Come trovare il vertice dell'iperbole equilatera

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'iperbole è una figura geometrica che fa parte delle cosiddette sezioni coniche. Per conica, si intende una curva piana in cui alcuni punti sono l'intersezione di un piano cartesiano con un cono circolare.
Nell'ambito della geometria euclidea, l'iperbole è il luogo dei punti di un piano in cui la differenza delle distanze da due punti fissi è sempre la stessa. Questi due punti fissi si chiamano fuochi e la differenza delle distanze da essi è una costante.
Nello specifico, andiamo a vedere come si comporta un'iperbole equilatera. Prima però cerchiamo di definirla, per capire meglio su quale figura andremo a fare i nostri calcoli.
Una volta enunciata la sua definizione, vedremo come trovare il vertice dell'iperbole equilatera.

26

Occorrente

  • Manuale di algebra
  • Disegno del piano cartesiano
  • Definizione di iperbole equilatera
  • Formule dell'equazione di iperbole equilatera
36

Solitamente, ad un'iperbole si associano alcune componenti. Abbiamo visto cosa sono i fuochi, ora occupiamoci degli asintoti. Si tratta sostanzialmente di due rette che sono tangenti dell'iperbole in un punto all'infinito.
Quando parliamo di iperbole equilatera, stiamo lavorando su una sezione conica in cui gli asintoti sono perpendicolari tra loro.
Volendo esprimere questo concetto con una formula arriveremo ad affermare il seguente concetto. Data un'iperbole equilatera con asintoti x = a e y = b, il limite delle funzioni che tendono rispettivamente ad a e b è infinito in entrambi i casi.

46

Un'iperbole equilatera ha generalmente un'equazione di questo tipo: x^2 - y^2 = c. In questo caso avremo un'iperbole riferita agli assi cartesiani.
Per trovare i vertici di questo tipo di conica, dovremo andare a reperire i punti di intersezione dei suoi rami con l'asse delle ascisse e quello delle ordinate, ovvero x ed y.
Se c è maggiore di zero, i rami dell'iperbole equilatera si intersecheranno con l'asse x. Mentre nel caso di c minore di zero, l'intersezione sarà tra i rami e l'asse y.
I punti di interserzione con x ed y saranno dunque i vertici, come detto poc'anzi. Identificheremo questi punti con V1 e V2.
Vediamo come appare il tutto sotto forma di formula algebrica:
V1 (-√c; 0) e V2 (√c; 0) se c>0;
V1 (0; -√-c) e V2 (0; √-c) se c<0.

Continua la lettura
56

Nel caso di un'iperbole equilatera riferita ai propri asintoti, avremo una coincidenza tra questi ultimi e gli assi cartesiani. Se volessimo esprimere questo contesto geometrico con un'equazione, allora la formula sarebbe xy = c, in cui "c" è un numero diverso da zero.
Se "c" è maggiore di zero, l'iperbole equilatera interseca la bisettrice di primo e terzo quadrante. Qualora invece fosse minore, allora i quadranti intersecati sarebbero il secondo e il quarto.
I punti di intersezione di ciascuno dei 4 quadranti sono i vertici dell'iperbole equilatera con equazione xy = c.
Per trovare il vertice di un'iperbole equilatera riferita ai propri asintoti, dovremo ricorrere al seguente sistema:
V1 (-√c; -√c) e V2 (√c; √c) nel caso in cui c>0;
V1 (-√-c; -√-c) e V2 (-√-c; -√-c) nel caso in cui c<0.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di lavorare su un'iperbole equilatera, ripassate le nozioni sulle sezioni coniche.
  • Disegnate il piano cartesiano su un foglio a quadretti per avere una panoramica visiva delle equazioni che studiate.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come trovare le coordinate del vertice di una parabola

Se devi risolvere un particolare compito di geometria analitica e, il testo del tuo esercizio ti richiede di trovare le coordinate del vertice di una parabola, ecco una semplice e rapida guida che ti aiuterà nel calcolo. Leggi attentamente la guida ed...
Superiori

Come trovare la correlazione tra parabole e iperbole

L'ellisse è una curva su un piano circostante su due punti focali, tale che una linea retta tracciata da uno dei punti focali a qualsiasi punto sulla curva e indietro all'altro punto focale, ha la stessa lunghezza per ogni punto della curva.La parabola...
Superiori

Geometria analitica: l'iperbole

La geometria analitica studia le figure geometriche attraverso il piano cartesiano, in cui ogni punto è definito da due coordinate; con il termine ascisse indichiamo l'asse delle x e con ordinate l'asse delle y. Nella guida che segue ci occuperemo di...
Superiori

Come determinare i fuochi dell'iperbole

In questa guida, dopo aver dato una definizione di iperbole secondo la geometria euclidea ed analitica, andremo a delineare i vari passaggi per poter determinare con correttezza i fuochi dell'iperbole. Tralasciando le definizioni valide per la geometria...
Superiori

Come disegnare il grafico di un'iperbole omografica

Questa guida vuole fornire un criterio pratico per riconoscere una funzione omografica e di conseguenza disegnare l'iperbole, senza effettuare onerosi calcoli previsti dallo studio ordinario di una funzione. Si definisce omografica una qualsiasi funzione...
Superiori

Teorema degli angoli opposti al vertice: dimostrazione

Per superare un test di matematica occorre studiare bene le regole. Nel caso del teorema degli angoli opposti al vertice spiegheremo la dimostrazione. Dati due angoli opposti al vertice, i lati dell'uno sono i prolungamenti dei lati dell'altro. Da questa...
Superiori

Come determinare la parabola avente fuoco e vertice

Le materie scientifiche destano spesso le maggiori preoccupazioni negli studenti della scuole superiori. Questo è spesso dovuto al fatto che occorrano solide basi analitiche e matematiche. Tra le varie discipline scientifiche, l'algebra lineare e la...
Superiori

Come disegnare il grafico di una funzione omografica

Una funzione omografica si definisce tale quando è individuata da una funzione che possiede la forma di y = (ax + b) / (cx + d). Le lettere a, b, c, e d appartengono all'insieme dei numeri reali e tutta la formula permette di arrivare all'individuazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.