Come tradurre il periodo ipotetico in greco

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

In greco le frasi condizionali sono le istruzioni "se..., allora ...". Fanno una dichiarazione: se succede qualcosa, allora succederà qualcos'altro. La clausola "se" è indicata come "protasi" da parte dei grammatici. Viene dalle parole greche "pro" (significato prima) e "stasi" (che significa "stare"). Quindi la "protasi" significa "ciò che sta davanti" o "viene prima" per quanto riguarda queste due clausole. La clausola "allora" è chiamata l''apodosi'; è ciò che viene dopo la protasi. Ecco quindi come tradurre il periodo ipotetico in greco.

24

Relazione logica tra Protasi e Apodasi

Ci sono diversi rapporti che possono esistere tra la protasi e l'apodosi. È importante cercare di distinguere tra queste relazioni per meglio comprendere il testo. Si prega inoltre di notare che possono esistere alcune sovrapposizioni tra queste tre relazioni. Potrebbero rappresentare una relazione Causa-Effetto, in cui l'azione nella protasi provocherà l'effetto nell'apodosi. Per esempio, Romani 8: 13b, "... Ma se dallo spirito che hai messo a morte le pratiche del corpo, tu vivi".

34

Rapporto di evidenza-interferenza

Potrebbero mostrare un rapporto di tipo evidenza-interferenza, dove l'apodosi conclude che sia vero sulla base delle prove presentate nella protasi. Questo sarà spesso semantico l'inverso della relazione causa-effetto. Ad esempio 1 Cor. 15:44, "Se c'è un corpo anima, c'è anche un corpo spirituale". Oppure, la relazione potrebbe essere quella che mostra l'equivalenza tra la protasi e l'apodosi, che è in realtà un sottoinsieme della relazione evidenza-interferenza. Ad esempio Gal. 2:18, "... Se ricostruisci quelle cose che ho distrutto, mi prova un trasgressore".

Continua la lettura
44

Classificazione del condizionale

È possibile che lo scrittore indichi se la protasi è vera o meno. In realtà possono indicare se stanno presentando la protasi come "assunta vera (o falsa) per motivi di argomento". Per indicare questo tipo di rapporto tra la protasi e l'apodosi, il classico greco tradizionale aveva quattro tipi di frasi condizionali, basate su quanto tesi e umore si verifica e su alcune parole d'aiuto. Questi sono molto simili al Koine (biblico) greco, con lievi variazioni. (Si prega di leggere il link alla tabella PDF qui sotto per una descrizione dettagliata della formazione e di esempi di condizionale.) Inoltre, si considera la "Condizione semplice" se presuppone che la premessa (protasica) sia vera per motivo di argomento. La protasi si forma con la parola di aiuto ('se') con il verbo principale nell'umore indicativo, in qualsiasi tensione. Quindi con qualsiasi umore e tensione nell'apodosi. Avete quindi visto come tradurre il periodo ipotetico in greco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come tradurre il periodo ipotetico in latino

All'interno di questa breve guida, ci occuperemo di lingue straniere e, per essere più precisi, a una lingua classica: il latino. Come potrete notare già leggendo il titolo della nostra guida, ora andremo a spiegarvi in pochissimi passi, e in maniera...
Superiori

Grammatica greca: il periodo ipotetico indipendente

La grammatica greca è una delle materie più ostiche per gli studenti del liceo classico. Questo è vero soprattutto se non si hanno delle solide basi di grammatica italiana, con una scarsa conoscenza dell'analisi logica e grammaticale. Quando si va...
Superiori

Latino: periodo ipotetico

Il latino, lingua universale di qualche millennio fa, è la lingua capostipite di moltissime lingue europee. Naturalmente, la lingua che si è sviluppata maggiormente sulla falsa riga del latino è il nostro italiano, ragion per cui per noi italiani è...
Superiori

Come costruire il periodo ipotetico indipendente in latino

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono impegnati a scuola con il famoso latino, a capire proprio come poter costruire il periodo ipotetico indipendente in latino. Se anche noi abbiamo dei problemi con il latino ed in particolare...
Superiori

5 trucchi per tradurre una versione di greco

Il Greco è, insieme al latino e alla matematica, una delle materie più temute e odiate dagli studenti delle scuole superiori. In particolare, è lo spauracchio dei ragazzi del classico, che potrebbero trovare un'ostica versione di greco nella seconda...
Superiori

Come Tradurre una Versione di Greco

Tradurre greco spesso rappresenta un ostacolo non semplice da superare per gli studenti che si approcciano per la prima volta a questo nuovo linguaggio, forse perché, dando un primo colpo d'occhio, la mente non riconosce come "familiari" le lettere...
Superiori

Come tradurre una versione di latino o greco

Tradurre una versione di latino o greco è un' impresa per molti studenti dei vari licei, complice il fatto di non avere studiato alle scuole medie queste materie adeguatamente, si ritrovano senza la preparazione necessaria. In ogni caso non essendo obbligatorio...
Superiori

Come tradurre il congiuntivo in greco antico

Se frequenti il liceo classico uno dei più grossi ostacoli iniziali che incontrerai sarà lo studio del greco antico, una lingua cosiddetta "morta" che però ha influenzato non solo le lingue attuali, ma che è ancora presenti in un gran numero di campi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.