Come trovare la bisettrice dei quadranti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

La matematica e la geometria sono due materie particolarmente complicate e la comprensione dei vari argomenti richiede un notevole sforzo ed impegno. Sono molte le persone che fanno fatica a capire tutti gli argomenti relative a queste due materie, ma grazie alle moltissime guide presenti su internet, si potrà apprendere molto più facilmente tutto, semplicemente seguendo tutte le indicazioni contenute. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a trovare correttamente, la bisettrice dei quadranti.

29

Occorrente

  • Carta
  • Penna
  • Righello
39

Partiamo con la definizione di bisettrice. Con questo termine, in genere, si indica una retta oppure un piano, che ha la proprietà di dividere un'entità geometrica in parti congruenti; nel caso riportato all'interno di questa guida, dividerà quindi i quadranti.

49

Un quadrante, invece, è la porzione di piano cartesiano, compresa tra ciascuna coppia di semiassi. I quadranti sono quattro in totale e vengono numerati in senso antiorario, a partire da quello in alto a destra, ottenendo l'ordinamento che possiamo vedere all'interno della figura allegata a questo passo.

Continua la lettura
59

Anche avendo quattro quadranti, le bisettrici saranno solamente due, in quanto la prima di queste attraverserà il primo ed il terzo quadrante, mentre la seconda dividerà i quadranti due e tre.
Trovare le bisettrici, in questo caso, è molto semplice: basterà utilizzare la formula canonica della retta passante per due punti, (y-y1)/(y2-y1) = (x-x1)/(x2-x1), quella che vediamo riportata all'interno della figura relativa a questo passo, avendo i punti A (x1, y1) e B (x2, y2).

69

Ora, la bisettrice che divide primo e terzo quadrante, è caratterizzata dal fatto che è formata da tutti e soli i punti del tipo C (k, k), cioè con il valore dell'ascissa uguale a quello dell'ordinata. Prendiamo due punti di questo tipo, ad esempio O (0,0) e D (1,1), e calcoliamo l'equazione della retta utilizzando la formula vista al passo precedente, ottenendo:
(y-0)/(1-0) = (x-0)/(1-0), cioè x=y, che è quindi l'equazione della prima bisettrice.

79

La seconda bisettrice è invece composta da tutti e soli i punti del tipo C (k, -k), cioè con il valore dell'ascissa opposto a quello dell'ordinata. Utilizziamo anche in questo caso due punti per effettuare il calcolo dell'equazione della retta: 0(0,0), che è quindi comune ad entrambe le bisettrici, e E (1, -1).
Otteniamo:
(y-0)/(-1+0)=(x-0)/(1-0), cioè x=-y.

89

Ora che abbiamo trovato le equazioni, rappresentarle sul piano cartesiano sarà molto semplice. Per ogni retta, anche in questo caso, ci basterà fissare due punti (per comodità consideriamo O (0,0) ed un altro punto arbitrario), prendere il righello ed unirli, tracciando una linea retta. Con questa ultima indicazione la nostra guida è terminata e seguendo tutti i passaggi precedenti saremo finalmente in grado di trovare le bisettrici dei quadranti. Con un po' d'impegno e svolgendo qualche semplice esercizio, riusciremo alla fine a trovare le bisettrici con molta facilità e rapidità.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non sottovalutare lo studio della matematica: potrebbe tornarci molto utile in ambito universitario

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come costruire una rotazione con 8 lunette

Questo argomento, solitamente, rientra nella disciplina chiamata "Educazione Tecnica". Tuttavia, esistono dei punti di contatto anche con la "Geometria". Pertanto, possiamo affermare che sono necessarie delle conoscenze relative ad entrambe le due materie....
Università e Master

Teorema della bisettrice: dimostrazione

Il compito di geometria è più vicino che mai e voi non siete assolutamente preparati. La geometria si sa, non è la materia più facile del mondo, non si tratta solo di formule da imparare a memoria, ma piuttosto è tutta una questione di cervello,...
Superiori

Come disegnare la bisettrice di un triangolo

Nella geometria alcune parole o definizioni sono talmente complesse che la loro realizzazione su disegno sembra impossibile. La precisione in geometria è fondamentale. Per essere sicuri di eseguire un buon lavoro è necessario avere gli strumenti idonei...
Superiori

Come trovare la bisettrice di un triangolo isoscele

Se dovete trovare la bisettrice di un triangolo isoscele e non sapete proprio come procedere, non preoccupatevi: avete trovato la guida giusta per voi! Tramite questo tutorial, infatti, vi spiegheremo come calcolarne il valore, in maniera semplice e corretta....
Elementari e Medie

Punti notevoli dei triangoli: cosa sono

Nel corso dei nostri studi, universitari o scolastici, abbiamo incontrato molto spesso delle materie o delle tematiche piuttosto ostiche e difficoltose. Tra le diverse materie che ci hanno potuto procurare non pochi grattacapi, vi è senza ombra di dubbio...
Elementari e Medie

Come costruire la bisettrice di un angolo

La bisettrice è una particolare retta che suddivide in due parti uguali un segmento, un poligono generico o un angolo.ub">Riuscire a rappresentarla correttamente è veramente molto semplice, ma in caso di necessità potremmo provare a cercare su internet...
Elementari e Medie

Come trovare l'incentro di un triangolo

La geometria è una materia che può creare tantissimi grattacapi agli studenti che la devono studiare. In questa guida ci focalizzeremo principalmente su un'operazione geometriche in particolare. Per essere più precisi porremo la nostra attenzione su...
Superiori

Appunti matematica: studio della funzione a una variabile

Si avvicina il tempo degli esami e diventa opportuno fare un po' di ripasso dei principali argomenti di matematica. Un argomento che vediamo spesso nelle prove di esame è quello dello studio di funzione, dove, partendo da un'equazione data, lo studente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.