Come studiare una serie a termini positivi

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Lo studio che andremo a leggere tra qualche riga riguarda il concetto di serie numeriche. Esse si distinguono in base al tipo di oggetti da sommare, come funzioni o semplici numeri, reali o complessi. In questa guida cercheremo di capire come studiare il caso particolare di una serie numerica a termini positivi.

211

Occorrente

  • Conoscenze di base di matematica su insiemi di numeri naturali
311

Diamo una prima definizione di serie o successione allo scopo di rendere meno astruso l'intero concetto. Si definisce serie la somma algebrica di una successione di numeri finiti o infiniti. Nel caso di somme di numeri finiti parleremo di somme parziali o ridotte, utilizzate per studiare la convergenza della serie a numeri infiniti.

411

Per capire meglio quanto scritto, immaginiamo di avere una successione di numeri {An}n, con n appartenente all'insieme dei numeri naturali N, ossia N={1,2,3...}, che va da uno a infinito. "An" rappresenta un termine costante, ad esempio An=(n+2)/n e decidiamo per semplicità che la serie venga studiata per n che va da 1 a 3. Quindi per n=1 otteniamo A1=(1+2)/1=3, per n=2 otteniamo A2=(2+2)/2=2, per n=3 otteniamo A3=(3+1)/3=1,33. In questo banale esempio la serie è pari a An=A1+A2+A3=6,33.

Continua la lettura
511

Per definizione diremo che una serie di elementi {An}n per n che va da uno a infinito, si dirà a segno costante se i termini della successione numerica hanno tutti lo stesso segno, ovvero risultano tutti positivi o tutti negativi. Nell'esempio precedente, la serie numerica è a termini positivi perché per ogni n di {An}n i termini della successione sono tutti positivi.

611

Per capire se una serie è a termini positivi sarà necessario verificare che la disequazione An>0 sia verificata per qualunque n appartenente all'insieme N={1,2,3,...}. Per fare un esempio, consideriamo la successione An=(n²+1)/(n-1) e vediamo per quale valore di n essa sarà sempre maggiore di zero. Quindi avremo che n²+1 è sempre positivo, mentre al denominatore per n>1 tutti i termini sono positivi. La serie è di segno costante a termini positivi. Le serie a termini positivi, cosi come quelle a termini negativi, non possono essere mai irregolari, ovvero convergono o divergono positivamente.

711

Appurato che la nostra serie è a termini positivi, non resta altro che verificare se soddisfa il criterio di condizione necessaria per la convergenza, ossia la condizione di convergenza di Cauchy. Data una serie {An}n con n appartenente ai numeri naturali N={1,2,3,...}, per n che va da uno a infinito, se la serie converge allora il limite per n che tende ad infinito di An è uguale a zero. Nel caso in cui la serie non sia di segno costante positivo, questa condizione è solo necessaria. Ciò significa che se il limite suddetto tende a zero non vuol dire che la serie converge. Se invece il limite suddetto è diverso da zero, allora possiamo affermare con certezza che la serie non converge, ma non possiamo asserire che sia irregolare o divergente.

811

Appurato che la nostra serie è a termini positivi, non resta altro che verificare se soddisfa il criterio di condizione necessaria per la convergenza, ossia la condizione di convergenza di Cauchy. Data una serie {An}n con n appartenente ai numeri naturali N={1,2,3,...}, per n che va da uno a infinito, se la serie converge allora il limite per n che tende ad infinito di An è uguale a zero. Nel caso in cui la serie non sia di segno costante positivo, questa condizione è solo necessaria. Ciò significa che se il limite suddetto tende a zero non vuol dire che la serie converge. Se invece il limite suddetto è diverso da zero, allora possiamo affermare con certezza che la serie non converge, ma non possiamo asserire che sia irregolare o divergente.

911

Riepilogando brevemente, nel caso di una serie a segno costante, e nel nostro caso a segno costante positivo, allora basterà verificare, come già detto, la condizione di convergenza di Cauchy. La condizione impone che se la serie converge allora il limite deve tendere a zero. Se il limite tende ad un numero positivo diverso da zero, allora la serie diverge positivamente.

1011

Quindi, se parliamo di una serie a segno costante positivo basterà verificare, come già detto, la condizione di convergenza di Cauchy che dice: se la serie converge il limite deve tendere a zero, se il limite tende ad un numero positivo diverso da zero, allora la serie diverge positivamente.

1111

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per applicare la condizione di convergenza di Cauchy è necessario avere un minimo di conoscenza sui limiti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come individuare i termini maggiori, minori e medi di un sillogismo

Il padre della filosofia greca Aristotele, fu il primo a teorizzare il sillogismo, ossia un tipo di ragionamento dimostrativo che a partire da tre tipi di termini (minore, medio e maggiore) giunge a conclusioni logiche. Un sillogismo, secondo la logica...
Università e Master

Come studiare una successione ricorsiva

Una successione ricorsiva è un'esercizio non sempre semplice da svolgere. Infatti, bisogna avere delle conoscenze pregresse base, che devono essere applicate per poi studiare e risolvere l'esercizio.Innanzitutto, è necessario che vi sia chiaro il concetto...
Università e Master

Come studiare con metodo all'università

Questa guida è dedicata a tutti coloro che hanno appeno intrapreso la carriera universitaria: è facile, quando si è delle matricole, sentirsi a disagio o inadatti alla semplice vista dei titoli degli esami universitari. Proseguendo la lettura scoprirai,...
Università e Master

Come verificare che la distribuzione in una serie di dati sia normale

In moltissimi settori, dall'industria all'economia, occorre spesso effettuare dei test statistici. I test statistici sono spesso finalizzati alla verifica dell'aleatorietá dell'incertezza legata alle misure sperimentali. Infatti, se i dati hanno una...
Università e Master

Come risolvere le serie di potenze

Prima di poter capire e illustrare come risolvere una serie di potenze, descriviamo il contesto e quindi di cosa si tratta. Ci troviamo di fronte a un argomento di matematica e per essere più precisi, lo ritroviamo nei programmi degli esami di Analisi...
Università e Master

Come sommare una serie armonica generalizzata

La matematica è uno di quegli argomenti che cresce ogni giorno. C'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire o capitoli da approfondire, che potrebbero portare a nuove teorie o scoperte. Una di queste è senza dubbio la serie, che ha permesso di fare la...
Università e Master

Come Studiare In Estate

Studiare in estate, si sa, non piace a nessuno. È davvero difficile studiare in estate mentre tutti sono in vacanza, poiché il caldo appesantisce, il sole affatica ed i nostri amici e parenti sono tutti al mare e noi in casa a studiare per tutta l'estate....
Università e Master

Lavorare e studiare: consigli per farlo al meglio

In questa lista ti elencherò 5 consigli per studiare e lavorare nello stesso tempo al meglio. Infatti, se sei uno studente lavoratore sicuramente starai avvertendo un po' di fatica nel fare entrambe le cose per bene. Questo è normale, studiare e lavora...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.