Come studiare la conducibilità termica dei metalli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La chimica e la fisica sono due discipline che consentono di conoscere e di studiare i vari fenomeni che accadono ogni giorno in natura e tramite esse è possibile anche riprodurli in laboratorio o attraverso dei semplici esperimenti. Tra le tante nozioni affascinanti, c'è anche la conducibilità termica dei metalli. Vediamo insieme in questa guida più nel dettaglio di cosa si tratta e come la si può studiare.

26

Occorrente

  • candela, cartoncino, forbici, matita, squadrette, nastro adesivo, foglio di compensato, striscioline di metallo
36

L'espressione "conducibilità termica" indica un passaggio di calore da un corpo all'altro, in questo caso nei metalli. Essi grazie alla loro composizione sono in grado di trasmettersi il calore a vicenda con il variare delle diverse temperature e per poter studiare questo tipo di passaggio si può fare un semplice esperimento. Per svolgerlo non servono delle particolari strumentazioni, oppure abilità fisiche e matematiche, ma semplicemente qualche materiale che può essere reperibile in casa.

46

Innanzitutto, si deve prendere un foglio sottile di compensato che permetterà di creare la base di tutto l'apparato che costruiremo passo dopo passo. Esso deve essere tagliato in modo che abbia le dimensioni di circa 30 x 20 centimetri. Tutti i bordi devono essere smussati utilizzando della carta vetrata affinché tutto sia ben liscio. Ora bisogna passare al lavoro sul foglio di cartoncino, mettendo momentaneamente da parte il compensato. Su di esso deve essere disegnata il disegno della figura attigua con l'ausilio di squadre e matita.

Continua la lettura
56

Le dimensioni che deve avere la figura sono puramente arbitrarie in base al vostro gusto, dato che l'unica cosa davvero importante è che esse non siano maggiori della base in compensato. Adesso si deve ritagliare il cartoncino con le forbici e si deve ripiegarlo lungo tutte le sue linee così da dargli la forma della figura accanto. Questa forma deve essere poi fissata alla base del compensato con del nastro isolante, oppure con delle puntine o della colla.

66

Si devono prendere delle striscioline di diversi metalli e di differente spessore e si devono disporre sul piedistallo in cartoncino, come riportato in figura. Accendete la candela e fate cadere delle gocce di cera sulle striscioline metalliche. Fate cadere altre gocce sulla base in legno e fissatevi sopra la candela accesa. A questo punto, osserverete che su alcune striscioline la cera si scioglierà prima delle altre e il materiale corrispondente avrà una migliore capacità termica rispetto agli altri metalli. In questo modo potrete studiare la conducibilità termica nei metalli in modo molto semplice ed elementare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di fisica: conduzione del calore

Una parte importante della Fisica è la Termodinamica, ovvero lo studio e le applicazioni dell’energia termica (comunemente chiamata "calore") dei sistemi. Un concetto abbastanza notevole in termodinamica è quello di temperatura. Di fatto, quando il...
Superiori

I legami chimici

I legami chimici sono forze di tipo elettrostatico che servono per tenere insieme atomi o molecole. Tale aggregazione è spontanea, in quanto gli atomi tendono a legarsi fra loro ogni qualvolta questo processo permette loro di ottenere una condizione...
Superiori

Come misurare la conducibilità di un liquido

La conducibilità di un liquido è la capacità di una soluzione di trasferire la corrente elettrica ed è il reciproco della resistività elettrica (ohm), per cui viene adoperata per misurare la concentrazione di corrente dei solidi disciolti che sono...
Superiori

Caratteristiche e proprietà dei metalli

Se fate parte della schiera di studenti che dovranno studiare durante il periodo estivo perché sono stati rimandati in qualche materia di sicuro non vi invidio.Senz'altro tra di voi ci sarà chi è costretto a studiare la chimica. So cosa starete pensando:"...
Superiori

Come Sperimentare La Conducibilità Di Una Soluzione Elettrolitica

Questo esperimento serve per determinare la relazione che esiste tra una concentrazione di soluzione elettrolitica e l'intensità della corrente elettrica che la attraversa. Questo esperimento è estremamente semplice ed efficace e non necessita di apparecchiature...
Università e Master

Come Effettuare Il Drenaggio

Per drenaggio si intende quel complesso di canalizzazioni, generalmente sotterranee, per raccogliere e smaltire lontano da insediamenti civili le acque superficiali e quelle reflue, provenienti dalle attività umane un generale. Il drenaggio è indispensabile...
Superiori

Chimica: le sostanze pure

In chimica una sostanza pura è formata da materia che presenta una composizione costante con delle proprietà caratteristiche; non può essere separata in componenti con metodi di separazione fisica (vale a dire senza rompere legami chimici). Può essere...
Superiori

Come riconoscere i metalli dai non metalli

Il titolo che accompagna la guida è molto chiaro, e ci fa comprendere immediatamente la tematica che verrà trattata nei prossimi passi. Andremo, infatti, a spiegarvi in pochi passi come poter riuscire a riconoscere i metalli dai non metalli. Cominciamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.