Come studiare quando fa molto caldo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando si arriva alle superiori o all'università diventa necessario studiare anche durante l'estate. Se ci si deve (sfortunatamente) impegnare nello studio nella stagione calda la cosa può divenire molto spiacevole ed a tratti impossibile.
Allora come fare quando fa molto caldo?
Con pochi rapidi passi andremo adesso a vedere come è possibile battere il caldo per studiare in tranquillità senza temere si sciogliersi sulla scrivania.

26

Occorrente

  • Necessità di studiare nella stagione calda
36

Spazi esterni

Mantenere la concentrazione nello studio si presenta già come un compito arduo, poiché le distrazioni sono sempre dietro l angolo. In una condizione di caldo estremo la situazione diviene semplicemente insostenibile, tra sudore e vampate di caldo.
Il miglior ambiente da dedicare allo studio in caso di caldi estremi è senza dubbio un luogo ben ventilato dove si possano creare correnti d aria che rinfrescheranno l?ambiente. Dato che in estate spesso ci troviamo di fronte a lunghe giornate senza vento è possibile ricorrere all'uso di condizionatori o semplici ventilatori. Una cosa molto importante però è ricordarsi di far si che il vento non si infranga addosso al nostro corpo poiché potrebbe procurare dolorosissimi torcicolli.

46

L'ombra

Se la casa dello studente si presenta inappropriata ad essere arieggiata in maniera naturale può essere una buona idea spostarsi in un ambiente esterno, come ad esempio un parco al ombra di un albero o se possibile vicino a delle zone boscose dove l?ambiente solitamente si presenta sempre fresco e respirabile, oltre che ottimo data l usuale tranquillità che solitamente caratterizza questi posti. Ancora meglio se in queste zone è presente un ruscello od un laghetto dove mettere i piedi a mollo in modo da rilassarsi il più possibile.

Continua la lettura
56

Centro Commerciale

Se ci si trova in città o non si ha a disposizione un parco l'alternativa migliore è andare in un centro commerciale dove è sempre presente l'aria condizionata. L'unico problema di questi luoghi è quello delle infinite distrazioni e specialmente del rumore. Di conseguenza è sempre meglio portarsi dietro un lettore musicale con una playlist di musica soft. Oppure in alternativa se dovete rimanere a casa un buon tè caldo nonostante sembri una contraddizione giova molto (è una tecnica molto utilizzata dalle popolazioni del nord Africa come i Tuareg). Giungo alla conclusione dicendo che nel ambiente riguardante lo studio è sempre indispensabile sentirsi a proprio agio cosi da dare il meglio, ottenendo i migliori risultati con poca fatica e nella massima tranquillità battendo il caldo delle giornate estive.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come trovare la motivazione per studiare

Ecco una guida, molto interessante, attraverso il cui aiuto poter imparare come trovare ed anche utilizzare, la giusta motivazione, per studiare, nella maniera più efficace ed utile possibile. Studiare è veramente utile perché ci può aiutare a realizzare...
Superiori

Come studiare in modo produttivo

Può capitare a tutti di dover studiare tante ma tante pagine di una specifica materia per poter superare un'interrogazione o un compito in classe. Con questa guida vi illustrerò come studiare in modo produttivo. Seguendo questi brevi passi otterrete...
Superiori

5 trucchi per trovare la voglia di studiare

Dopo un periodo lungo di vacanze rimettersi sui libri è dura, lo so! È dura anche rimanere concentrati sui libri quando fuori cominciano le belle giornate e magari rimangano proprio le interrogazioni più importanti. Insomma a perdere la voglia di studiare...
Superiori

Come studiare da autodidatta

Studiare non è semplice, specialmente quando bisogna imparare qualcosa di cui non si hanno solide basi. Se poi si decide di apprendere determinati concetti in maniera totalmente indipendente bisogna necessariamente seguire un programma scolastico oppure...
Superiori

Come studiare diritto tributario

Per prendere una laurea non ci vuole soltanto grande volontà nello studio e concentrazione, ma anche memoria e passione per quello che sarà il proprio lavoro nel futuro. Il diritto tributario, come tutti gli altri tipi di diritto, richiede estrema pazienza...
Superiori

Come studiare La Divina Commedia

La Divina Commedia è una delle opere più importanti scritta da Dante Alighieri intorno al 1300. Si tratta di un'opera conosciuta e studiata in tutto il mondo, ritenuta il più grande capolavoro di letteratura di tutti i tempi. Sicuramente studiare questo...
Superiori

5 modi per studiare poco con massimi risultati

Che tu sia uno studente delle scuole medie, superiori o dell'università, avere un buon metodo di studio e conoscere dei piccoli segreti su come studiare poco ed ottenere massimi risultati potrebbe tornarti utile. Bene, in questa guida vedremo 5 modi...
Superiori

Come studiare senza annoiarsi

Lo studio è un'attività importante che prende, indubbiamente, molto tempo. Oltre ad essere una cosa da fare spesso, è tante volte anche posto come un obbligo. Risulta quindi molto comune che le persone, soprattutto i ragazzi, si possano annoiare nello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.