracciato.

Continua la lettura
57

Completare l'areogramma

L'areogramma a questo punto è completato. Occorre però rifinirlo con alcuni dettagli. Con i pastelli colorate ogni singolo spicchio, usando preferibilmente tonalità diverse per rendere le sezioni ancora più visibili. Dovrete poi indicare il valore percentuale di riferimento, scrivendolo all'interno dello spicchio stesso oppure all'esterno, collegandolo magari con una freccia in modo che il grafico risulti il più chiaro possibile. Infine, scrivete la legenda in cui assocerete i colori usati alle rispettive variabili.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Colorate ogni fetta del vostro grafico con tonalità diverse, in modo da accentuarne il valore
  • Non dimenticate la legenda, indispensabile per leggere correttamente l'areogramma

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come usare il goniometro in un cerchio

La geometria euclidea è una materia con cui tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo avuto a che fare. Uno degli argomenti che forse risulta meno ostico a tutti gli studenti di tutte le età è la circonferenza. Nonostante la relativa semplicità...
Superiori

Come Costruire Un Clinometro

Oggi vogliamo utilizzare il metodo del fai da te, per imparare come poter costruire, con le nostre mani, un bel clonometro, in maniera tale da poterlo utilizzare quando ne avremo necessità, nel nostro appartamento e non solo, magari anche al lavoro.Il...
Superiori

Come Disegnare Gli Angoli Con Le Squadrette

Per poter disegnare degli angoli, molto spesso possiamo fare a meno del goniometro; possiamo infatti utilizzare i differenti angoli delle squadrette per tracciare molto semplicemente angoli di gradi differenti, sfruttando la conformazione diversa delle...
Superiori

Ampiezze di angoli particolari

Si definisce angolo lo spazio compreso tra un vertice e due lati. Pertanto l'angolo non è altro che la parte di piano, illimitata, compresa fra due semirette aventi la stessa origine. Le due semirette sono definite lati dell'angolo e la loro origine...
Superiori

Goniometria e trigonometria: angoli, archi e loro misura

In questa guida, vogliamo parlarvi di un po' di gonometria e trigonometria, ed in particolar modo di angoli, archi e della loro misura, in maniera da poterne sapere qualcosa in più e poter applicare tutte queste nozioni quando siamo a scuola, o quando...
Superiori

Come calcolare le coordinate geografiche latitudine e longitudine

Tutti almeno una volta abbiamo pronunciato i termini longitudine e latitudine, ma non sempre coincide una giusta definizione di tali nomi. A maggior ragione moltissime persone non conoscono il metodo di calcolare questi due parametri in realtà importantissimi...
Superiori

I principali strumenti di misura

Per potersi rapportare con il mondo, gli uomini, nel corso della loro storia, hanno messo a punto diverse unità di misura, e gli strumenti atti a rilevarle, per poter quantificare le cose. Dalle lunghezze alle superfici, dall'altezza alla temperatura...
Superiori

Come si calcola la percentuale dell'aerogramma

In questo articolo vorrei analizzare e spiegare come si calcola la percentuale dell'aerogramma. Nello studio della matematica, ma anche nello studio della statistica, molto spesso bisogna studiare e analizzare dei particolari grafici, delle tabelle o...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.