Come trovare i punti di discontinuità di una funzione

Tramite: O2O 26/10/2020
Difficoltà:media
17

Introduzione

Quando una funzione a variabili reali è continua, il suo grafico sarà provo di spigolosità e interruzioni, rappresentato con una linea continua e senza strani raccordi e punti con angoli. Questo tipo di funzione è di solito piuttosto facile da studiare.Sfortunatamente la maggior parte delle funzioni non sono così lisce, anzi, molte sono piene di punti, detti di discontinuità, che ne interrompono, spesso in maniera strana, il grafico. Vediamo quindi come trovare i punti di discontinuità di una funzione in una variabile reale.

27

Occorrente

  • esercizi sulle funzioni
  • Calcolatrice
  • grafico
37

Che cosa sono i punti di discontinuità

I punti di discontinuità sono gli insiemi delle coordinate di una funzione in cui ci sono interruzioni, anche molto insidiose del grafico. In alcuni casi, infatti, la discontinuità si vede bene, perché la funzione non è definita su quei punti, ossia il risultato del calcolo delle coordinate è privo di senso. Ci sono due definizioni che andremo a vedere: la prima definizione è che una funzione viene denominata discontinua, se in un punto con x0 del suo dominio il limite f (x) non esiste, è infinito oppure esiste, ma è diverso da f (x0). La seconda definizione invece, presente spesso sui libri di testo, dice che una funzione diventa discontinua quando x0 è un punto di accumulazione del dominio che però non appartiene al domino, altrimenti x0 è un punto del dominio in cui lim x->x0 di f (x) non esiste, è infinito oppure esiste, ma è diverso da f (x0).

47

Quali sono i tipi di discontinuità

Le diverse definizioni di discontinuità per una funzione, generano tre tipologie di questa proprietà peculiare, che ci serviranno a capire come trovare i punti in cui il grafico non può essere disegnato. La prima è chiamata di "prima specie". Si presenta quando la funzione è dotata di limiti finiti, sia destro che sinistro, ma diversi per un punto. Un esempio pratico è questo: y=x per x

Continua la lettura
57

Come calcolare

A questo punto, trovare e calcolare i punti di discontinuità, diventa abbastanza facile. Per capire al meglio come dobbiamo procedere, seguiamo questo esempio di funzione discontinua: f (x)=2x-2/x2-1. Se calcoliamo il limite sinistro e il limite destro di questa funzione. Infatti, risulterà che il primo limite sarà meno infinito, mentre il secondo limite più infinito. Quindi si tratta di una discontinuità di seconda specie. In generale, il sistema per calcolare le discontinuità è determinare la presenza di valori "strani" come le radici al denominatore, ma non solo, perché per esempio nel caso di una funzione complessa come f(x)=sen[x/(x+2)], la discontinuità è data dai valori dell'argomento del seno. Comunque, le radici del denominatore delle funzioni fratte sono tutti da valutare, le funzioni con tante espressioni su intervalli differenti sono candidate e in generale, le funzioni di funzioni discontinue, come quelle delle tangenti, per esempio, sono sempre da verificare.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le derivate sono uno strumento analitico importante per le discontinuità
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come trovare punti di flesso obliquo

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come trovare punti di flesso obliquo. Questo particolare esercizio, abbastanza lungo, consiste nella rappresentazione su di un grafico cartesiano della funzione data. Per rappresentare...
Superiori

Come trovare l'asintoto verticale di una funzione f(x)?

L'analisi è la branca della matematica che studia le funzioni in base alle loro proprietà e caratteristiche. Quando ci troviamo di fronte ad una formula del tipo y=f(x) spesso non abbiamo la minima idea del suo effettivo comportamento, e dobbiamo per...
Superiori

Come trovare il limite di una funzione trigonometrica

Anche se l'analisi matematica potrebbe sembrare un argomento molto complesso, i suoi teoremi, le sue formule ed i suoi esercizi sono esplicativi e dimostrativi dell'applicazione di teorie. Pertanto, entrando nell'ottica di questa affascinante materia...
Superiori

Come trovare la funzione inversa di un logaritmo

Studiare non è quasi mai semplice, per nessuno studente a prescindere dal corso che sta seguendo. Sicuramente esistono materie più complesse di altre e, soprattutto, ognuno di voi avrà fatto i conti con la predisposizione verso alcune materie ed il rifiuto...
Superiori

Come calcolare il massimo e il minimo di una funzione

In matematica si possono trovare tra le varie operazioni da compiere, le cosiddette funzioni. Una funzione f(x) è in sostanza una relazione che si crea tra due valori generici x ed y. X è detto dominio della funzione mentre y è detto codominio della funzione....
Superiori

Come fare il grafico probabile di una funzione

La guida che vi andremo a proporre andrà a occuparsi di grafici e funzioni. Come potrete comprendere facilmente tramite la lettura del titolo stesso che accompagna questa piccola guida, ora vi spiegheremo, passo dopo passo, come fare il grafico probabile...
Superiori

Come disegnare il grafico di una funzione

Quando si parla di grafico di una funzione, ci si riferisce a quell'insieme di punti, rappresentato all'interno del piano cartesiano, in cui all'ascissa "x", viene associata l'ordinata "y", facendo riferimento al valore del dominio della funzione stessa....
Superiori

Come dimostrare che una funzione è derivabile in un intervallo

Una funzione è derivabile in x = a se le due derivate laterali esistono e coincidono.Tutte le funzioni elementari sono derivabili nei punti del loro dominio.Come per la continuità, studiare la derivabilità di una funzione consiste nel decidere in quali...