Come studiare un libro universitario

Tramite: O2O 22/05/2016
Difficoltà: media
15

Introduzione

Partiamo con il presupposto che ognuno ha il proprio metodo di studio e, inoltre, dipende dal mattone di pagine e inchiostro che ci si trova davanti. E non ci sono strani trucchi o sortilegi che facciano entrare tutto il sapere di un librone universitario, in tempo per l'esame. In linea di massima ci sono pochi e semplici passaggi da seguire per studiare bene. Ecco come studiare un libro universitario.

25

Per prima cosa controlla bene se gli argomenti contenuti nel libro sono tutti da studiare oppure se, il professore ha deciso di tralasciare qualche capitolo. Pianifica all'incirca quanto tempo dedicherai allo studio di quella determinata disciplina e quindi al libro in questione. Prova a leggere qualche pagina per capire l'impegno che dovrai metterci.

35

Ora che hai fatto il riassunto di tutti i capitoli del libro, o per lo meno quelli che ti servivano, è arrivata la parte più difficile: studiare i tuoi appunti! Tieni conto che, avendoli scritti tu e con frasi più semplici, lo studio risulterà assolutamente più semplice e affronterai l'esame al massimo, se poi l'esame è orale, ancora meglio! Parlerai con frasi tue e non recitando interi discorsi, parola per parola, scritti da un erudito professore/scrittore con paroloni assurdi! Il riassunto che fai non deve essere lineare, più schemi ed elenchi puntati fai meglio è. Forza siamo quasi alla fine! Per ogni parte di riassunto, sottolinea di nuovo, questa volta non i concetti importanti (altrimenti dovresti sottolineare tutto) ma le parole chiave, che ti aiutano a ricordare e formulare il discorso legato ad essa.

Continua la lettura
45

Al primo capitolo, o quando a te sembra di aver assimilato sufficienti informazioni, prendi carta e penna e fai un riassunto di tutto ciò che hai letto. Può sembrare inutile, ma non lo è. Questo passaggio aiuta a fissare tutto ciò che hai letto. Non è un test, puoi comunque usare il libro per aiutarti! Usa carta e penna e non monitor e tastiera, certo scrivere a mano è lungo e richiede un po' più tempo ma aiuta di più, poter tracciare le parole invece che vederle apparire le fissa meglio nella nostra testa. Magari puoi usare delle penne colorate, o degli evidenziatori di colori diversi in modo da dividere bene i diversi concetti. Bene, è ora di cominciare veramente! Armati di concentrazione, evidenziatore e matita. Leggi un piccolo pezzo alla volta, fermati e sottolinea le cose che a te sembrano importanti, se serve aggiungi qualche nota ai margini che magari ha detto l'insegnante, oppure qualche domanda su qualche concetto poco chiaro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come preparare un esame universitario difficile

L'ansia che prende di mira lo studente universitario ogni qualvolta si avvicina la data dell'esame da sostenere, non ha mai risparmiato nessuno. Tutti, inevitabilmente, ne sono stati vittima e questo certamente non significa che non si è preparati, ma...
Università e Master

Come organizzare lo studio universitario durante il tirocinio

Il tirocinio, come ben tutti sanno, è un’esperienza fondamentale per ogni studente, che può ampliare le sue conoscenze e soprattutto insegnargli a mettere in pratica ciò che ha appreso a livello teorico. Generalmente il tirocinio si realizza nell’ultimo...
Università e Master

Come prepararsi a sostenere un esame universitario

Nella seguente semplice e rapida guida che enuncerò nei passaggi successivi, vi indicherò brevemente i migliori consigli che vi aiuteranno nello studio e, quindi, vi consentiranno di sostenere, brillantemente e con una maggiore tranquillità, un qualsiasi...
Università e Master

Cose da non fare mai durante un esame universitario

Ogni studente universitario affronta diverse sessioni d'esame durante il percorso di studio. C'è chi vive il periodo con terrore e chi con grande entusiasmo. Tuttavia la maggior parte degli studenti impara sulla propria pelle il prezzo di alcuni errori....
Università e Master

Come fare un riassunto di un testo universitario

Essere all'università significa dover stravolgere completamente le proprie abitudini di studio rispetto alle vecchie metodologie che si adottavano fino alle superiori. Ci si trova, infatti, difronte a testi e libri di notevole spessore, sia in termini...
Università e Master

I 5 momenti più difficili per uno studente universitario

Dai sondaggi e dalle interviste risulta chiaro che il passaggio dalle scuole superiori a qualunque corso universitario non è cosa semplice, e ciò risulta evidente nel confronto tra gli iscritti al primo anno e i successivi abbandoni. Per partire quindi...
Università e Master

Come preparare l'ultimo esame universitario

Gli esami universitari generalmente sono piuttosto difficili, soprattutto se si tratta di una facoltà complessa. Tuttavia è l'ultimo esame universitario a mettere in crisi lo studente, in quanto esso rappresenta l'ultimo scoglio da superare prima di...
Università e Master

Come Fare Un Master In Olanda: Capire L'Organizzazione Del Sistema Universitario Olandese

In questo tutorial vengono date delle indicazioni su come poter fare un master all'estero, ed in particolare in Olanda. L'organizzazione del sistema universitario olandese è sicuramente diverso da quello italiano. Bisogna dire che andare a studiare all'estero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.