Come studiare la filosofia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La filosofia studia l'uomo, il pensiero, la concezione del mondo e il senso dell'esistenza umana e cerca di superare i limiti della conoscenza. Già a partire dal periodo inerente all'antica Grecia, diversi studiosi hanno cominciato a confrontarsi studiando questa materia e lasciandoci in eredità i loro ragionamenti, i loro pensieri e le loro visioni. Lo studio di queste idee sicuramente risulta essere difficoltoso ma sicuramente è motivante e affascinante. Andiamo a spiegare come studiare la filosofia.

26

Studiare la filosofia per aprire la nostra mente

La filosofia è una materia studiata prevalentemente nei licei come il classico e lo scientifico: essa può risultare un po' ostica, alquanto complicata da comprendere e, per molti, inutile. Il suo studio, però, permette di aprire la nostra mente venendo a contatto con concetti spesso molto diversi dai nostri e di ampliare i nostri limiti conoscitivi. Qualora non riusciamo a condividere alcune idee sviluppate dal pensiero di un determinato filosofo preso in considerazione possiamo, comunque, prendere spunto da quel ragionamento per formare delle alternative di pensiero personale.

36

Capire se il filosofo sia vissuto in periodi di ostilità o pacifici

Inizialmente, è consigliabile studiare bene la biografia del filosofo e calarsi nel periodo storico durante il quale è vissuto, per capire da quali usi e costumi esso è stato influenzato. Un aspetto che potrà, sicuramente, darci una mano, sarà quello di scoprire se il personaggio preso in esame abbia sviluppato le sue riflessioni o sia cresciuto durante le rivoluzioni sociali, le guerre o nei periodi completamente pacifici: questo ci farà riflettere sul perché dei suoi ragionamenti e delle sue conclusioni. Il modo di pensare non sarà mai totalmente avulso dalla realtà ma sempre in relazione con la vita reale.

Continua la lettura
46

Approfondire le teorie del filosofo

Successivamente, passiamo ad approfondire le sue teorie: studiamo il suo pensiero come se fosse il nostro e tentiamo di immedesimarci con lo studioso per cercare di renderci padroni dei suoi concetti. Sarà più semplice se faremo uno schema evidenziando i punti più importanti. Quando avremo appreso appieno la sua dottrina sarà possibile farci una nostra opinione in merito e così sapremo di essere riusciti a capire le sue osservazioni. In un secondo momento potremo condividere o rifiutare le nuove concezioni apprese, e sviluppare, a partire dalle sue riflessioni, un'opinione personale. Per concludere al meglio lo studio è preferibile discutere dell'argomento coi nostri compagni di studio: questo ci permetterà, non solo di ripassare approfonditamente ma anche di condividere il nostro punto di vista con loro dando origine ad un confronto animato e anche divertente.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di filosofia: il trascendente di Heidegger

Comprendere la filosofia non dovrebbe risultare un privilegio, ma un sacrosanto diritto. La maniera migliore per accedere ai meandri della filosofia consiste in due aspetti. Mettere da parte la credenza sbagliata su essa e lasciarsi catturare dalla bellezza...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Talete

A volte conoscere la vita dei maggiori autori dell'età antica può farci allargare le nostre conoscenze. In particolare studiare la filosofia, ossia il pensiero di teorici, può avere un'influenza sul nostro modo di pensare il mondo. Uno tra questi è...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Aristotele

La filosofia è una materia piuttosto complessa ma allo stesso tempo interessante, che per essere compresa richiede un po' di tempo e molto studio. Durante i secoli molte sono le scuole che si sono susseguite e che hanno rappresentato una rivoluzione...
Superiori

Feuerbach: filosofia ed opere

Ludwig Feuerbach nacque nel 1804 e morì nel 1872. Egli era un filosofo e fu uno dei massimi esponenti della sinistra hegeliana. Insieme a Marx, ed uno dei più importanti filosofi che agirono sull'analisi della religione e dei suoi effetti, in particolare...
Superiori

Come fare un riassunto di filosofia

La filosofia è una grande disciplina abbastanza difficile che intende creare una riflessione in merito al pensiero di tanti uomini -famosi appunto per il loro pensiero filosofico- che durante l'intera storia umana si sono succeduti. Lo studio di questi...
Università e Master

Auguste Comte: i concetti base del suo pensiero

Il fondatore della sociologia è sicuramente Auguste Comte. Inizialmente egli chiamò questa disciplina "filosofia sociale". La sua corrente di pensiero è molto vicina a quella del positivismo a causa della sua esaltazione della scienza e del progresso...
Superiori

Filosofia: i Presocratici in breve

La filosofia è un modo di pensare e di rispondere a dei problemi: si tratta di una disciplina che si occupò per la prima volta di risolvere quelli che erano i problemi che si presentarono in luoghi e periodi diversi della Grecia tra il VII e il VI secolo...
Superiori

Filosofia greca in pillole

Studiare la storia e la filosofia è il modo migliore per capire come il pensiero dell'essere umano sia cambiato ed evoluto in base agli eventi che ne hanno segnato i momenti più importanti, e le svolte epocali che ci hanno portato fino ad oggi. La filosofia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.