Come stupire un insegnante

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Gli anni della scuola sono sicuramente, gli anni più importanti per la nostra crescita e per la nostra vita. In questo periodo infatti abbiamo la possibilità di incontrare, oltre ai compagni di scuola, anche diversi tipi di insegnanti, con i quali il rapporto che si instaura è molto importante perché molto spesso può condizionare le valutazioni che gli insegnanti fanno sugli alunni. Per questa ragione stupire un insegnante, attraverso una serie di comportamenti, è una cosa che risulta essenziale per l'andamento scolastico. Vuoi scoprire come è possibile stupire un insegnante ma soprattutto come avere un buon profitto a scuola? Leggi questa breve guida e lo saprai.

24

Durante ogni lezione, devi mostrare chiaramente di avere molta attenzione a ciò che dice l'insegnante, di qualsiasi materia sia. Non devi assolutamente giocare con oggetti né tanto meno con il cellulare; non devi controllare troppo spesso l'orologio o fare altre cose o piccoli gesti che dimostrano la tua insofferenza verso la lezione e nei confronti di ciò che dice il professore. Invece devi prendere appunti quando lui o lei spiega e possibilmente chiedere dei chiarimenti se non capisci qualcosa durante la lezione. In questo modo l'insegnante sicuramente apprezzerà gli sforzi che stai facendo per comprendere ciò che sta spiegando.

34

Inoltre è importante che dimostri di impegnarti nello studio sia a scuola che a casa, anche se sai di non essere particolarmente predisposto per la materia. Se ad esempio l'insegnante assegna degli esercizi da fare a casa, durante la lezione successiva, puoi chiedere di correggerli alla lavagna per dimostrare che li hai fatti bene o per capire gli eventuali errori fatti. Inoltre devi svolgere sempre il lavoro a casa o in classe con le stesse modalità con cui l'insegnante lo ha spiegato. Devi eseguire con cura e attenzione le eventuali ricerche che l'insegnante assegna come compito a casa e devi possibilmente cercare di approfondire tutti gli argomenti spiegati in classe

Continua la lettura
44

Se ottieni una valutazione non molto positiva a una verifica in classe, devi chiedere spiegazioni sugli errori che hai fatto e farti chiarire dove e perché hai sbagliato: questo atteggiamento sicuramente denoterà molto interesse verso la materia. Potrai così diventare ai suoi occhi una persona seria e impegnata nello studio e potrai entrare facilmente nelle sue grazie. Questo tipo di atteggiamento deve comunque risultare molto naturale e non forzato, altrimenti tutti i sacrifici potrebbero essere vanificati. Se per caso l'insegnante capisce che questo tuo interesse non è naturale ma solo interessato, potrebbe anche prenderti in antipatia. Ti conviene comunque studiare tutte le materie in modo serio e approfondito non solo per stupire l'insegnante, ma soprattutto perché la cultura è molto importante per la tua vita futura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come motivare alunni difficili

Sicuramente il ruolo dell'insegnante non è semplice. Richiede tanta passione ma anche molta pazienza. Il docente moderno deve esercitare una certa influenza sui suoi alunni e non terrorizzarli. Deve catturare la loro attenzione e coinvolgerli nella didattica....
Superiori

Le 5 frasi da non dire mai prima di un'interrogazione

Il periodo scolastico è uno dei più belli e al contempo più brutti della vita di ogni persona. Durante questo periodo ci si può godere la spensieratezza della giovinezza. Sicuramente molti di noi hanno passato molto tempo sui libri, cercando di prepararsi...
Superiori

Come affrontare un'interrogazione scolastica

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo è possibile prepararsi ad un'interrogazione scolastica. Questo tutorial infatti indicherà a tutti gli scolari il metodo giusto ed idoneo per affrontare al meglio un'interrogazione. Sappiamo che...
Superiori

Come attirare l'attenzione degli studenti

Avvolte può capitare che un insegnante, pur essendo molto preparato e con un bagaglio di studio, conoscenze e competenze di grande rilievo, non riesce a trasmettere e a comunicare allo studente. Il problema quindi non è la preparazione del professore,...
Superiori

5 idee per mantenere viva l'attenzione in classe

Il mestiere dell'insegnante non è mai stato facile: seguire il programma, organizzare le lezioni, capire le difficoltà individuali degli alunni e dare loro il giusto sostegno. Talvolta in questo mestiere è possibile anche dover affrontare i cali di...
Superiori

10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito in classe

Partiamo col dire che il compito in classe non è e non deve essere visto come un supplizio. O la tortura fatta per umiliare o mettere in tensione gli studenti. Il compito in classe serve semplicemente a verificare il grado di preparazione. Nonché in...
Superiori

Come instaurare un buon rapporto con i professori

In questa guida spiegheremo come instaurare un rapporto positivo tra studenti e professori, in quello che rappresenta un periodo particolarmente delicato della vita dell'individuo in cui viene fortemente condizionata la sua crescita. In questa fase, maggiore...
Superiori

Come affrontare la prima supplenza

Le supplenze, per i giovani laureati che hanno il desiderio e la vocazione dell'insegnamento, sono un ottimo percorso per accelerare il momento in cui la professione potrà diventare definitiva. Infatti, anche se per brevi periodi, le supplenze effettuate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.