Come tracciare la perpendicolare ad un segmento in un suo punto estremo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il disegno geometrico è una materia delle scuole medie e superiori, fondamentale per acquisire un metodo di analisi ed una buona precisione. Per alcuni potrebbe sembrare superata come metodo progettuale, ma la conoscenza delle sue tecniche sta alla base di quelle moderne. Come materia scolastica, spesso propone la risoluzione di problemi semplici che sono però molto importanti dal punto di vista dell'istruzione perché offrono le basi per soluzioni molto più complesse. Gran parte del disegno geometrico si basa sull'acquisizione delle tecniche di impiego di riga e compasso. Non sempre infatti la semplice squadra può considerarsi affidabile per tracciare gli angoli retti, per molti motivi, sia legati alla recisione dello strumento, che alla bellezza del risultato, e soprattutto perché è difficile allinearsi correttamente ad una riga senza introdurre errori che possono accumularsi e diventare irresolubili. Con l'uso del compasso invece si riesce ad essere infinitamente più precisi ed ad ottenere risultati più affidabili, e soprattutto che consentono controprove rapide. Vediamo quindi come si fa a tracciare la perpendicolare ad un estremo di un segmento. usando solo riga e compasso.

26

Occorrente

  • Foglio bianco
  • Matita
  • Compasso
  • Gomma
  • Riga
  • Squadra
  • Penna a china 0.2
  • Penna a china 0.4
36

Iniziare il problema

Per iniziare l'esercizio, prendiamo un foglio bianco e tracciamo su esso un segmento orizzontale con una matita ben appuntita, denominandone i punti estremi con le lettere "A" e "B". Possiamo farlo con qualsiasi inclinazione rispetto ai bordi del foglio, l'importante è che in fase di proseguimento del disegno si possa orientare il foglio perché il segmento ci risulti orizzontale. Ricordate infatti che il bordo ed il riquadro del foglio non sono da considerarsi riferimenti attendibili (anche se in realtà spesso sono perfetti) dal punto di vista del disegno tecnico. Premesso questo, prendiamo il compasso e apriamolo con una apertura a piacere ma compresa, comunque, nella lunghezza stessa del segmento AB. Puntiamo il compasso sul punto "A" per esempio e tracciamo un arco di lunghezza arbitraria sufficientemente esteso per portare a termine le operazioni che seguiranno. Ricordate di lavorare con una matita dura per lasciare segni poco visibili per le costruzioni, anche se spesso poi dovrete ripassarle usando una penna a china.

46

Costruire gli archi guida

A questo punto siamo pronti per iniziare la costruzione vera e propria della perpendicolare al nostro segmento di partenza. Per proseguire si deve individuare il punto di incontro dell'arco con il segmento AB, che chiameremo "1". Costruiamo a questo punto la circonferenza di raggio A1 che ci serve per proseguire. Tale circonferenza intercetta l'estensione del segmento AB in un punto che possiamo per praticità chiamare "2". Dobbiamo costruire con la riga l'estensione del segmento AB in modo tale da identificare il punto 2 con chiarezza. A questo punto torniamo ad aprire l'arco A1 e puntiamoci su 2 costruendo un nuovo arco, simile al primo che ha individuato "1" ma speculare. I due archi si incrociano in due punti, uno sopra ed uno sotto il segmento. I tre punti, ossia A e quelli di intersezione degli archi sono fra loro allineati, basterà scegliere quali congiungere per ottenere la semiretta o il segmento perpendicolare ad AB.

Continua la lettura
56

Lavorare rapidamente

Ovviamente il metodo riportato è quello completo che prevede la costruzione degli archi nella loro interezza. Se si desidera tracciare una semiretta perpendicolare al segmento dato AB, naturalmente si possono tracciare solo i punti cospicui, senza preparare l'intero arco soprattutto se si tratta di un'operazione con un fine differente da quello della semplice didattica. Ricordate però che questo metodo spesso fa parte di altre costruzioni geometriche, quindi avere a disposizione gli archi guida già preparati non è male. Se volete un risultato ottimale, poi, ripassate con penne ad inchiostro di china sia gli archi guida che le parti finite, ricordando che si usano penne sottili, per esempio 0.2 per le costruzioni, e penne grosse come a 0.4 o la 0.5 per il disegno finito. In alcuni casi vi conviene ripassare solo il disegno finito, specie se l'esercizio è volto alla costruzione di una figura complessa, lasciando a matita le parti non necessarie, per non lasciare tracce che possono confondere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come tracciare la perpendicolare ad una retta passante per un suo punto

Quando studiamo la geometria, dobbiamo tenere conto di alcuni specifici argomenti. Tra i fondamentali della geometria euclidea troviamo la retta. Si tratta di un segmento che passa per infiniti punti del piano cartesiano. I segmenti sono delle porzioni...
Elementari e Medie

Come trovare il punto medio di un segmento

Il punto di un segmento in geometria è uno dei più importanti argomenti al fine di poter risolvere molti esercizi. Un segmento, in geometria, è una "porzione" di retta che, a differenza di quest'ultima, ha un inizio ed una fine, ed è individuato da...
Elementari e Medie

Come dividere un segmento in parti uguali

Imparare a disegnare è una delle attività più divertenti e creative che si possano svolgere a scuola. In molte scuole e soprattutto alla scuola media, la Geometria e l'Educizione Tecnica insegnano all'alunno come disegnare in maniera ordinata e precisa,...
Elementari e Medie

Come dividere un segmento in 3 parti congruenti

Alcuni problemi del disegno geometrico richiedono operazioni particolari da farsi solo con l'uso della riga e del compasso. Sebbene possa sembrare un problema che si risolve immediatamente, la suddivisione di un segmento in due o più parti congruenti,...
Elementari e Medie

Geometria: punto, retta e segmento

La guida che andremo a scrivere si occuperà di una materia molto interessante e complessa: la geometria. Andremo, nel dettaglio a spiegarvi il punto, la retta e il segmento, aspetti basilari dello studio della geometria, per poi poter andare ad approfondire...
Elementari e Medie

Come tracciare l'ortocentro di un triangolo ottusangolo

In questo semplicissimo tutorial affronteremo un argomento cruciale della geometria dei triangoli. L'ortocentro, il punto di intersezione delle altezze di un triangolo. Dal momento che esistono differenti tipi di triangolo, non per tutti vale la stessa...
Elementari e Medie

Come tracciare la retta tangente ad una circonferenza per un suo punto

Alle scuole medie, inferiori e superiori, la geometria rappresenta una disciplina che ha un'importanza fondamentale per poter comprendere le basi del disegno tecnico più avanzato. Per questo motivo, oltre allo studio orale, viene affrontato un approccio...
Elementari e Medie

Come trovare una retta perpendicolare ad un piano

Trovare una linea perpendicolare ad un piano che passa per un punto vettoriale e lineare, è un compito abbastanza complesso, se non si è esperti in materia. Per trovare il piano perpendicolare alla linea, possiamo utilizzare il vettore n tra due punti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.