Come usare i segni di punteggiatura

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Per scrivere un ottimo testo, un articolo o un saggio, una delle caratteristiche fondamentali, da tenere in considerazione, è l'utilizzo della punteggiatura. A volte basta un errore nella posizione di un punto, oppure, l'utilizzo di un segno di punteggiatura errato per travisare completamente il senso di un discorso. Di seguito, verrà spiegato come usare i segni di interpunzione, all'interno del contesto più appropriato per ciascuno di essi.

25

Iniziamo con i segni di interpunzione più comuni e presenti più spesso nelle frasi: il punto, la virgola, il punto e virgola e i due punti. Il punto va utilizzato per indicare una pausa netta tra un periodo e un altro; si inserisce alla fine di ogni frase, o di un periodo, dopodiché si va a capo. Lo si impiega anche per indicare alcune abbreviazioni (ad esempio, "dott. Ssa"). La virgola, invece, indica una pausa più breve rispetto al punto, e la si adopera per stabilire una differenziazione tra i diversi periodi all'interno della stessa frase. Si usa anche negli elenchi di sostantivi o aggettivi, nelle frasi ipotetiche o avversative, dopo una vocazione o prima di un pronome relativo; non deve essere interposta, tuttavia, tra il soggetto e il verbo. Il punto e virgola rappresenta la via di mezzo tra la pausa forte del punto e quella breve della virgola; si usa generalmente in frasi ricche di subordinate, in cui si vuole esprimere lo stesso concetto a livello di contenuto, ma con una variazione a livello sintattico. I due punti si impiegano per fornire una precisazione o un approfondimento del concetto precedentemente esposto, oppure, per elencare qualcosa.

35

Proseguiamo con altri quattro segni di punteggiatura che possiamo spesso ritrovare nei testi: il punto interrogativo, il punto esclamativo, le parentesi tonde e le virgolette. Il punto interrogativo si adopera alla fine di frasi interrogative, ma solo nel caso in cui sono dirette. Il punto esclamativo si usa sempre alla fine della frase, come nel caso del punto interrogativo, con la funzione di marcare notevolmente un concetto o di esprimere meraviglia. Le parentesi tonde si inseriscono nella frase per indicare gli incisi; in questo caso possono sostituire le virgole, oppure essere sostituite da queste ultime. Le virgolette si distinguono in alte (" "), semplici (' ') o basse (<< >>). Le alte e le basse possono essere intercambiabili e si utilizzano per indicare una citazione o per scrivere un discorso diretto; quelle semplici, invece, le possiamo trovare quando si vuole specificare il senso di una parola.

Continua la lettura
45

Infine, concludiamo con altri quattro segni che si trovano meno solitamente, ma che sono comunque di grande importanza: i punti di sospensione, il trattino, la sbarretta, e l'asterisco. I punti di sospensione servono a "sospendere" il discorso, ovvero, ad omettere la conclusione di un determinato contenuto, lasciando intendere, a volte, il significato intrinseco al lettore. Il trattino può essere lungo o breve; quello lungo lo si può adoperare per sostituire le virgolette (ad esempio, in caso di troppe ripetizioni della stessa punteggiatura), mentre quello corto serve per stabilire un legame tra due parole. La sbarretta si usa per indicare la possibilità di scegliere tra due diverse opzioni, oppure per affiancare due sinonimi dello stesso concetto. L'asterisco viene usato per richiamare il lettore ad un altro argomento, oppure per censurare una parola.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Grammatica italiana: la punteggiatura

Nella grammatica italiana la punteggiatura, quando si scrive, è indispensabile per comprendere subito il pensiero di chi scrive ed anche i vari accenni che lo caratterizzano. Per spiegarci meglio, la punteggiatura serve a farci fare nel discorso scritto...
Elementari e Medie

5 regole per l'uso della punteggiatura

Scrivere può risultare a volte difficile, sia per i più piccoli, sia per gli adulti.Spesso cadiamo in errori dialettali, in dimenticanze grammaticali e talvolta sbagliamo la punteggiatura.Errori se ne possono fare di diverso tipo, anche per distrazione,...
Elementari e Medie

Come usare la punteggiatura nel discorso diretto

Una delle tecniche narrative più frequentate si sostanzia sulla celebre espressione di matrice angolosassone "show, don't tell" (mostra, non raccontare). È attraverso il dialogo che lo scrittore può mostrare vividamente l'azione. In particolare, adoperando...
Elementari e Medie

Come usare l'interpunzione in italiano: le virgolette, il trattino e le parentesi

La lingua italiana non è una lingua complicata, a patto che si conoscano le regole basilari. Alcune di queste riguardano all'interpunzione, ossia la punteggiatura. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come usare alcuni di questi segni indispensabili...
Elementari e Medie

Virgole: come evitare di sbagliarle

Le virgole sono, senza dubbio, tra i segni di interpunzione più utilizzati e necessari della grammatica italiana. Chiariamo subito che le virgole, così come i punti, non vanno inseriti a casaccio perché sono necessari per la buona riuscita e per un...
Elementari e Medie

Come Usare L'Interpunzione In Italiano: Il Punto E Virgola, I Due Punti E I Puntini Di Sospensione

La lingua italiana è una delle più difficili da apprendere. Con le sue molte regole molto spesso risulta complicato formulare frasi corrette e che siano coniugate nel modo giusto, e che seguano determinati tecnicismi che solo questa lingua ha. Come...
Elementari e Medie

Esami terza media: gli errori da non fare

L'esame di terza media è una prova che ha lo scopo di assicurarsi che la preparazione dell'individuo sia sufficiente per potersi approcciare alla scuola superiore di secondo grado. Per superare gli esami di terza media con un buon voto non basta solo...
Elementari e Medie

Grammatica: la costruzione di un periodo

Il periodo serve per comporre un discorso di senso compiuto: si articola con delle frasi, al termine del quale troviamo un segno di punteggiatura. Il periodo ha le seguenti caratteristiche: è formato da tante frasi quanti sono i predicati verbali o nominali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.