Come svolgere l'analisi del periodo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il periodo si può definire come un'espressione linguistica di senso compiuto, delimitata da segni di interpretazione (punti fermi, punti interrogativi e esclamativi, punti e virgola) e costituita da due o più preposizioni. Il numero di verbi nella frase indica quante parti dovremo andare ad analizzare.
Può sembrare difficile, ma svolgere l'analisi del periodo diventa molto facile se si riescono a riconoscere le subordinate.

26

Occorrente

  • Libro di grammatica
  • Quaderno a righe
36

Coordinate e subordinate

Le coordinate sono proposizioni che, prese singolarmente, hanno senso compiuto e sono autonome.
Esempio: Valerio nuota e Marco gioca sulla spiaggia. Questo esempio è costituito da due coordinate.
Le subordinate, al contrario, sono preposizioni che prese singolarmente non hanno un senso compiuto.
Esempio: Marco si allena per vincere la gara. In questo caso: "Marco si allena" è una proposizione principale reggente; "per vincere la gara" è una subordinata di primo grado.

46

Vari tipi di subordinate

In una frase capiterà spesso di trovare non soltanto una sola subordinata. In questo caso parleremo di subordinate primarie, secondarie, terziarie e via dicendo. Così come per l'analisi logica avevamo diversi tipi di complementi (oggetto, moto a luogo, fine, ecc..), nell'analisi del periodo avremo vari tipi di subordinate (soggettive, oggettive, finali, causali ecc..). Le subordinate inoltre possono essere in forma implicita oppure in forma esplicita. Nel primo caso sono espresse con i verbi impersonali (il gerundio, il participio, l'infinito). Nella seconda situazione saranno indicate attraverso i verbi personali (indicativo, congiuntivo, condizionale, in tutti i loro tempi).

Continua la lettura
56

Le principali subordinate

Subordinata causale.
Esempio: non potrò giocare perché mi sono slogato il polso.
"perché mi sono slogato il polso" è una subordinata causale. Indica il motivo per cui si svolge l'azione e risponde alla domanda "per quale motivo? Perché? "
Subordinata finale.
Esempio: ti ho portato gli appunti affinché te ne serva per la relazione.
"affinché te ne serva per la relazione" è una subordinata finale. Indica lo scopo o il fine dell'azione espressa e risponde alla domanda "a che scopo? A che fine?"
Subordinata temporale.
Esempio: I fan andarono in delirio quando il cantante arrivò.
"quando il cantante arrivò" è una subordinata temporale. Indica il tempo nel quale l'azione accade, è accaduta o accadrà e risponde alla domanda "quando?"
Subordinata strumentale.
Esempio: impegnandosi, si superano le difficoltà.
"impegnandosi" è una subordinata strumentale. Indica il mezzo e il modo in cui realizzare l'azione espressa dalla reggente. Risponde alla domanda "come? Con che cosa?".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per individuare le giuste subordinate, è molto utile affidarsi alle stesse domande che ci ponevamo per capire di che complemento si trattasse.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare l'analisi del periodo

Fare l'analisi del periodo è uno degli esercizi più consueti cui si sottopongono gli studenti delle nostre scuole. Anche se può apparire un'operazione noiosa e complicata, essa è molto utile per capire il funzionamento della nostra lingua, padroneggiare...
Elementari e Medie

Come svolgere una buona analisi grammaticale

Come posso svolgere una buona analisi grammaticale? Niente paura, l'analisi grammaticale - all'apparenza - sembrerebbe una pratica inutile, complessa e noiosa. In realtà, è l'unico procedimento che permette di riconoscere le categorie grammaticali alle...
Elementari e Medie

5 congiunzioni coordinative per l'analisi del periodo

Le congiunzioni sono dei punti chiave per l'analisi del periodo, esse si presentano innanzitutto come parti invariabili del discorso, ciò significa che non mutano restando sempre uguali. La loro funzione principale è congiungere fra loro due o più...
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di termine

Nella grammatica italiana, l'analisi logica è fondamentale. Consente una scrittura fluida di testi chiari e corretti. Inoltre, migliora e facilita la comprensione e l'interpretazione di un manoscritto. Ecco pertanto le nozioni indispensabili per svolgere...
Elementari e Medie

Grammatica: la costruzione di un periodo

Il periodo serve per comporre un discorso di senso compiuto: si articola con delle frasi, al termine del quale troviamo un segno di punteggiatura. Il periodo ha le seguenti caratteristiche: è formato da tante frasi quanti sono i predicati verbali o nominali...
Elementari e Medie

Come individuare il predicato in un periodo

Studiare una lingua significa saper analizzare le frasi in senso logico e grammaticale al fine da riconoscerne tutte le sue parti. Le frasi solitamente sono costituite da un soggetto, un verbo e un complemento. Se svolgiamo l'analisi logica è di notevole...
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di luogo

L'analisi logica, a differenza dell'analisi grammaticale che analizza le singole parole, permette di studiare una frase, o un periodo, ed individuare al suo interno gli elementi che svolgono una determinata funzione logica. Ma analizziamo in dettaglio...
Elementari e Medie

Analisi logica: come individuare il soggetto

Quando lo studente affronta l'analisi logica di una proposizione, deve prima di tutto individuare il soggetto. Esistono alcune regole fondamentali che permettono il riconoscimento di questo elemento. Ovviamente, lo studio diligente e gli esercizi costanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.