Come tracciare un ovale dati gli assi

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il disegno tecnico prevede vari esercizi di base, propedeutici alla comprensione delle tecniche, allo sviluppo della manualità e della precisione. Si va dal tracciare figure geometriche formate da soli segmenti ed angoli, fino ai raccordi con riga e compasso, approdando poi alla costruzione delle proiezioni indispensabili per la costruzione geometrica su foglio di oggetti tridimensionali. Oggi tratteremo di un argomento che rientra nella categoria dei raccordi, ossia la costruzione di un ovale. Si tratta di una figura geometrica basata sulla forma di un comune uovo di gallina, ma formalizzata al fine di rendere chiara la tecnica di raccordatura di elementi curvilinei. Difficilmente un pittore si metterà a costruire un ovale con riga e compasso per fare una natura morta, mentre per un geometra o un tecnico, le tecniche acquisite sono molto utili. Vediamo quindi come costruire un ovale dati gli assi.

26

Occorrente

  • Foglio da disegno
  • Compasso
  • Matite
  • Gomma
  • Riga
  • Squadrette
  • Pennino per compasso
  • Penna a china 0.2
  • Penna a china 0.4
36

Tracciare gli assi

Per la costruzione di un ovale occorrono due assi di simmetria, in base ai quali si definiscono i fuochi e gli archi che compongono questa figura. A partire dalla tracciatura dell'ovale simmetrico, poi si può, seguendo più o meno la stessa tecnica, andare a tracciare un ovoidale, ossia la vera e propria forma dell'uovo, che però esula da questa guida. Al centro del foglio da disegno, iniziamo a tracciare con una squadretta o la riga, il segmento AB che rappresenta l'asse maggiore, quello cioè che ospita i quelli che in maniera impropria definiremo fuochi. Dobbiamo poi trovare la perpendicolare al punto medio di AB usando riga e compasso, vediamo come. Per individuare i punti per i quali essa passa, apriamo il compasso con un'apertura un poco più lunga della metà di AB. Puntiamo la punta del compasso prima in A e poi in B e tracciamo 4 archi che si intersecano fra loro due a due in punti che sono perfettamente simmetrici rispetto all'asse principale, in virtù di regole sulla specularità e sulla traslazione rigida che vi invito ad approfondire perché si applicano spessissimo per le costruzioni di figure geometriche in quanto più precise del metodo delle due squadrette. Tracciamo ora con una riga la perpendicolare di AB, passante nel punto centrale dei 2 piccoli archi. Puntiamo nuovamente il compasso nella intersezione dei due assi e tracciamo altri 2 piccoli archi che intersecano l'asse verticale. I punti centrali di incontro li chiameremo rispettivamente C e D. Abbiamo così trovato e tracciato i due assi: maggiore e minore. Il loro punto centrale di intersezione lo chiameremo per convenzione O.

46

tracciare le circonferenze di costruzione

Proseguiamo la costruzione puntando il compasso in A, con un'apertura di ampiezza uguale a CO, ricordando che che CO è uguale a OD, e tracciamo l'arco che interseca l'asse maggiore. Questo punto di intersezione lo chiameremo E. Tracciamo ora il punto G dalla parte opposta al punto E (tra A e E), avente la distanza di 1/3 di EO. La stessa cosa faremo per tracciare il punto H, nel tratto OB. Puntando il compasso in A, con apertura uguale ad AG, tracciamo una semi-circonferenza. Allo stesso modo faremo puntando il compasso in G, B e H. Otteniamo così 4 archi che si intersecano e si incontrano in 4 punti che chiameremo I (quello in alto ad AG), L (quello in basso ad AG), M (quello in alto a HB), N (quello in basso a HB).

Continua la lettura
56

Raccordare le curve

Con apertura di compasso uguale a IM (IM = LN), puntiamo in I e tracciamo un arco che si interseca con il punto M e l'asse minore. Con la stessa apertura, tracciamo altri 3 archi puntando successivamente su M, N, L. Uniamo ora i vari punti trovati e otteniamo un ovale. A questo punto si passa alla finitura del lavoro. Trattandosi di una costruzione didattica si dovranno passare a china 0.2 tutte le linee di costruzione cospicue, quindi le due circonferenze più esterne, e gli assi, omettendo di passare a china gli archetti di costruzione dell'asse minore che possono essere cancellati oppure lasciati a matita. Si dovranno poi passare con la china 0.4 o 0.5 tutti gli archi principali di raccordo per mostrare la figura finita e la continuità nei punti cospicui. Evitate di usare chine colorate perché nel disegno tecnico ci sono codifiche da rispettare e non contemplano codici cromatici.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Esercitarsi nell'uso del compasso per poterlo manovrare con disinvoltura.
  • Mettere sempre un cartoncino tra il foglio da disegno e il banco, per evitare che il foglio scivoli e consentire una presa più sicura alla punta del compasso.
  • Essere molto precisi nel tracciare le linee, per conseguire buoni risultati grafici.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come costruire un ovale conoscendo l'asse maggiore

La geometria è una materia alquanto difficile, sopratutto se parliamo di geometria analitica. La costruzione di una figura segue delle regole e delle formule rigorose, per cui occorre studiarle in modo approfondito. Parte di questo studio deve essere...
Elementari e Medie

Come tracciare in modo corretto gli angoli retti

Durante l'anno scolastico, le materie come la geometria o la matematica, richiederanno a tutti i bambini la capacità di tracciare angoli retti in più situazioni. A partire già dalla scuola dell'obbligo, diventa fondamentale conosere la funzionalità...
Elementari e Medie

Come Tracciare Un Poligono Regolare

Si sa che per il disegno tecnico di una figura geometrica occorre molta precisione. Spesso la risoluzione di un esercizio dipende infatti proprio dalla costruzione della figura geometrica di riferimento, che per tale ragione deve essere il più accurata...
Elementari e Medie

Come tracciare una circonferenza passante per 3 punti non allineati

La circonferenza è un luogo geometrico formato da vari punti, tutti equidistanti da un unico punto, che viene chiamato centro. Questo presuppone, quindi, che i punti che si trovino sulla circonferenza non siano mai "allineati" in linea dritta tra loro....
Elementari e Medie

Come tracciare una perpendicolare

La perpendicolare è una retta che ne interseca un'altra in un dato punto, formando due angoli da novanta gradi. Detto in parole un pochino più semplici, la perpendicolare è una linea che ne incontra un'altra in un punto, in modo da formare due angoli...
Elementari e Medie

Come tracciare la perpendicolare ad un segmento in un suo punto estremo

Il disegno geometrico è una materia delle scuole medie e superiori, fondamentale per acquisire un metodo di analisi ed una buona precisione. Per alcuni potrebbe sembrare superata come metodo progettuale, ma la conoscenza delle sue tecniche sta alla...
Elementari e Medie

Come tracciare la retta tangente ad una circonferenza per un suo punto

Alle scuole medie, inferiori e superiori, la geometria rappresenta una disciplina che ha un'importanza fondamentale per poter comprendere le basi del disegno tecnico più avanzato. Per questo motivo, oltre allo studio orale, viene affrontato un approccio...
Elementari e Medie

Come tracciare l'ortocentro di un triangolo ottusangolo

In questo semplicissimo tutorial affronteremo un argomento cruciale della geometria dei triangoli. L'ortocentro, il punto di intersezione delle altezze di un triangolo. Dal momento che esistono differenti tipi di triangolo, non per tutti vale la stessa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.