Come Svolgere Le Disequazioni Di Secondo Grado

Tramite: O2O 03/09/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per eseguire correttamente le disequazioni di secondo grado o quadratiche, devi prestare parecchia attenzione ai vari passaggi. Per velocizzare i calcoli, applica in modo appropriato le varie regole. Una minima distrazione o disattenzione potrebbe compromettere seriamente la buona riuscita del compito. Ma ecco una breve spiegazione su come svolgere le disequazioni di secondo grado, in caso di difficoltà o dubbi. In ogni caso, chiedi sempre ulteriori spiegazioni all'insegnante o ad un compagno più in gamba.

27

Occorrente

  • Penna e carta
  • Calcolatrice
  • Conoscenza di base delle equazioni di secondo grado
  • Conoscenza di base delle disequazioni di primo grado intere e fratte
37

I calcoli

Per svolgere correttamente le disequazioni di secondo grado effettua più esercizi, per acquisire maggiore dimestichezza. Esegui quindi tutti calcoli di base. Pertanto, procedi prima con le moltiplicazioni e le divisioni, poi con le addizioni e le sottrazioni. In caso di una disequazione fratta, cerca il minimo comune multiplo. In questo caso, porta tutti i fattori di destra a sinistra e poni uno 0 dopo il segno. Per risolvere la disequazione di secondo grado acquisisci il polinomio del numeratore, ipotizzandolo maggiore oppure uguale a zero. Quando la disequazione è fratta, lavora anche sul denominatore, maggiore di zero.

47

Le assi cartesiane

Avrai così trasformato il polinomio in una banale equazione di secondo grado. Svolgi tutti i calcoli necessari. A seconda dei casi, otterrai due o un'unica soluzione. Il risultato dipende dal valore del delta, maggiore o minore di zero. Rappresenta quindi i valori ottenuti su delle assi cartesiane. Per due soluzioni raffigura due punti sull'asse. In questo caso, la parabola passerà per quei due punti. Mentre se la soluzione è una sola, la parabola toccherà un unico punto. Diversamente, quando il delta dell'equazione di secondo grado è minore di zero non ci saranno soluzioni. Pertanto, la parabola si definisce "sospesa".

Continua la lettura
57

Le soluzioni

Per ottenere la soluzione più adeguata, osserva il segno della disequazione di secondo grado. Qualora il segno sia maggiore di zero, le soluzioni della disequazione saranno esterne alla parabola. Questo significa che saranno a destra e a sinistra, a partire dai punti sull'asse cartesiano. Ovviamente ciò vale anche se la soluzione è una sola. Qualora invece il delta fosse minore di zero, la parabola è sospesa. Pertanto, le soluzioni non saranno accettabili. Diversamente, quando il segno della disequazione è minore, le soluzioni saranno all'interno delle braccia della parabola. Invece, se la soluzione della disequazione è una, allora non esistono soluzioni attendibili da considerare.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come svolgere un sistema di disequazioni

Uno dei problemi maggiori per ogni studente è quello di saper risolvere questioni matematici. Infatti, trattandosi di una materia piuttosto vasta e di non facile comprensione la matematica richiede uno studio piuttosto approfondito, ma soprattutto sono...
Superiori

Come Svolgere Le Disequazioni Con Il Valore Assoluto

La matematica è senza ombra di dubbio quella materia più difficile per antonomasia, per cui la meno amata dagli studenti di qualsiasi età a partire da quelli delle scuole elementari fino ad arrivare alle superiori mi alle facoltà universitaria. Tale...
Superiori

Come scomporre un'equazione di grado superiore al secondo

La matematica è una disciplina che per molte persone può rappresentare un vero e proprio ostacolo. Quando non riusciamo a capire come si eseguono alcune operazioni possiamo cercare online fra le moltissime guide presenti che ci spiegheranno i vari passaggi....
Superiori

Come ricavare un'equazione di secondo grado essendo note le due radici

Un'equazione di secondo grado, definita anche equazione quadratica, è un'uguaglianza algebrica in cui è presente una sola incognita, il cui grado massimo è pari a 2. La forma tipica di un'equazione di secondo grado è: ax^2 + bx + c = 0, in cui il...
Superiori

Come risolvere un'equazione di secondo grado

La matematica non è un’opinione. Ciò significa che le regole matematiche in essa contenute non sono soggette a modifiche e adattamenti da parte degli utenti che ne fanno uso, motivo per cui tale disciplina viene spesso vista in maniera ostica da coloro...
Superiori

Come calcolare il segno di un trinomio di secondo grado

Ci sono alcuni passaggi della matematica che, generazione dopo generazione, risultano ostici a molti studenti. Uno di questi è quello del calcolo del segno di un trinomio di secondo grado e in questa guida andremo pertanto ad affrontare l'argomento in...
Superiori

Come scomporre un trinomio di secondo grado

Un trinomio di secondo grado è un'espressione algebrica nella quale l'incognita (di solito indicata con X) si trova elevata al quadrato, a differenza degli altri fattori che sono elevati alla prima. In questa guida scopriremo uno dei pilastri della matematica,...
Superiori

Come trovare il minimo in un'equazione di secondo grado

Se sei alle superiori e la matematica non è proprio il tuo forte o semplicemente hai bisogno di una dritta, questa guida ti potrà essere utile. La matematica è impegno e concentrazione, è conoscere e seguire in ogni dettaglio i vari step per risolvere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.