Come tradurre il periodo ipotetico in latino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno di questa breve guida, ci occuperemo di lingue straniere e, per essere più precisi, a una lingua classica: il latino. Come potrete notare già leggendo il titolo della nostra guida, ora andremo a spiegarvi in pochissimi passi, e in maniera semplice, come andare a tradurre il periodo ipotetico in latino. Cominciamo subito questo interessante percorso.
Abbiamo subito un collegamento tra la lingua italiana e la lingua latina nella formazione del periodo ipotetico. Come in italiano, infatti, è costituito da due proposizioni, in cui la prima è dipendente è contiene al suo interno l'ipotesi, ovvero ciò che consegue all'azione che viene indicata dalla proposizione secondaria, che viene introdotta, molto spesso, attraverso "allora". Ad esempio per capire meglio quanto scritto: Se prenderai le medicine (premessa o pròtasi), allora potrai guarire dall'influenza (apòdosi). A seconda se si realizza o meno l'ipotesi e dell’azione conseguente, si possono distinguere tre generi di periodo ipotetico: è molto utile individuare immediatamente il tipo di periodo ipotetico, in modo date da non commettere errori di traduzione che potrebbero essere evitati agevolmente. Vediamo insieme come tradurre il periodo ipotetico in latino. Bisogna ricordare che la lingua latina sta alla base di moltissime lingue straniere correntemente parlate ai giorni nostri. Basti pensare alla struttura grammaticale della lingua tedesca che risulta essere di stretta derivazione latina (sono infatti presenti i casi). Oppure alla lingua inglese, che anche se di ceppo differente riporta diversi influssi dal mondo della lingua latina, dovuti al periodo di espansione territoriale dell'impero romano. Conoscere il latino è quindi un grande vantaggio anche quando ci si appresta a studiare le lingue così dette "moderne".

26

Occorrente

  • grammatica latina
36

Il primo tipo

La prima tipologia viene chiamata realtà e ha compimento nel momento in cui si dovesse utilizzare in tutte e due le proposizioni il modo indicativo. Se questa condizione dovesse verificarsi, saremmo davanti a un periodo ipotetico di realtà o di obiettività, nel quale la premessa è un fatto reale e l’azione conseguente è realizzata sicuramente e anche necessaria. Esempio: se dici ciò, sbagli (si hoc dicis, erras).

46

Il secondo tipo

Per quanto riguarda, invece, il secondo tipo, viene detta possibilità e si verifica nel momento in cui tutte le frasi vengono coniugate al modo congiuntivo, per quanto riguarda i tempi principali, ovvero per il presente, per il perfetto, a seconda che l'ipotesi venga coniugata nel presente o nel passato. In questo specifico caso si ha un periodo di possibilità o di eventualità, in cui l’ipotesi è solo possibile da compiere e l’azione conseguente anch'essa possibile. Esempio: se dicessi ciò, sbaglieresti (si hoc dicas, erres).

Continua la lettura
56

Il terzo tipo

Spostandoci, invece, a occuparci del terzo tipo, esso viene chiamato dell'irrealtà e si verifica nel momento in cui le due proposizioni vengono coniugate entrambe al modo congiuntivo per quanto riguarda i tempi storici, che sono l'imperfetto o il piuccheperfetto a seconda se la premessa è irreale oggi o in passato. In questo caso si ha periodo di irrealtà, nel quale l’ipotesi non è reale o nel presente oppure nel passato ed esprime un’azione che non avviene o non è mai avvenuta. Ad esempio: se fossi ricco, comprerei una casa (si dives essem, domum èmerem).
Eccovi, in chiusura, un link d'approfondimento: https://it.wikipedia.org/wiki/Periodo_ipotetico_latino.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • conoscere bene il periodo ipotetico in italiano
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Latino: periodo ipotetico

Il latino, lingua universale di qualche millennio fa, è la lingua capostipite di moltissime lingue europee. Naturalmente, la lingua che si è sviluppata maggiormente sulla falsa riga del latino è il nostro italiano, ragion per cui per noi italiani è...
Superiori

Come costruire il periodo ipotetico indipendente in latino

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono impegnati a scuola con il famoso latino, a capire proprio come poter costruire il periodo ipotetico indipendente in latino. Se anche noi abbiamo dei problemi con il latino ed in particolare...
Superiori

Come tradurre il periodo ipotetico in greco

In greco le frasi condizionali sono le istruzioni "se..., allora ...". Fanno una dichiarazione: se succede qualcosa, allora succederà qualcos'altro. La clausola "se" è indicata come "protasi" da parte dei grammatici. Viene dalle parole greche "pro"...
Superiori

Grammatica greca: il periodo ipotetico indipendente

La grammatica greca è una delle materie più ostiche per gli studenti del liceo classico. Questo è vero soprattutto se non si hanno delle solide basi di grammatica italiana, con una scarsa conoscenza dell'analisi logica e grammaticale. Quando si va...
Superiori

Trucchi per tradurre una versione di latino

Tradurre una versione di latino è un compito molto difficile per tutti. I trucchi elencanti di seguito sono utili sia per chi mira alla sufficienza che per chi vuole raggiungere ottimi risultati. Seguire questi trucchi con costanza è un ottimo metodo...
Superiori

Come tradurre le versioni di latino

La versione di latino, è da sempre il disagio apparente, che mette in crisi migliaia di studenti del liceo. La traduzione dal latino, infatti, non è per niente semplice se non si utilizza uno schema di lavoro ben preciso e non si possiede una buona...
Superiori

Come tradurre una versione di latino

Il latino è una materia molto importante, la quale può apparire odiosa perché spesso si incontrano difficoltà nel fare le traduzioni. Per risolvere questo problema basta leggere attentamente questa guida e la versione non sembrerà mai più un ostacolo...
Superiori

Come tradurre i pronomi relativi dal latino

Il compito del pronome relativo, in italiano così come in tutte le lingue del mondo, è quello di mettere in relazione tra di loro due tipologie di proposizioni. Come tradurre correttamente i pronomi relativi dal latino? Vediamolo insieme all'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.