Come trovare il punto di intersezione tra due rette perpendicolari

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La matematica è una delle materie più complesse, gli esercizi affinché vengano fatti bene è necessario studiare la teoria, che poi collegata a tanti esercizi, quindi messa in pratica, risulterà del tutto semplice e piacevole oltre che gratificante per la risoluzione degli esercizi. La matematica e tutti i suoi rami sono materie essenziali che si affrontano fin dalle elementari le quali accompagneranno lo studente per tutta la sua carriera scolastica.
In questa guida andremo a parlare di come trovare il punto di intersezione tra due rette perpendicolari. Questo esercizio appartiene alla geometria analitica. Per fare questo esercizio ci si avvale anche di un piano cartesiano con la presenza di un'asse delle ascisse (x) ed una delle ordinate (y), suddivisi in 4 angoli retti.
Ma vediamo nello specifico, spiegando passo dopo passo, quali sono i punti principali da considerare per capire come risolvere un esercizio che chiede di trovare il punto di intersezione tra due rette perpendicolari,.

25

Occorrente

  • Matita; penna; righello; quaderno; gomma per cancellare; libro esercizi.
35

Esplicitare le rette

Per iniziare a svolgere questo esercizio bisogna munirsi dell'occorrente necessario, già indicato nelle sezioni indicate, e si procede con il primo passo: esplicitare le rette. In realtà le rette possono essere definite in modo esplicite ed implicite. La forma implicita di una retta è quella semplice: ax + by + c = 0. La forma esplicita invece è più complessa, dove vengono definiti tutti i punti, per cui avremo: x= my + q; y= mx + q; dove in entrambe le formule m corrisponde al coefficiente angolare e corrisponde a: m= y2 - y1 / x2 - x1; infine la q è l'intercetta.

45

Ricavare incognite e rette

Il secondo passo consiste nel dover ricavare sia le incognite, sia x che y, che le rette, qieste ultime grazie alle ignognite. Una volta che sono state ricavate le incognite si possono poi tracciare sul grafico perché si avranno le coordinate per poterlo fare. Per poter identificare x e y si seguono le formule presenti nel passo precedente. Quando finalmente si hanno entrambi i valori di x e y si passa finalmente al grafico del piano cartesiano.

Continua la lettura
55

Tracciare le rette sul piano

Grazie all' ottenimento dei valori di x e y si giunge ai valori che si andranno a tracciare sul piano cartesiano. Con i valori di x si ottengono quelli necessari per tracciare la retta A, con i valori di y invece quelli per tracciare la retta B. A questo punto siamo giunti ala fine, ottenendo il punto di inserzione tra due rette. Se i due valori sono uguali le due rette sono parallele e non hanno alcun punto in comune. Se le due rette hanno dei punti in comune e sono infiniti sono a questo punto definite come sovrapposte. Infine se il punto in comune è soltanto uno le rette sono definite incidenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come determinare i punti di intersezione tra due rette

C'è una branca della matematica, chiamata geometria analitica o geometria cartesiana, che tutti gli studenti delle Superiori conoscono. Essa studia le figure geometriche avvalendosi delle coordinate cartesiane. Queste ultime cosa sono? Sono le coordinate...
Superiori

Come tracciare un raccordo tra due rette perpendicolari

La geometria è una parte della matematica che studia le figure piane e solide. Tracciare un raccordo tra due rette perpendicolari è uno dei primi argomenti trattati e studiati durante durante un corso di geometria o di disegno: in questa semplice e...
Superiori

Come trovare algebricamente l'intersezione di due rette

Non tutte le materie scolastiche sono facili, soprattutto durante i primi anni delle scuole superiori ad indirizzo scientifico. Tra le materie più difficili, vi è sicuramente la matematica, che solitamente non è molto semplice per chi a priori, non...
Superiori

Come calcolare la distanza tra due rette parallele in un piano

La geometria è un ramo della matematica, in cui vengono studiate le figure piane geometriche oppure le figure solide e tridimensionali. Attraverso la geometria si studiano anche i perimetri, le aree e i volumi delle figure geometriche. Un altro studio...
Superiori

Come calcolare l'area sottostante un arco parabolico

La geometria analitica è una di quelle materie che crea sempre molte difficoltà agli studenti. Non è più facilmente risolvibile con delle semplici formule ma occorre ragionarci con estrema attenzione. In realtà basta avere ben chiare poche regole...
Superiori

Come calcolare il centro di un fascio di rette

La geometria euclidea formula una duplice definizione di "fascio di rette": "l'insieme delle infinite rette passanti per un punto fisso" oppure "l'insieme delle infinite rette parallele ad una retta data". Nel primo caso il punto fisso prende il nome...
Superiori

come dimostrare il teorema delle tre perpendicolari

Il teorema delle tre perpendicolari si occupa di studiare alcune caratteristiche della posizione di due linee rette e delle sue perpendicolari. Nel piano due rette sono perpendicolari, se si incontrano formando angoli uguali, che si possono definire così...
Elementari e Medie

Geometrica analitica: i punti

Nella geometrica analitica il calcolo dei punti è un elemento indispensabile. Calcolando i punti, all'interno di un piano cartesiano, si possono ottenere i risultati di diverse funzioni per ottenere così rappresentazioni geometriche di svariate forme...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.