Come svolgere una divisione con il metodo anglosassone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Questa guida vi permetterà di svolgere e quindi risolvere le divisioni con un metodo decisamente più semplice e più veloce di quello italiano, il metodo anglosassone, utilizzato in tutti i paesi del Commonwealth, del Canada e degli Stati Uniti d'America. Questa conosciuta anche come divisione canadese, un algoritmo basato su sottrazioni progressive, dove la somma dei quozienti parziali costituisce il risultato finale.

26

Per prima cosa, devi scrivere il divisore alla sinistra del foglio ed il dividendo alla destra, entrambi divisi da una linea. Sopra il dividendo dovrai creare un"altra linea orizzontale (come mostrato nel disegno) dove, in seguito, dovrai inserire il quoto. Al di sotto del dividendo dovrai scrivere i vari passaggi e quindi l'eventuale resto.

36

Facciamo un esempio per capire meglio:
prova a dividere 183 per 3. Il 3 (divisore) lo scriverai a sinistra ed il 183 (dividendo) a destra.
Per iniziare, dovrai provare a dividere il primo numero (3) per la prima cifra del divisore (1) ed in seguito per tutte le altre (18, 3). Fatto questo, dovrai inserire il risultato al disopra della linea orizzntale (61). Esso rappresenta il quoto.

Continua la lettura
46

Dovrai continuare con questi passaggi fino a quando il divisore risulterà essere uguale o più piccolo del risultato che ti apparirà al di sotto del dividendo, e che costituisce di volta in volta il resto.
Per un maggiore chiariment, puoi consultare l'immagine allegata, e provando tu stesso, ti renderai conto di quanto questo metodo sia molto più veloce e semplice di quello italiano.

56

Provo a farvi un altro esempio per dare un maggiore aiuto a capire meglio questo sistema anche se è già semplice di per se. Prendiamo la divisione di 237:23, avendo due cifre al divisore, si inizia la divisione prendendone 2 anche al dividendo. Il 23 nel 23 ci sta una volta sola e senza resto quindi 1 il numero da scrivere al quoziente. Il passo successivo è 237:23 = = 1 (la cifra da abbassare è quella rimanente cioè il 7) quindi 237:23 = = = 7 1. Il 23 nel 7 ci sta 0 volte ed allora si mette al quoziente lo 0 e poi la virgola (237:23 = = = 70 10,) essendo diventando 70 il 23 ci sta tutto e quindi si verifica se le decine del divisore posso sottrarsi alle decine del dividendo, infatti il 2 sta nel 7 tre volte. Si controlla se tutte le unità sono d'accordo ed ovviamente non lo sono perché il 3 nello 0 non ci sta per tre volte, ma visto che da 6 a 7 ce n'è 1 lo 0 diventa 10 ed il 3 nel 10 ci sta tre volte, con un resto di 1. 237:23 = = = 70 10,3 1Spero questo ulteriore esempio sia servito a capire meglio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Guardare e confrontare l'immagine allegata
  • Provare più volte con numeri semplici per comprendere ed acquisire bene il metodo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come spiegare la divisione a due cifre ai bambini

La divisione a due cifre senza l'uso di una calcolatrice può risultare ostica perfino ad un adulto, figuriamoci ad un bambino di seconda o terza elementare. Bisogna, pertanto, essere davvero dei bravi insegnanti per riuscire a far comprendere velocemente...
Elementari e Medie

Come fare la prova della divisione con la virgola

In questa guida andrete a vedere come fare la prova della divisione con la virgola. Quando la gente scopre un'importante formula di matematica sembra sempre aspettarsi qualcosa. Ciò significa che si può fare la matematica con incredibile facilità ed...
Elementari e Medie

Come fare la prova del nove per la divisione senza resto

Qualora intendiate verificare la correttezza del risultato ottenuto da una qualunque operazione di divisione oppure di moltiplicazione, è possibile utilizzare lo strumento della cosiddetta prova del nove; ovviamente, applicando questa tipologia di sistema,...
Elementari e Medie

Come imparare la divisione in sillabe

Sin dai primi anni di scuola esistono delle regole relative alla lingua italiana che porteremo con noi per il resto della vita. Alcune restano impresse nella memoria per sempre, grazie anche all'uso quotidiano. Altre, invece, possono sfumare col tempo...
Elementari e Medie

Divisione in sillabe: regole ed eccezioni

Nella grammatica italiana uno dei problemi principali, soprattutto alle scuole medie ed elementari, è la sillaba. Infatti esistono regole ben definite non facilmente intuibili, che devo essere categoricamente seguite per far fronte ad eventuali compiti...
Elementari e Medie

Come svolgere le moltiplicazioni e divisioni per 10, 100, 1000

Difficoltà a svolgere in modo rapido moltiplicazioni e divisioni per 10, 100, 1000? Volete aiutare i vostri ragazzi a fare i compiti di scuola? La soluzione è all'interno di questa guida: queste operazioni, che si trovano spesso nei libri di matematica...
Elementari e Medie

Come svolgere l'addizione in colonna

Generalmente, quando dobbiamo eseguire delle semplici operazioni matematiche, tendiamo ad utilizzare la calcolatrice, in modo da riuscire a svolgere il calcolo molto più rapidamente ed essere sicuri che il risultato finale sia quello corretto. Tuttavia,...
Elementari e Medie

Come fare le moltiplicazioni con il metodo russo

Tra le quattro operazioni matematiche ci sono le moltiplicazioni. Si tratta di un'operazioni fondamentale dell'aritmetica che si impara fin dalle elementari. Per svolgere una moltiplicazione esistono diversi metodologie che permettono di arrivare al risultato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.