Come trovare il perimetro del parallelogramma

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

In questo tutorial vi spiegheremo come trovare il perimetro del parallelogramma. La geometria è una di quelle materia maggiormente importanti che ciascun alunno delle scuole medie inferiori si potrà trovare ad affrontare. Tale materia si divide in solida e piana, dove appartengono appunto rispettivamente le figure piane e quelle appunto solide.
Il parallelogramma è una figura geometrica solida costituita da sei parallelepipedo, dove la forma può trasformare il parallelogramma in un esaedro o prisma. Buona lettura e buon lavoro!

24

Vi spieghiamo le proprietà del parallelogramma

Il parallelogramma ha la proprietà di avere i lati opposti paralleli ed uguali, mentre gli angoli opposti sono uguali. Nelle nozioni di geometria, generalmente il perimetro si indica con la lettera "P", invece i lati con la lettera "l", seguita dalla numerazione dei lati stessi, invece con la diagonale con la lettera "D", e l'altezza con la lettera "H". Se il parallelogramma rappresenta un quadrato e ha perciò tutti i lati uguali, la formula che ne consegue per il calcolo del perimetro sarà molto facile, occorrerà moltiplicare infatti per quattro il lato, oppure sommarlo con se stesso per quattro volte avvalendosi della formula che seguirà, cioè: p =l x 4.

34

Vi spieghiamo il parallelogramma generico con alcuni esempi

Se avete invece a che fare con un parallelogramma generico, dovrete allora essere a conoscenza soltanto che i lati sono uguali a due a due (l1 ed l2). La formula cambia perciò leggermente rispetto a prima, ma ciò nonostante il principio per il calcolo resta identico, vediamo quindi la formula che è: p=(l1x2) +(l2X2) = l1+l1+l2+l2. Ora vi proponiamo un esempio di un problema comune, anche se un po’ maggiormente difficile. Dovrete pensare di avere un parallelogramma dove sapete solo un lato, l’altezza ad esso relativa e gli angoli; se il lato misura l2= 56 centimetri, l’altezza h= 32 centimetri e gli angoli acuti pari a 45°, per ottenere il vostro perimetro vi manca soltanto il lato l1. Siccome avete però l’angolo, potrete calcolarlo tenendo conto che il triangolo rettangolo formato dal lato l1 e dall’altezza h. Specificatamente, siccome esso ha gli angoli acuti a 45°, ciò vuol dire che tale triangolo è isoscele, e perciò l’altezza h corrisponderà al segmento AH.

Continua la lettura
44

Vi indichiamo l'applicazione del teorema di Pitagora

A tal punto, vi potrete calcolare in modo facile il perimetro usando le formule descritte in precedenza, cioè sommando tutti i quattro i lati e perciò avrete risolto il problema effettivamente. A margine di tale descrizione su come trovare il perimetro del parallelogramma, come abbiamo già accennato nel passo dell'introduzione, dovremo aggiungere che sarà possibile ottenerlo anche applicando il teorema di Pitagora più difficile, dove il lato l1 risulta di 45,25 centimetri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come si calcolano l'area ed il perimetro

Quando si affronta la geometria piana, a partire dalle scuole elementari, uno dei primi argomenti che si studia riguarda il procedimento per calcolare l'area e il perimetro di una qualsiasi figura. Tale procedura è più o meno simile per tutte le figure...
Elementari e Medie

Come calcolare area e perimetro di figure piane semplici

Saper calcolare l'area e il perimetro delle figure geometriche piane risulta essere sempre molto utile se, ad esempio, bisogna aiutare qualcuno (cugini, fratelli e sorelle minori) a risolvere dei problemi di geometria, anche semplici, ma queste conoscenze...
Elementari e Medie

Come costruire un parallelogramma

Il parallelogramma, anche definito con la denominazione di parallelogrammo, rappresenta una figura geometrica e, precisamente, una specie di trapezio, caratterizzata dall'avere i due lati opposti paralleli tra di loro e che può essere di quattro categorie...
Elementari e Medie

Come calcolare il perimetro di un quadrilatero

La parola geometria significa, letteralmente, misura della Terra: essa nacque per misurare le distanze e le aree, per descrivere la forma e le dimensioni degli oggetti. Possiamo affermare, quindi, che la geometria è quella branca della matematica che...
Elementari e Medie

Come calcolare perimetro e area di un esagono

Nella geometria che si inizia a studiare già alle elementari, ci si potrà trovare con il passar del tempo ed in base al grado della scuola, a studiare le figure piene. Il calcolo del perimetro e l'area di queste figure, è praticamente la base su cui...
Elementari e Medie

Come calcolare l'area e il perimetro di un triangolo scaleno

La geometria è una materia piuttosto complessa, che spesso è oggetto di studio durante la carriera scolastica. Alla base della geometria c'è lo studio delle figure piane, come sicuramente ben saprete. La figura che per prima si studia, di solito, è...
Elementari e Medie

Come calcolare il perimetro di un trapezio

Possiede una linea di base più lunga rispetto al lato superiore, il trapezio, e questi due segmenti sono paralleli tra loro. Pertanto il trapezio ha quattro lati. Per calcolare il perimetro di esso, è necessario misurare ogni lato del trapezio, ed il...
Elementari e Medie

Come calcolare il perimetro di un ottagono regolare

La geometria: una materia utilissima ma spesso difficile!Fra quadrati, triangoli isosceli e pentagoni ci si può perdere e confondere! Ma basta fare un po' di chiarezza e avere chiare le regole principali, per rendere tutto più semplice.In questa guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.