Come Tracciare Un Diagramma Di Bode In Matlab

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Nella guida che segue vi forniremo qualche consiglio utile e funzionale per tutti coloro che sono immersi nello studio della Teoria dei Sistemi e che hanno l'intenzione di tracciare un Diagramma di Bode Reale, mediante uno dei più diffusi e potenti programmi di calcolo presenti sul mercato. Stiamo parlando di Matlab. Nello specifico, andremo a scoprire alcune proprietà del sistema che si sta considerando, oppure andremo a confrontarlo con il diagramma di Bode Asintotico. Il tutto verrà esposto in maniera semplice ed intuitiva, citando le principali funzioni che Matlab. In definitiva questo rappresenta un eccellente linguaggio interattivo, utilizzato da milioni di ingegneri in tutto quanto il mondo, per ciò che consente di realizzare. Vediamo, pertanto, nel dettaglio come si deve procedere.

26

Occorrente

  • Matlab
  • Funzione di Trasferimento
36

Per tracciare il Diagramma di Bode del modulo e della fase della nostra funzione di trasferimento è necessario dichiarare, per prima cosa, i due vettori N e D, che sono rispettivamente il numeratore ed il denominatore. Pertanto si deve andare a digitare il comando tf (che sta per "transfer fuction"), che implementa la funzione di trasferimento. A seguire occorre digitare il comando fondamentale Bode (f. D. T). In particolar modo, il codice che dovrà essere scritto in Matlab è il seguente:
>>N=[N1 N2... Nn];
>>D=[D1 D2... Dn];
>>tf (N, D);
>>bode (N, D);
In questo caso, i vettori N e D sono rispettivamente i coefficienti del polinomio collocati rispettivamente a numeratore e denominatore. Un breve esempio può far comprendere, nel migliore dei modi, i concetti espressi. Ad esempio, abbiamo 20s^3 5s^2 10, che corrisponde a quanto segue [20 0 5 10].

46

Un altro metodo per scrivere la funzione di trasferimento, nel caso in cui la metodologia utilizzata nel primo passo dovesse essere particolarmente scomoda per le proprie esigenze, consiste nel procedere in una maniera "alternativo". Si introduce la variabile complessa s per mezzo del comando tf, ed a seguire si scrive la funzione di trasferimento F (s). Successivamente si dà il comando bode (f. D. T). In particolar modo, se la funzione di trasferimento è la seguente:
F (s)= (1 s) / s * (s 5)
i comandi in Matlab saranno questi:
>>s=tf ('s')
>>F (s)=(1 s)/(s*(s 5)
>>bode (F)

Continua la lettura
56

Per concludere, per chi avesse l'intenzione di calcolare anche i poli e gli zeri della funzione di trasferimento oggetto di studio, sarà possibile utilizzare un'altra serie di comandi. Uno di questi è il comando zero (), per quanto riguarda, appunto, il calcolo degli zeri di trasmissione della funzione di trasferimento F (s), ed i comandi pole () e damp(), per quando concerne i poli. È buona regola ricordare che il comando pole in uscita, si riferisce alla parte reale ed immaginaria dei poli. Invece damp si riferisce anche alle pulsazioni naturali a cui corrispondono i poli ed il fattore di smorzamento. Per fornire un semplice esempio di quanto abbiamo appena spiegato, dovranno essere utilizzati i seguenti comandi:
>>zero (F)
>>pole (F)
>>damp (F)
Naturalmente per poter "assegnare" questi specifici comandi, la funzione di trasferimento deve essere precedentemente dichiarata come abbiamo spiegato in modo intuitivo e dettagliato all'interno dei passi numero uno e due. Sperando di esser stati di supporto agli studenti di ingegneria che si imbattono in questo importante ed utile software, non ci rimane altro da fare che augurarvi buono studio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' opportuno possedere una conoscenza di base del programma Matlab
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come tracciare un diagramma di Nyquist

Il diagramma di Nyquist detto anche polare è un sistema per rappresentare il comportamento delle funzioni di trasferimento alternativo al diagramma di Bode. Esso prende il nome da colui che lo inventò, Harry Nyquist, il quale, fra i vari studi si occupò...
Università e Master

Come tracciare un diagramma di Nichols

In questa guida vi spiegherò cos'è il diagramma di Nichols e come utilizzare tale strumento potente per analizzare un sistema di controllo in retroazione. Insieme ai diagrammi di Bode e di Nyquist, quello di Nichols è importantissimo per l'analisi...
Università e Master

Come costruire il diagramma di Lexis

Il diagramma di Lexis è uno schema grafico inventato da Wilhelm Lexis, noto economista e statista tedesco. Esso consiste nella rappresentazione grafica tramite l'utilizzo di un diagramma cartesiano, la quale costruzione è abbastanza semplice, di fenomeni...
Università e Master

Come implementare la risoluzione di sistemi di equazioni in Matlab

Si inizia a sentir parlare di equazioni già a partire dalla scuola secondaria di primo grado, durante le lezioni di matematica e di sistemi. Come si può immaginare, saper risolvere un'equazione è fondamentale per risolvere sistemi. Infatti un sistema...
Università e Master

Come costruire il diagramma di Bruckner

In questa guida affronteremo un argomento ostico per molti studenti universitari, ovvero il diagramma di Bruckner, utile nell'analisi matematica e per la rappresentazione grafica dei volumi: ne potete osservare un esempio illustrato nell'immagine. La...
Università e Master

Come leggere il diagramma psicrometrico dell'aria umida

Il diagramma psicrometrico indica le proprietà dell'aria, calcolate in base alla pressione atmosferica normale. Per gli altri livelli di pressione, le correzioni devono essere applicate opportune correzioni. L'entalpia totale dell'aria viene calcolata...
Università e Master

Come costruire il diagramma di Ishikawa

Da quando l'uomo esiste i diagrammi sono sempre stati il metodo migliore per chiarire, mostrare e memorizzare concetti anche piuttosto complicati. Tra i più semplici ed utilizzati si ha ill diagramma di flusso. Ogni ramo di ogni campo ha lo schema che...
Università e Master

Come tracciare il luogo delle radici

In analisi complessa il luogo delle radici è il luogo geometrico delle radici di una funzione complessa esposto a cambiare di un suo parametro reale, raffigurato sul piano di Gauss. Il luogo delle radici si può tracciare anche con il comando “rlocus”....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.