Come trovare il baricentro di un triangolo nel piano cartesiano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il sistema di riferimento cartesiano rappresentò un punto di svolta nello studio e nella comprensione della matematica e della geometria. La sua denominazione è dovuta al matematico e filosofo francese René Descartes (italianizzato in Cartesio), che nei primi anni del '600 ne pubblicò una rappresentazione nel suo "Discorso sul metodo", un'opera in parte autobiografica, fondendo algebra e geometria euclidea ed introducendo l'idea di poter localizzare un punto su una superficie mediante delle coordinate. Ancora oggi, i diagrammi cartesiani sono oggetto di studio nella geometria analitica. In un tipico esercizio di questa disciplina, è possibile imbattersi in un problema che richieda di trovare il baricentro di un triangolo situato in un piano cartesiano: per farlo, ci basta conoscere le coordinate dei tre vertici ed usare una semplicissima formula. Vediamo come procedere.

27

Occorrente

  • formula matematica
37

Per definizione, il baricentro (G) è quel punto del piano in cui si incontrano le tre mediane di un triangolo: per localizzarlo, ci serviremo delle coordinate X ed Y dei tre punti conosciuti della figura.
Per trovare l'ascissa (il punto corrispondente all'asse orizzontale) del baricentro, bisogna sommare le 3 ascisse (x) dei vertici del triangolo (che definiremo A, B e C) e dividere tale numero per 3. La formula sarà dunque: xG = (xA + xB + xC)/3.

47

Identico procedimento andrà poi svolto per il calcolo dell'ordinata (y) del baricentro: sommando cioè le ordinate di ciascun punto dei vertici del triangolo e dividendo la risultante per 3. Questa è la formula: yG = (yA + yB + yC)/3. Dopo aver ottenuto entrambe le coordinate, sarà possibile localizzare il baricentro sul piano, trovandolo sempre all'interno del triangolo. Capita però, in altri problemi di geometria analitica, di conoscere già le coordinate del baricentro sul piano cartesiano, ma di dover dedurre la posizione di uno dei tre vertici del triangolo, avendo noti gli altri due. In tal caso, la formula usata precedentemente per trovare G, può essere usata inversamente per localizzare A, B o C.

Continua la lettura
57

Ipotizzando di voler trovare l'ascissa del vertice C, bisognerà partire da quella di G: moltiplicandola per 3 e sottraendo quelle di A e B, otterremo la posizione longitudinale, come da seguente formula: xC = 3xG - xA - xB. Allo stesso modo, la formula per ottenere l'ordinata del vertice ignoto sarà: yC = 3yG - yA - yB. Grazie a questi semplici metodi, sarà possibile trovare la posizione sull'asse cartesiano di ognuno dei quattro punti di un triangolo (vertici e baricentro), conoscendone gli altri tre.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Trovare Il Centro E Il Raggio Di Una Circonferenza Nel Piano Cartesiano

In questa guida parleremo di matematica, ed in particolar modo ci occuperemo di come trovare il centro ed il raggio di una circonferenza all'interno del piano cartesiano. Innanzitutto ricordate la definizione di circonferenza (in geometria e in aritmetica...
Superiori

Come rappresentare un'equazione lineare sul piano cartesiano

Un'equazione lineare è un'equazione algebrica di primo grado, ovvero che il grado massimo dei termini che le appartengono è uno. Per poter rappresentare qualsiasi genere di curva sul piano cartesiano, è necessario ridurre l'equazione, di qualunque...
Superiori

Come calcolare la distanza tra due punti in un piano cartesiano

Conoscere la distanza tra due punti potrebbe risultare abbastanza utile in numerose applicazioni e molteplici problemi non soltanto di geometria, ma anche di ulteriori materie scientifiche (come, ad esempio, la fisica o la geodesia). Nella seguente elementare...
Superiori

Come calcolare l'intercetta di una retta nel piano cartesiano

È molto importante saper affrontare ogni tipo di problema matematico o geometrico a seconda della classe che si sta frequentando. Al termine della terza media e a partire dalle superiori si inizia ad effettuare calcoli sul piano cartesiano utilizzando...
Superiori

Come rappresentare una parabola sul piano cartesiano

La parabola è un luogo geometrico dei punti di un piano equidistanti da un punto fisso, detto fuoco e da una retta fissa, detta direttrice. Essa può essere rappresentata su un piano cartesiano solo in determinate circostanze.. Infatti, questa operazione...
Superiori

Come calcolare l'angolo tra due rette in un piano cartesiano

In questo tutorial vi spiegheremo come calcolare l'angolo tra due rette in un piano cartesiano. Questo è uno dei problemi mano conosciuti, però importante ugualmente come spesso appare nelle tracce. Continuate la lettura che vi spiegheremo come lo dovrete...
Superiori

Come rappresentare una retta sul piano cartesiano

Le equazioni lineari sono uno dei concetti fondamentali dell'algebra o del corso pre-calcolo. Un metodo importante per la comprensione delle relazioni lineari è la grafica (il piano cartesiano), che fornisce un modo per visualizzare il rapporto tra le...
Superiori

Come Rappresentare Un'Ellisse Sul Piano Cartesiano

Questa guida ci insegna come rappresentare su un piano cartesiano un'ellisse avente degli assi paralleli al sistema di riferimento, pertanto potremmo così notare la sua equazione (canonica). Per farlo saranno sufficienti delle elementari conoscenze riguardanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.