Come Usare Il Goniometro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se intendete imparare ad usare un goniometro è importante innanzitutto capire a cosa serve e come si usa. Il goniometro è infatti, fondamentale per calcolare un determinato angolo o per realizzarne uno nuovo con una certa misura. Conoscere questo strumento e imparare ad utilizzarlo, può dunque facilitare l'elaborazione di un disegno tecnico oppure di un rilievo professionale di una struttura abitativa. A tale proposito ecco una guida su come usare correttamente il goniometro.

25

Occorrente

  • Goniometro
  • Quaderno
  • Matita e gomma
35

Posizionare il goniometro

Come prima cosa vanno considerati i parametri e le caratteristiche di questo utile strumento. Il goniometro ha forma semicircolare o circolare ed è provvisto di un piccolo foro, situato al centro del lato dritto o base, che viene chiamato origine. Per iniziare una misurazione, basterà allineare lo zero che si trova sul lato dritto del goniometro con l'angolo che avete intenzione di misurare.

45

Costruire un angolo

Dopo che avete messo in posizione il goniometro sullo zero sopra il primo lato dell'angolo che si deve misurare e il centro del goniometro sull'origine di tale angolo, dovete trovare il punto che sul goniometro sia allineato con il secondo lato dell'angolo. In questo modo potrete vedere la misura che corrisponde a tale punto. In questo modo avrete misurato l'ampiezza dell'angolo. Nel caso in cui voleste costruire invece un angolo, il procedimento da seguire è leggermente diverso. In questo caso dovrete tracciare tre punti sul foglio. Il primo punto da tracciare è quello in corrispondenza dell'origine degli angoli. A questo punto potete posizionare goniometro con il centro in corrispondenza del punto che avete tracciato. Il secondo punto da tracciare è quello in corrispondenza del punto zero del goniometro. Una volta tracciati i due punti potrete tracciare il primo lato dell'angolo. A questo punto, posizionate nuovamente il goniometro con il centro sull'origine dell'angolo e con lo zero allineato con il primo lato dell'angolo e tracciate il terzo punto in corrispondenza della misura che volete dare al vostro angolo. A questo punto, unite l'origine dell'angolo con il terzo punto, così da ottenere il secondo lato dell'angolo. L'angolo è così completato.

Continua la lettura
55

Disegnare con precisione

Usare dunque un goniometro, significa fare dei disegni geometrici con il massimo della precisione, e quindi presentare dei progetti validi e soprattutto leggibili, veritieri, e meritevoli di un plauso, indipendentemente se si tratta del maestro di scuola oppure di un cliente privato a cui avete eseguito il lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come misurare un angolo senza goniometro

Fin dalla nostra infanzia, studiamo tutte le diverse discipline matematiche. Tra queste, la geometria riesce a colpirci per la sua grande concretezza. In particolare, quando dobbiamo misurare l'angolo di una figura, l'uso di un goniometro risulta fondamentale....
Superiori

Come usare il goniometro in un cerchio

La geometria euclidea è una materia con cui tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo avuto a che fare. Uno degli argomenti che forse risulta meno ostico a tutti gli studenti di tutte le età è la circonferenza. Nonostante la relativa semplicità...
Superiori

Ampiezze di angoli particolari

Si definisce angolo lo spazio compreso tra un vertice e due lati. Pertanto l'angolo non è altro che la parte di piano, illimitata, compresa fra due semirette aventi la stessa origine. Le due semirette sono definite lati dell'angolo e la loro origine...
Superiori

Come usare il goniometro per fare un areogramma

Esistono diverse soluzioni per rappresentare graficamente le distribuzioni statistiche: a colonne, per aree, a dispersione, a barre orizzontali, a torta, a scatole. Tra i grafici più utilizzati ci sono gli areogrammi, cioè diagrammi circolari suddivisi...
Superiori

Come Costruire Un Clinometro

Oggi vogliamo utilizzare il metodo del fai da te, per imparare come poter costruire, con le nostre mani, un bel clonometro, in maniera tale da poterlo utilizzare quando ne avremo necessità, nel nostro appartamento e non solo, magari anche al lavoro.Il...
Elementari e Medie

Come calcolare l'ampiezza di un angolo senza goniometro

L’ampiezza di un angolo è quella parte di piano compresa nell’angolo; rappresenta la misura espressa in gradi di un angolo, cioè la parte compresa fra due semirette. Essa si misura utilizzando il grado e i suoi sottomultipli. Per poter riuscire...
Elementari e Medie

Come costruire un triangolo equilatero

La Geometria è una materia piuttosto interessante e studiata fin dagli antichi greci e grazie a loro conosciamo oggi moltissime regole e formule per poter realizzare le svariate figure geometriche. Spesso a scuola nelle lezioni di geometria vi è capitato...
Superiori

Goniometria e trigonometria: angoli, archi e loro misura

In questa guida, vogliamo parlarvi di un po' di gonometria e trigonometria, ed in particolar modo di angoli, archi e della loro misura, in maniera da poterne sapere qualcosa in più e poter applicare tutte queste nozioni quando siamo a scuola, o quando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.