Come studiare il carattere di una serie numerica

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Molto spesso durante i nostri studi, siano essi scolastici o universitari, possiamo fare i conti con delle tematiche, degli argomenti e delle materie che possono crearci moltissimi grattacapi. Purtroppo non comprendere appieno un determinato argomento può compromettere o minare la comprensione complessiva di una intera materia. Per cui è fondamentale non trascurare alcuna tematica, per non restare troppo indietro. In questa guida focalizzeremo la nostra attenzione su uno specifico argomento di una determinata materia, ovvero la matematica. Vedremo per l'appunto come poter studiare in maniera efficace e al meglio il carattere di una serie numerica attraverso una serie di semplici passaggi.

24

In matematica, una seria è la somma di elementi che si trovano in successione; la si potrebbe definire una sorta di addizione amplificata. Il suo carattere si determina studiando se essa sia convergente o divergente; vale a dire, se tende o no ad infinito. In generale, per studiare il carattere di una serie numerica può essere utile determinare il suo termine generale. Per farlo, ovvero per verificare se il termine generale della serie è una successione infinitesima, si deve appurare che il limite per n, che tende ad infinito, sia uguale a zero. Se non lo è, la serie non converge. Questo principio è detto criterio di convergenza di Cauchy.

34

Dopo aver verificato il termine generale della serie, un altro aspetto importante da definire consiste nello stabilire se la serie si componga o no di termini positivi. A tale scopo sono applicabili tre differenti criteri, detti criterio del rapporto, criterio della radice o criterio del confronto. La scelta tra queste tre opzioni non va fatta arbitrariamente, ma in modo opportuno e ponderato, basandosi sulla natura del termine generale.

Continua la lettura
44

Una volta appurato che la serie è a termini positivi, si deve controllare un ulteriore aspetto, ovvero se si tratta di una serie a segni alterni. In questo caso si può applicare il criterio di Leibniz. Secondo tale criterio, se una serie di termini positivi è decrescente e infinitesima, allora converge. Se invece la serie non è a termini positivi, se ne deve studiare la convergenza assoluta; poiché, se la serie è assolutamente convergente, allora è anche convergente. Tale convergenza è detta ordinaria o semplice; se a convergenza assoluta non corrisponde convergenza ordinaria, si parla di serie condizionatamente convergente. Vi auguro quindi buono studio e buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Matematica: il criterio di Leibniz

In questa guida verranno dati utili consigli su come capire bene ed apprendere al meglio uno dei principi della matematica più studiati: il criterio di Leibniz. Esso si tratta di un argomento di calcolo aritmetico basato su una successione di numeri...
Università e Master

Come calcolare il limite di una successione convergente

Nella matematica avanzate non è raro imbattersi nelle serie o successioni numeriche. In analisi è una stringa infinita di termini, ossia di numeri. Non si tratta di insiemi numerabili. Pertanto è fondamentale seguire l'ordine prestabilito dei termini....
Superiori

Come calcolare la convergenza di un integrale

La matematica è una delle materie più temute dallo studente medio. Sin dalle scuole dell'obbligo è il principale spauracchio di intere classi, ed è considerata disciplina per "secchioni". Col proseguire del corso di studi, teoria ed esercizi diventano...
Superiori

Come determinare il carattere di una serie

La serie è un'evoluzione delle successioni ricorsive. Presenta come argomento una successione e ogni termine della serie è una somma dei termini precedenti. Ad esempio prendiamo una serie di ragione q elevato ad n. Il primo termine è q, il secondo...
Università e Master

Come Stabilire Il Carattere Di Un Integrale Improprio

Quando si vuole calcolare l'integrale di una funzione definita su un intervallo illimitato, oppure illimitato in prossimità di un numero infinito di punti, l'integrale in questione si chiama improprio. Non sempre è possibile calcolarlo, però tramite...
Università e Master

Come risolvere le serie di potenze

Prima di poter capire e illustrare come risolvere una serie di potenze, descriviamo il contesto e quindi di cosa si tratta. Ci troviamo di fronte a un argomento di matematica e per essere più precisi, lo ritroviamo nei programmi degli esami di Analisi...
Superiori

Come calcolare l'ascissa di convergenza

Se stai leggendo questo articolo significa che probabilmente hai bisogno di determinare l'ascissa di convergenza per risolvere un problema matematico. Per calcolare il suo valore è però necessario fare un passo indietro, partendo dalla definizione di...
Università e Master

Come sommare una serie armonica generalizzata

La matematica è uno di quegli argomenti che cresce ogni giorno. C'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire o capitoli da approfondire, che potrebbero portare a nuove teorie o scoperte. Una di queste è senza dubbio la serie, che ha permesso di fare la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.