Come tradurre al meglio le versioni di latino

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La lingua latina è sostanzialmente diversa dall'italiano, soprattutto per quanto riguarda la sintassi.
L'attività di traduzione da un linguaggio all'altro implica conoscenze lessicali, morfologiche, idiomatiche e sintattiche che a livello scolastico non sempre possono essere apprese in modo da possedere le competenze necessarie per attivare un percorso di comprensione simultaneo. L'attività di traduzione di un testo scritto implica processi cognitivi molto elaborati, che poco hanno a che fare con le funzioni comunicative orali del linguaggio. Nel caso del latino, linguaggio ormai morto, essa non è finalizzata all'interazione sociale, ma alla logica e al rinforzo delle abilità linguistiche relative all'italiano.
Per tradurre al meglio le versioni di latino, occorrono conoscenze di base morfosintattiche e tecniche che facilitino il non facile compito.

27

Occorrente

  • Dizionario latino-italiano
  • Un buon testo di grammatica latina e italiana
  • Un quaderno dove annotare le espressioni idiomatiche più ricorrenti dell'autore
37

Esistono due tecniche di traduzione, una letterale e una interpretativa. Nella traduzione letterale si procede parola per parola, ma il rischio di commettere errori di senso globale è molto elevato, perché le espressioni idiomatiche o i lunghi e complessi periodi tipici del latino classico non possono essere interpretati alla lettera.
La tecnica migliore è la seconda, ma presuppone conoscenze pregresse sullo stile formale dell'autore che si deve tradurre. Lo stile letterario di Tacito è ben diverso da quello di Cesare o di Orazio.

47

Prima di cominciare a tradurre, perciò, è necessario leggere diverse volte il brano, aiutandosi anche con un buon vocabolario bilingue.
Procurarsi un quaderno o un blocco note dove annotare quelle espressioni o frasi caratteristiche e ricorrenti dell'autore di difficile comprensione. Prendere nota anche delle variazioni lessicali di alcuni termini, soprattutto quelli che maggiormente comportano fraintendimenti e ambiguità, poiché in latino ve ne sono tanti.
Eseguire una prima lettura globale per comprendere l'argomento del testo. Rileggere ancora per cominciare a capire come sono strutturati i periodi.

Continua la lettura
57

Eseguire una prima analisi logica dei periodi, evidenziando e discriminando predicato e soggetto. La costruzione sintattica del latino è uno degli aspetti più difficoltosi da interpretare e da decifrare.
Numerare la posizione gerarchica delle frasi, così da classificare la principale e le varie subordinate o le coordinate.
Individuare le eventuali perifrasi e figure retoriche. Saranno di grande aiuto un buon dizionario pratico di grammatica e di linguistica, oltre a un testo di grammatica latina.

67

Tradurre le proposizioni più semplici e intuitive, procedendo come nella ricomposizione di un puzzle.
Identificare i tempi storici delle forme verbali e rileggere la bozza della traduzione.
Fatto questo, si può procedere con la traduzione vera e propria.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere attentamente diverse volte
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Versioni di greco e latino: come affrontarle

Il liceo è una delle scuole superiori più impegnative che uno studente possa scegliere, a causa di un gran numero di materie vengono approfondite e che variano dalla matematica al latino e, se si sta parlando di liceo classico, al greco. Queste due...
Superiori

Trucchi per tradurre una versione di latino

Tradurre una versione di latino è un compito molto difficile per tutti. I trucchi elencanti di seguito sono utili sia per chi mira alla sufficienza che per chi vuole raggiungere ottimi risultati. Seguire questi trucchi con costanza è un ottimo metodo...
Superiori

Come tradurre una versione di latino

Il latino è una materia molto importante, la quale può apparire odiosa perché spesso si incontrano difficoltà nel fare le traduzioni. Per risolvere questo problema basta leggere attentamente questa guida e la versione non sembrerà mai più un ostacolo...
Superiori

Come tradurre i pronomi relativi dal latino

Il compito del pronome relativo, in italiano così come in tutte le lingue del mondo, è quello di mettere in relazione tra di loro due tipologie di proposizioni. Come tradurre correttamente i pronomi relativi dal latino? Vediamolo insieme all'interno...
Superiori

Come tradurre il dativo di interesse in latino

Il latino è una lingua che presenta una morfosintassi spesso molto differente dalla nostra, con costruzioni particolari che vanno studiate nello specifico ai fini di una buona traduzione con una perfetta resa in italiano corrente. In particolare, in...
Superiori

Come tradurre l'accusativo di relazione in latino

Il caso accusativo viene utilizzato per l'oggetto diretto di verbi transitivi. Ma anche per l'oggetto interno (in gran parte dei verbi intransitivi) e per l'oggetto di un infinito. Anche subordinato (cioè non come soggetto dell'infinito storico), per...
Superiori

Come tradurre il supino in latino

Quando osserviamo un paradigma di un verbo in latino, oltre a trovare la forma della prima persona del presente indicativo, la seconda dello stesso tempo, la prima del perfetto e l'infinito del verbo, troviamo anche un nome verbale denominato supino....
Superiori

Come tradurre al meglio una versione di latino

Per sapere come tradurre una versione di latino è opportuno seguire una serie di suggerimenti. Per prima cosa bisogna leggerla due o tre volte, sia se si è alle prime armi, sia se si mastica già questa lingua. Poi si passa all'analisi del periodo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.