Come trasferirsi da un ateneo ad un altro

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di università. Nello specifico, in questo determinato caso, tratteremo il trasferimenti di ateneo. Ci porremo questa specifica domanda: come si fa a trasferirsi da un ateneo ad un altro?
Cercheremo di dare una risposta che sia allo stesso tempo completa ma sintetica.
Buona lettura.
Può capitare, durante un corso di studi universitari, per vari motivi, di optare per un cambio di ateneo. Si può modificare il percorso dei propri studi o decidere di cambiare ateneo nella medesima città, mantenendo lo stesso indirizzo di studi. In alcuni casi, a causa di un trasferimento di residenza, si cambia ateneo e città contemporaneamente. Un tempo, tale passaggio era più facile da attuare e molti esami avevano il medesimo valore, venendo riconosciuti da ambedue gli atenei, quello di origine e quello di destinazione, oggi con l'autonomia scolastica, molto dipende dalla sede di appartenenza e dalle regolamentazioni interne.

27

Occorrente

  • Regolamentazione interna delle Università
  • Decorrenza termini della richesta domanda trasferimento previsti dall'ateneo
  • Pagamento delle tasse scolastiche in regola
  • Non provenire da una Università privata non riconosciuta
  • Non essere fuoricorso
37

Ogni ateneo possiede una regolamentazione interna che ogni Università decide di adottare, il trasferimento da una Università all'altra ed il cambio di ateneo, può aver luogo solo dopo l'accettazione dell'Università ricevente. Questo processo è vincolato dall'accettazione del regolamento dell'Università da cui si proviene e dalle norme interne, dalla nuova struttura. In svariate occasioni, potrebbero esser innalzate delle problematiche che, tuttavia, risultano essere prive di un qualsiasi fondamento e, conseguentemente, perseguibili attraverso un apposito ricorso. Per esempio, potrebbe esserci una situazione in cui si presenti una penuria di posti, specialmente nei corsi a numero chiuso. Per questo motivo, qualsiasi tipo di rifiuto, dovrebbe essere argomentato con argomentazioni plausibili, perché ogni studente ha la facoltà di richiedere ed ottenere lo spostamento.

47

Tale processo presenta un iter burocratico da seguire ben preciso e qualora si provenga da Università private non riconosciute dall'ente Statale di ricezione, è possibile che venga chiesto di essere sottoposti ad un test di ammissione. In svariate occasioni, gran parte del lavoro che si era svolto, purtroppo, andrà ad essere vanificato ed, inoltre, il riconoscimento degli esami dati in precedenza potrebbe non avere alcun valore, qualora lo sostenga il regolamento interno dell'Università.

Continua la lettura
57

La domanda di trasferimento andrà fatta in ambedue le Università, qualora si tratti di Università riconosciute, non dovrebbero presentarsi grossi problemi ma, in caso contrario, potrebbero nascere problemi. Per le richieste e per le informazioni ci si potrà rivolgere al Preside o Rettore della facoltà ricevente, o a chi ne fa le veci, spesso un professore universitario incaricato di svolgere le pratiche inerenti la commissione che ha il compito di prendere in esame tutte le domande di richiesta di trasferimento provenienti dalle varie Università situate in territorio italiano. Chiaramente, dovrete essere completamente regolari da un punto di vista dei pagamenti delle tasse universitarie e dovrete avere il foglio di congedo fornito dall'università a cui appartenevate. Inoltre, dovrete rientrare nei termini di trasferimento stabiliti dalle facoltà, che vanno solitamente entro le prime due settimane di ottobre. Ed ancora, sarebbe meglio non essere fuoricorso. Si dovrà essere in regola con le tasse pagate, essere in possesso del foglio di congedo proveniente dall'Università di appartenenza, rientrare nei termini di richiesta della domanda di trasferimento come stabilito dalle due facoltà (generalmente entro le due prime settimane di ottobre), non essere, preferibilmente, uno studente fuoricorso. Potrebbero esservi riconosciuti alcuni esami, ma non certo il percorso integrale.

In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di questo articolo, concernente, anch'esso, il medesimo argomento che abbiamo trattato, in sintesi, all'interno di questa breve, ma utile, guida: https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080718021803AAlKjeW.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate la richiesta ai rispettivi Rettori nei tempi e nei modi dovuti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Università: come scegliere l'Ateneo migliore

Siamo ormai agli sgoccioli con gli esami di Maturità, e per molti studenti è giunto il momento di valutare bene quale università e quale facoltà scegliere per il proprio futuro. C'è chi ci pensa da mesi e ha già le idee chiare, chi ha tentato il...
Università e Master

Come prepararsi al test di ammissione di Economia

Ormai hai deciso: economia è la strada che vuoi percorrere. Se hai già scelto anche l'Ateneo a cui vuoi iscriverti, non resta che prepararsi al test di ammissione. Ormai con i nuovi ordinamenti le facoltà hanno messo la sbarra del numero chiuso, sia...
Università e Master

Come verbalizzare un esame universitario

Come studente universitario, può capitarti di ritrovarti nella difficile situazione di dover affrontare un esame mentre sei sprovvisto di libretto accademico o non puoi ancora ufficializzare il voto conseguito. Le motivazioni alla base di questo problema...
Università e Master

Le migliori Università di lingue orientali

Se avete intenzione di intraprendere lo studio di una o più lingue orientali, è bene sapere che nel nostro paese il numero di università in cui è presente la rispettiva facoltà di studi è piuttosto esiguo. Dal momento che ogni ateneo offre una qualità...
Università e Master

5 motivi per non andare in Erasmus

L'Erasmus è un'esperienza universitaria che ci permette di passare qualche mese all'estero per studiare. Per accedervi è necessario partecipare ad un bando di concorso che organizza il nostro Ateneo. Solitamente è proprio l'Ateneo a fornire un piccolo...
Università e Master

Come presentare un piano di studi

In questa guida verranno date utili informazioni su come presentare un adeguato piani di studi. Come ben saprete, le Università dispongono di crediti che lo studente dovrà accumulare nel corso degli anni per poter raggiungere l'obiettivo finale, la...
Università e Master

Università: 10 consigli per fare una buona scelta

La scelta dell'università in cui iscriversi, del corso di laurea da frequentare, è fondamentale. Spesso si arriva però all'ultimo anno delle superiori con le idee poco chiare, con il rischio di fare una scelta sbagliata. Non si hanno ben chiari i criteri...
Università e Master

Come fare domanda per un master in Inghilterra

Al termine di un percorso di studi propri universitari, si potrebbe pensare e quindi prendere in considerazione l'idea di specializzarsi anche su un ambito determinato. Le università italiane, danno la possibilità di effettuare master numerosi che potranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.