Come trovare la bisettrice di un triangolo isoscele

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se dovete trovare la bisettrice di un triangolo isoscele e non sapete proprio come procedere, non preoccupatevi: avete trovato la guida giusta per voi! Tramite questo tutorial, infatti, vi spiegheremo come calcolarne il valore, in maniera semplice e corretta. Leggete attentamente i passi che seguono e prendete nota del procedimento: vedrete che, con un minimo di applicazione e l’adeguata esercitazione, il problema vi risulterà molto più semplice di ciò che pensiate.

26

Occorrente

  • Un buon libro di geometria
36

Ricordate, innanzitutto, che si definisce isoscele quel triangolo che presenta due lati e due angoli uguali. La sua bisettrice è quel segmento che congiunge il vertice di un angolo con il relativo lato opposto, dividendo l’angolo a metà. Poiché ogni triangolo ha tre vertici, le sue bisettrici saranno sempre tre e si intersecheranno in un unico punto, chiamato incentro. L’incentro è posizionato sempre all’interno del triangolo, alla medesima distanza da ciascuno dei lati.

46

Ecco un esempio pratico. Supponete di avere un triangolo isoscele ABC, con uno dei due lati di 30cm e la base di 10cm. Dovete calcolarne la bisettrice AK, che corrisponde anche alla sua altezza e al cateto maggiore di ciascuno dei triangoli rettangoli che si sono formati. Come prima operazione, dividete la base per 2, così da trovare il cateto minore del triangolo rettangolo:
10:2 = 5 cm Quindi, applicate il teorema di Pitagora: come avete letto nel precedente passo, il cateto maggiore si ottiene dalla sottrazione dell’ipotenusa alla seconda meno il cateto minore alla seconda, il tutto sotto radice quadrata:
AK = √30²-5²
AK = √900-25
AK = √875
AK = 29,58…
Ed ecco ottenuto il valore della bisettrice del triangolo isoscele.
Avrete notato che il procedimento è veramente molto semplice: basta essere a conoscenza di alcune nozioni di base della geometria ed applicarle adeguatamente.
Ora non vi rimane che studiare i vari passaggi ed esercitarvi.

Continua la lettura
56

Chiarito il concetto di base, se osservate attentamente noterete che, dato il triangolo isoscele ABC, la bisettrice interna AK dell’angolo CAB (quello costituito dai lati uguali), corrisponde anche all’altezza del triangolo stesso. Quindi, divide la base in due segmenti uguali ed il triangolo isoscele in due triangoli rettangoli, in cui l’ipotenusa è uno dei lati del triangolo, il cateto maggiore è la bisettrice e il cateto minore è il valore della base diviso due. Per calcolare la bisettrice, quindi, non dovete far altro che applicare la formula del teorema di Pitagora. Cateto maggiore = √ipotenusa²-cateto minore².

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Studio assiduo e costante esercitazione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come disegnare la bisettrice di un triangolo

La bisettrice è il nome dato a un piano o ad una linea (retta o semiretta) che viene utilizzata per sezionare un'entità geometrica, quali un segmento, un triangolo, un poligono o un angolo, in due parti congruenti. Nel nostro caso specifico, la bisettrice...
Superiori

Come calcolare la mediana di un triangolo isoscele

All'interno della guida che seguirà andremo ad occuparci di geometria. Nello specifico, in questo caso andremo ad argomentare su una specifica domanda: come si fa a calcolare la mediana di un triangolo isoscele? A questa domanda forniremo tutte le risposte...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un triangolo isoscele

Questa guida, pratica e veloce, si propone di dare, a tutti, alcuni suggerimenti utili per riuscire a calcolare, con semplicità, l'apotema di un triangolo isoscele, senza incorrere in errori o sbagli, che potrebbero compromettere la buona riuscita di...
Superiori

Come dimostrare che un triangolo è isoscele

La geometria è un ramo della matematica che si occupa dello studio delle rette, delle semirette, dei segmenti, degli angoli, delle figure geometriche piane, delle figure geometriche solide e delle figure geometriche tridimensionali. Delle figure piane...
Superiori

Come trovare la bisettrice dei quadranti

La matematica e la geometria sono due materie particolarmente complicate e la comprensione dei vari argomenti richiede un notevole sforzo ed impegno. Sono molte le persone che fanno fatica a capire tutti gli argomenti relative a queste due materie, ma...
Superiori

Come trovare il lato di un triangolo scaleno

Prima di tutto facciamo un po' di ripasso. Giusto per inquadrare l'argomento. Innanzitutto partiamo dalla definizione di triangolo. Non pensiamo subito che è inutile. Per studiare una formula bisogna sempre partire dalle basi. Senza pretendere di sapere...
Superiori

Come trovare il circocentro di un triangolo equilatero

Il triangolo è una delle figure principali della geometria piana, ossia la geometria che tratta le figure bidimensionali. A seconda delle sue peculiarità, un triangolo può essere di diversi tipi, ma in particolar modo ci interesseremo di quello equilatero....
Superiori

Come trovare l'altezza di un triangolo

Il triangolo è una figura geometrica (o meglio un poligono) caratterizzata da tre lati e tre angoli, la cui somma deve essere uguale ad un angolo piatto di 180°; se uno qualsiasi di essi è di 90°, si dice "retto"; se invece è presente almeno un angolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.