Come usare i verbi modali may e must in inglese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'inglese, come sappiamo, è la principale lingua parlata al mondo e per conoscerla bene, basta imparare le principali nozioni grammaticali. La grammatica inglese, infatti, è costituita da alcune semplici regole da assimilare per una corretta formulazione del discorso. Tra le poche leggi da incamerare e saper mettere in pratica, vi è il comportamento di alcuni verbi definiti modali, o anche servili. Normalmente essi fungono da ausiliari, conferendo all'azione una specifica modalità che può esprimere, a seconda dei casi, necessità, obbligo, divieto, possibilità, volontà e capacità. Non vengono mai coniugati, pertanto non acquisiscono la s alla terza persona singolare, precedono sempre il soggetto nell'interrogativa, non richiedendo l'uso di do, le frasi affermative e negative seguono la normale struttura utilizzata dagli ausiliari ed infine, il verbo che li segue non è mai introdotto dal "to". Fatte le dovute premesse, in questa guida analizzeremo, in modo semplice ed esplicativo, con l'aiuto di qualche esempio pratico, come e quando usare "may" e "must".

27

Occorrente

  • Buona volontà
37

May è uno dei modali più importanti ed utilizzati, significa "potere" e si usa solitamente per indicare un'eventualità o una probabilità. Alla forma affermativa si posiziona tra il soggetto ed il verbo. È importante inoltre ricordare che non è coniugabile, quindi non prende la "s" alla terza persona singolare, traduce solo il presente, nella forma interrogativa e negativa si comporta come un normale ausiliare e l'infinito che lo segue non prende mai il "to". Facciamo qualche esempio pratico per meglio comprenderne il significato: "it may be difficult" tradotto: "potrebbe essere difficile"; "may I ask you a question?" tradotto: "posso farti una domanda?".

47

La forma negativa è "may not", che però non si contrae mai. Il condizionale è "might", utilizzato per esprimere maggiore incertezza; a volte, entrambe le forme possono essere usate per fornire dei suggerimenti, consigli o un permesso in modo più formale rispetto a "can". Ad esempio: "dad! May Susan go out with my friend Tom? No she may not! It's late" tradotto: papà! Susan può uscire col mio amico Tom? No, è tardi; "if I played I might actually win", che si traduce in "se giocassi, potrei vincere".

Continua la lettura
57

Must ha il significato di dovere: esprime in genere l'obbligo di qualcuno di fare qualcosa oppure un divieto. Ha le identiche caratteristiche di "may", anche se si differenzia nella forma negativa (must not) che in questo caso si può contrarre in mustn't e non ha passato. Ecco un esempio: "must you do all these exercises? Yes I must" tradotto: "devi fare tutti questi esercizi? Si".

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Inglese: i verbi modali

L'uomo si distingue dagli animali per la complessa e articolata forma di comunicazione che possiede, si tratta infatti non di un solo tipo di linguaggio ma un'insieme vasto e complesso di lingue ognuna con le sue proprietà, le sue regole e i suoi costrutti...
Lingue

I verbi modali in tedesco

La presente guida sulle lingue fornirà alcuni consigli per comprendere esattamente i verbi modali in tedesco. Generalmente questa lingua viene considerata abbastanza difficile e complessa, per colpa delle numerose differenze con l'italiano. Bisogna anche...
Lingue

Tedesco: i verbi modali

Generalmente, in grammatica, i verbi modali o servili, hanno la funzione di precisare la relazione tra soggetto e verbo che ne consegue. Hanno anche il ruolo di esprimere senso di possibilità, obbligo, necessità, volontà, capacità e non vengono accompagnati...
Lingue

Come tradurre i verbi difettivi in inglese

La lingua inglese ha una struttura totalmente differente dalla lingua italiana e di conseguenza anche le forme verbali. Sebbene sia una lingua abbastanza semplice da imparare per poter fare dei discorsi base, ci sono delle combinazioni con i verbi veramente...
Lingue

Francese: i verbi modali

Come in ogni lingua che si rispetti anche nel francese troviamo i verbi modali (anche detti servili), ed in questa guida vi saranno presentati i principali. Nel caso non vi ricordiate bene quali siano i verbi modali questo link vi rinfrescherà la memoria....
Lingue

Gli ausiliari nella lingua inglese

Se stiamo pensando di imparare la lingua inglese, sicuramente per riuscirci dovremo imparare tutte le regole grammaticali per poter formulare in maniera corretta una frase, e allo stesso tempo dovremo conoscere anche la pronuncia per riuscire a dialogare...
Lingue

Come memorizzare verbi irregolari in inglese

La lingua inglese è sicuramente tra le lingue più diffuse e studiate al mondo. Infatti sono molti i benefici che possiamo trarre dalla conoscenza di questa lingua, che vanno dall'essere facilitati nella ricerca del lavoro fino ad arrivare al miglioramento...
Lingue

I verbi fraseologici in inglese

La grammatica della lingua inglese risulta elaborata e costellata di regole che talvolta non sono riproducibili in italiano. Alcune particolari espressioni idiomatiche si impiegano per esprimere concetti ben precisi, che non sempre corrispondono alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.